Durata del Green pass e zona rossa, le nuove misure

Durata del Green pass e zona rossa, le nuove misure del governo Draghi. Tutte le informazioni utili.

durata green pass
Durata del Green pass e zona rossa, le nuove misure (Adobe Stock)

Arrivano finalmente dal governo le nuove regole anti-Covid su Green pass, zone a colori e quarantene a scuola.

La prima novità riguarda la durata del Green pass che non avrà scadenza per chi è vaccinato con la terza dose o booster. Avrà dunque una durata illimitata, come avevano già anticipato nei giorni scorsi. Ecco le nuove misure appena approvate dal Consiglio dei Ministri.

Durata del Green pass e zona rossa, le nuove misure

Il Green pass senza scadenza per chi ha ricevuto la terza dose di vaccino è una misura inevitabile poiché le autorità sanitarie europee non hanno raccomandato una quarta dose di vaccino, finora, e il certificato verde scadrà a breve per chi ha ricevuto la terza dose lo scorso autunno, tra fine settembre e inizio ottobre,

Infatti, dal 1° febbraio la durata del Green pass è stata ridotta a 6 mesi. Una misura che era stata introdotta dal decreto festività di Natale, per spingere i cittadini a sottoporsi alla terza dose di vaccino. Questa durata si applicherà solo a chi ha completato il ciclo vaccinale con due dosi o con il monodose.

Il Green pass avrà durata illimitata anche per coloro che sono stati contagiati dal virus dopo due dosi di vaccino.

La durata del certificato verde è stata più volte modificata nel corso dei mesi. Ad aprile 2021, quando è stato introdotto con il decreto riaperture, il Green pass aveva una durata di 6 mesi per vaccinati con ciclo completo e guariti. Poi, la durata è stata estesa quasi subito a 9 mesi per i vaccinati, in un nuovo decreto legge a maggio. Quindi, in estate è stata allungata a 12 mesi, soprattutto per andare incontro ai sanitari vaccinati a inizio 2021. Con i nuovi contagi dell’autunno e l’arrivo della variante Omicorn, la validità del Green pass è stata nuovamente ridotta a 9 mesi, ai primi di dicembre con l’introduzione del Super Green pass, e poi ancora a 6 mesi con il decreto festività a partire dal 1° febbraio. Ora per i vaccinati con terza dose non ci si sarà più alcuna scadenza così come per chi si è infettato o ammalato dopo la seconda dose.

Infine, vengono semplificate le regole del Green pass per i turisti stranieri. Questi, infatti, potranno accedere a tutte le attività in cui è previsto il Green pass rafforzato, per soli vaccinati e guariti, anche con il solo Green pass base, con tampone, se provengono da Paesi che hanno regole vaccinali diverse da quelle italiane.

Già dal 1° febbraio, inoltre, per entrare in Italia dai Paesi UE è sufficiente il Green pass europeo, senza tampone aggiuntivo per vaccinati e guariti.

Le altre misure

L’altra novità, poi, riguarda la zona rossa. Le restrizioni previste per questa area di rischio varranno solo per i non vaccinati. Per i vaccinati non cambierà nulla rispetto alla zona bianca.

Cambiano le regole sulle quarantene a scuola, per semplificare il sistema, accorciando la Dad e favorendo chi è già vaccinato.

Gli studenti vaccinati delle scuole elementari che hanno avuto un contatto stretto con un positivo in classe non andranno in didattica a distanza. Dovranno solo seguire l’autosorveglianza, come è già per le medie e le superiori per chi ha ricevuto anche la terza dose o ha fatto la seconda dose da meno di 120 giorni. Questa regola che si applicava già alle medie e alle superiori si applicherà anche alle scuole elementari.

La didattica a distanza sarà attivata alle elementari in caso di 5 positivi in classe, alle superiori e medie resterà a 2 positivi. In ogni caso, si applicherà solo ai non vaccinati e ai guariti da più di 120 giorni e la quarantena a casa sarà ridotta da 10 a 5 giorni. Si tratta della stessa regola applicata agi adulti vaccinati con seconda dose e guariti da più di 120 giorni. Chi ha completato il ciclo vaccinale o è guarito da meno di 120 giorni non dovrà fare la quarantena. Così come chi ha ricevuto la terza dose booster.

Alla scuola d’infanzia, per bambini da 0 a 5 anni, invece, se ci sono 5 positivi in classe scatta la Dad per tutti, che durerà 5 giorni. La decisione della Dad per tutti è perché in questa fascia di età i bambini non sono vaccinati, se non all’ultimo anno, e non indossano la mascherina in classe.

Green pass (Adobe Stock)