Il borgo più bello del Lazio da vedere in inverno con la neve

Dove andare in inverno nel Lazio: se amate la neve, ma non solo sciare, ecco il borgo più bello dove andare

borgo lazio neve
I dintorni di San Donato Val Comino il borgo con la neve più bello del Lazio

La neve che cade soffice, i vicoli acciottolati, le luci che rendono il borgo quasi un presepe e un camino a scaldarvi. Sembra un sogno vero? Invece è quanto mai realizzabile, basta andare in una delle tante località montane del nostro Paese. Anche nel Lazio.

C’è infatti un bellissimo borgo da vedere in inverno con la neve e che pochi conoscono. Un posto che sembra uscito da un libro di fiabe, perfetto per chi vuole passeggiare sulla neve, ammirarla e non è interessato solo agli sci. Questo borgo, il più bello del Lazio da vedere in inverno con la neve è San Donato Val di Comino, e si trova in provincia di Frosinone.

Le montagne del Lazio con la neve e i borghi più belli

Nel Lazio ci sono numerose montagne dove andare nel periodo invernale per una passeggiata sulla neve o per sciare. Fra le vette più famose il Monte Terminillo, in provincia di Rieti, Monte Livata, detta la montagna dei romani vista la vicinanza con la Capitale e sempre in provincia di Roma il Monte Autore con località come Campo dell’Osso, poi il monte Semprevisa in provincia di Latina.

Numerosi sono i monti in provincia di Frosinone: i monti Lepini, Simbruini, Ernici, Aurunuci. D’altronde a un passo c’è l’Abruzzo con i suoi importanti rilievi montuosi e con cui il Lazio condivide il Parco Nazionale. Insomma, se si ha voglia di neve nel Lazio c’è imbarazzo di dove andare.

Leonessa vicino Rieti, Castel di Tora sul lago del Turano, Filettino, Subiaco, ma anche Greccio e Cervara sono alcuni dei borghi più belli dove andare nel Lazio con la neve. Ma se quello che cercate è un borgo immerso nella neve – e non volete correre il rischio di non trovarla – dove ammirare il panorama delle montagne e vivere come in una fiaba allora dovete andare in provincia di Frosinone a due passi dall’Abruzzo a San Donato Val di Comino.

San Donato Val di Comino, il borgo con la neve più bello del Lazio

borgo lazio inverno
San Donato Val Comino, uno dei borghi più belli d’Italia

In questo piccolo borgo di poco più di 2mila abitanti a soli 700 metri di altitudine la natura la fa da padrona e gli inverni sono lunghi e nevosi. Difficilmente arrivando qui in pieno inverno non incontrerete la neve. D’Altronde il borgo domina la Val Comino ai piedi della Serra Traversa a un passo dall’Abruzzo immerso nel Parco Nazionale di Lazio, Abruzzo e Molise.

A San Donato Val di Comino si possono ammirare alcuni dei paesaggi più belli del Lazio e non solo. Come il passo di Forca d’Acero a 1538 metri via obbligata per andare da una regione all’altra, celebre in autunno per i colori del foliage e incantevole anche in pieno inverno con la sua spettacolare faggeta.

Potrete fare passeggiate per ammirare i tanti animali che popolano questi boschi, ciaspolate sulla neve e per i più spericolati tutto l’anno si può fare parapendio e deltaplano. E poi a due passi la Riserva Naturale del Lago di Posta Fibreno con i suoi spettacolari paesaggi.

Ma è il borgo stesso ad essere bellissimo. E’ infatti uno dei borghi più belli d’Italia, nonché borgo bandiera arancione per le sue notevoli attività e servizi. Un paese dalle origini antichissime che conserva un nucleo originale e trova il suo cuore pulsante nel Santuario di San Donato risalente al 700 d.C.

Il paese è dominato dal Castello con la sua torre a pianta quadrata alta 12 metri: per arrivarci si attraversano piccoli e tortuosi vicoli, piazzette e passaggi coperti fra le antiche case. L’Arco delle origini è un vicolo coperto con travi in legno e decorato. Porte medievali racchiudono il piccolo paese dove si trova anche un duomo risalente al 1500 e numerose altre chiese medievali.

Nel Lazio ci sono dunque borghi bellissimi con la neve e se volete vivere la magia di un borgo immerso nella neve e vedere una natura stupefacente andate a San Donato Val Comino.

 

Previous articleSposarsi in spiaggia in Sicilia oggi è possibile: dove e cosa sapere
Next articleSex And The City, i luoghi della serie tv a New York: il tour per scoprirli tutti
Giornalista, laureata in Scienze della Comunicazione, web content editor e social media manager. Ho da sempre un'innata curiosità per tutto quello che mi circonda: da bambina mi immaginavo detective e indagavo su tutto per scoprire la verità, immaginandomi protagonista di casi polizieschi e di inchieste giornalistiche (e solitamente era peluche orso il colpevole!). Ho fondato il giornalino scolastico quando avevo 9 anni e da allora non ho mai smesso di scrivere. Ho sempre lo zaino in spalla: adoro viaggiare, scoprire nuove culture, nuovi posti e poterli raccontare. Qualsiasi posto infatti racconta una storia che io voglio conoscere. Quando non scrivo al pc o non sono in viaggio, mi trovate sul palco ad improvvisare oppure a fare trekking con il mio cane o nei reparti di pediatria come clowndottore.