Nuove restrizioni anche in Portogallo, Paese più vaccinato d’Europa

Nuove restrizioni anche in Portogallo, Paese più vaccinato d’Europa. Le ultime notizie da conoscere.

restrizioni portogallo
Nuove restrizioni anche in Portogallo, Paese più vaccinato d’Europa (immagine di repertorio: vaccinazioni in Portogallo. Foto di Octavio Passos/Getty Images)

Continua la rapida salita dei contagi da Coronavirus in Europa, ora anche con la preoccupazione per la nuova variante Omicron (B.1.1.529) arrivata dall’Africa meridionale e con i primi casi individuati in Europa.

In gran parte del Vecchio Continente sono tornate le restrizioni e lockdown, nelle città italiane anche l’obbligo di mascherine all’aperto.

Non solo lockdown e chiusure nei Paesi più colpiti, anche altri in Europa stanno reintroducendo restrizioni per anticipare il virus e l’incontenibile diffusione dei contagi. Prima che sia troppo tardi. È il caso del Portogallo che, nonostante sia il Paese più vaccinato d’Europa e con numeri ancora contenuti di casi, vede tuttavia i contagi in rialzo. Per evitare una situazione ingestibile, dunque, il Paese ha deciso di introdurre restrizioni, anche molto severe. Ecco cosa accadrà.

Leggi anche –> Olanda, scatta il lockdown: tutto chiuso dalle 17

Nuove restrizioni anche in Portogallo, Paese più vaccinato d’Europa

Vacanze natalizie prolungate per gli studenti per mantenere le scuole chiuse, lavoro da remoto obbligatorio, discoteche chiuse e Green pass per accedere a ristoranti, alberghi, palestre, eventi aperti al pubblico. Mentre per entrare come visitatori negli ospedali e nelle Rsa sarà obbligatorio anche il tampone negativo.

Sono le misure per la cosiddetta “settimana di contenimento” che il governo portoghese ha deciso di introdurre dal 2 al 9 gennaio 2022. L’obiettivo è quello di evitare una esplosione di contagi, come accadde a gennaio 2021.

Inoltre, a tutti i viaggiatori che entreranno in Portogallo in aereo sarà richiesto un tampone negativo. Da eseguire in aeroporto. Una richiesta di prudenza ma contraria alle norme europee per le quali dovrebbe essere sufficiente il Certificato digitale Covid-19 (Green pass europeo) per viaggiare nei Paesi UE e dell’area Schengen.

Il Portogallo aveva riaperto tutto il 1° ottobre scorso, eliminando diverse restrizioni e riducendo al minimo l’applicazione del Green pass, grazie ai numeri dei contagi al minimo.

Leggi anche –> Viaggi sconsigliati in Germania e Danimarca: dove non andare

Perché le nuove misure

Questa stretta può sorprendere, visto la situazione virtuosa del Portogallo, Paese con uno dei tassi di vaccinazione della popolazione più alti al mondo e con pochi contagi. Anche qui, tuttavia, come nel resto d’Europa, i casi di infezione da Coronavirus sono in aumento e l’incidenza settimanale dei contagi comincia ad essere elevata: 263 casi per 100mila abitanti. Più del doppio di quella italiana che al momento è di 125 casi per 100mila abitanti (secondo l’ultimo monitoraggio settimanale).

Negli utlimi giorni in Portogallo si sono registrati circa 3mila contagi giornalieri. Un numero comunque importante per un Paese di poco più di 10 milioni di abitanti. Riguardo all’occupazione di posti letto in ospedale, circa 700 persone sono ricoverate nei reparti ordinari per Covid-19, mentre 100 sono i ricoveri in terapia intensiva. Numeri da tenere sotto controllo.

Il governo vuole evitare la situazione disastrosa di quasi un anno fa, quando tra gennaio e febbraio 2021, quando la campagna vaccinale in Europa stava iniziando, in Portogallo il Covid provocò 300 morti al giorno e fino a 650 ricoveri in terapia intensiva. Una esplosione dell’epidemia dovuta molto probabilmente agli spostamenti e assembramenti delle feste natalizie.

Attualmente in Portogallo è vaccinato l’87,8% della popolazione (tutta la popolazione e non solo quella vaccinabile over 12). Gli anziani sopra i 65 anni di età sono vaccinati al 100%. Nel Paese è in corso la campagna per la terza dose del vaccino.

Leggi anche –> Slovacchia in lockdown generale: tutto chiuso

portogallo
Tram a Lisbona (Foto di Frank Nürnberger da Pixabay)