Bonus terme: via libera alle domande, come fare richiesta

Bonus terme: via libera alle domande, come fare richiesta. Tutto quello che bisogna sapere.

bonus terme domande
Bonus terme: via libera alle domande, come fare richiesta (Foto di Anastasyaln da Pixabay)

Uscito finalmente il termine per presentare la domanda per ottenere il Bonus terme, lo sconto su cure e servizi termali messo a disposizione dal governo.

Il bonus prevede uno sconto del 100% sui servizi acquistati presso le strutture ccreditate, fino a un massimo di 200 euro. Tutti possono usufruirne perché non sono previsti limiti di reddito Isee. Ecco tutto quello che dovete sapere e quando presentare la domanda per richiederlo.

Leggi anche –> Le terme più belle d’Italia dove andare in autunno

Via libera alle domande per il Bonus terme

Il governo ha istituito il Bonus terme per incentivare il turismo termale e l’utilizzo dei relativi servizi e in questo modo aiutare anche la ripresa del settore, fortemente penalizzato dalla pandemia. Si tratta di un contributo con uno sconto del 100% sui servizi termali acquistati fino a coprire un massimo di spesa di 200 euro.

Non sono previsti limiti di reddito/patrimonio Isee e nemmeno riguardo al nucleo familiare. Pertanto, tutti potranno richiedere il bonus. Le uniche condizioni sono essere residente in Italia e aver compiuto 18 anni. Il Bonus si richiede prenotando presso uno stabilimento termale accreditato. Una volta richiesto e ottenuto, il bonus andrà utilizzato entro 60 giorni dalla sua emissione.

Ciascun richiedente potrà fare domanda per un solo bonus, che non può essere ceduto a terzi, né a titolo gratuito né in cambio di un corrispettivo.

Sul sito web di Federterme è possibile compilare il modulo per ricevere informazioni.

Lo sconto sarà applicato direttamente dalla struttura termale, che poi richiederà il rimborso al Ministero dello Sviluppo Economico.

Leggi anche –> Le 10 terme più belle del mondo: una è in Italia

Come fare domanda

Oggi, finalmente è stata pubblicata la data in cui si potrà presentare la domanda di richiesta. Invitalia comunica che i cittadini potranno richiedere il contributo agli istituti termali prenotando i servizi a partire dall’8 novembre 2021.

Mentre dal 28 ottobre sarà online la piattaforma gestita da Invitalia per consentire la registrazione degli stabilimenti termali che aderiranno al Bonus terme.

Dunque, la richiesta non va presentata sui siti web governativi (Invittalia che gestisce il Bonus terme è l’Agenzia nazionale per lo sviluppo di proprietà del Ministero dell’Economia) ma direttamente alle strutture termali accreditate dove l’utente vorrà prenotare un soggiorno o dei trattamenti. Chi vuole usufruire del bonus andrà sulla piattaforma attivata da Invitalia per verificare l’elenco delle strutture termali accreditate e scegliere quella che preferisce. L’elenco delle strutture accreditate sarà pubblicato e aggiornato anche nelle sezioni dedicate presenti nei siti del Ministero dello Sviluppo economico e di Invitalia.

Per il Bonus terme il governo ha messo a disposizione 53 milioni di euro. Non tantissimi soldi se si pensa a quanti cittadini fanno uso dei servizi termali. Dividendo 53 milioni per 200 euro fa 265mila bonus. È probabile dunque che l’8 novembre ci sarà la corsa alla prenotazione e bisognerà essere veloci!

Per tutte le informazioni e per fare domanda: https://www.invitalia.it/chi-siamo/area-media/notizie-e-comunicati-stampa/bonus-terme-piattaforma-online-il-28-ottobre

Leggi anche –> Le terme più belle di Budapest

terme low cost treno
Terme low cost con il treno: l’offerta da prendere subito (Adobe Stock)