Cielo del mese di settembre 2021: pianeti e stelle cadenti da vedere

Cielo del mese di settembre 2021: i pianeti e le stelle cadenti da vedere. Tutte le informazioni.

cielo settembre 2021
Cielo del mese di settembre 2021: pianeti e stelle cadenti da vedere (Adobe Stock)

Con l’inizio di settembre arriva un nuovo appuntamento con il cielo notturno del mese e i fenomeni astronomici da osservare. Mentre l’estate meteorologica è finita ad agosto, quella astronomica terminerà con l’equinozio di autunno, che si verifica in questo mese e che quest’anno sarà il 22 settembre.

Avremo così il cambio definitivo di stagione, con le giornate che si accorceranno ulteriormente e le temperature sempre meno calde. Salvo particolari perturbazioni, però, il mese di settembre è ancora piacevole come clima.

Intanto scopriamo cosa osservare nel cielo notturno in questo mese di settembre, tra pianeti, congiunzioni e stelle cadenti, grazie alle segnalazioni dell’UAI – Unione Astrofili Italiani. Questo periodo di passaggio tra estate e autunno offre molti spettacoli da ammirare.

Leggi anche –> Borghi con il cielo più bello d’Italia. Dove vedere le stelle

Cielo del mese di settembre 2021: pianeti e stelle cadenti

Segnaliamo i fenomeni astronomici da osservare nel cielo di settembre 2021, un mese di passaggio tra estate e autunno con tanti eventi da non perdere. In attesa delle costellazioni autunnali.

Sole

Il Sole si trova nella costellazione del Leone, il 16 settembre passerà a quella del Vergine.

  • 1 settembre: il Sole sorge alle 6.38; tramonta alle 19.46
  • 15 settembre: il Sole sorge alle 6.52; tramonta alle 19.21
  • 30 settembre: il Sole sorge alle 7.08; tramonta alle 18.55

Durante il mese di settembre le giornate si accorceranno di circa 1 ora e 21 minuti.

Il 22 settembre alle ore 21:21 si verificherà l’equinozio di autunno. In questo giorno, le ore di luce e di buio avranno la stessa durata. Nel mese di settembre e per tutto l’autunno le giornate continueranno ad accorciarsi, con pomeriggi bui, fino al solstizio d’inverno, giorno più corto dell’anno, dopo il quale le ore di luce riprenderanno ad aumentare.

Luna: le fasi di settembre 2021

  • 7 settembre: Luna Nuova (ore 02.52)
  • 13 settembre: Primo Quarto (ore 22.39)
  • 21 settembre: Luna Piena (01.55)
  • 29 settembre: Ultimo Quarto (ore 03.57)
Luna piena del mais (Adobe Stock)

Pianeti visibili nel cielo di settembre 2021

I pianti nel cielo del mese di settembre 2021, come e quando osservarli.

Mercurio: difficile da osservare perché molto basso sull’orizzonte occidentale e troppo vicino al Sole. Le migliori condizioni per scorgerlo in cielo saranno nel crepuscolo serale del 3 settembre, quando Mercurio tramonterà 48 minuti dopo il Sole. Poi anticiperà l’orario del proprio tramonto, non distinguendosi più nella luce del tramonto del Sole.

Venere: il pianeta appare sempre sull’orizzonte occidentale nelle prime ore della sera, ma con l’inizio dell’autunno migliorerà gradualmente le condizioni di osservabilità ritardando l’orario del proprio tramonto rispetto a quello del Sole, finora era stato di un’ora e mezza dopo il Sole. Dal 18 settembre Venere sarà nella costellazione della Bilancia.

Marte: troppo vicino al Sole, con il quale sarà a breve in congiunzione, il Pianeta rosso è inosservabile. Nelle prime ore serali, Marte si trova sull’orizzonte occidentale nella luce del crepuscolo. Il 5 settembre entrerà nella costellazione della Vergine.

Giove: brilla nel cielo della sera, dando tutto il suo spettacolo. Giove resterà ancora protagonista del cielo notturno. Il Pianeta gigante culmina a Sud nella prima parte della notte, poi scende gradualmente sull’orizzonte a Sud-Ovest. Si trova ancora nella costellazione del Capricorno, dove si muove con moto retrogrado.

Saturno: più piccolo e meno luminoso di Giove, Saturno ha comunque le sue stesse condizioni di osservabilità. Appare in cielo più spostato a Ovest, sempre nella costellazione del Capricorno.

Urano: pianeta visibile solo con il telescopio, Urano appare sopra l’orizzonte a Est, nella tarda serata. Nel mese di settembre, il pianeta anticiperà l’orario in cui sorge, aumentando il suo intervallo di osservabilità nella notte. Urano è nella costellazione dell’Ariete, dove si sposta con moto retrogrado.

Nettuno: sempre con il telescopio, il pianeta si potrà osservare per tutta la notte il 14 settembre, quando sarà in opposizione al Sole. Dopo il tramonto del Sole, Nettuno sorge a Est, culmina a Sud nella parte centrale della notte, mentre prima dell’alba è a Ovest. Il pianeta è nella costellazione dell’Acquario, dove resterà fino al 2022.

Plutone: serve un buon telescopio per poterlo scorgere in cielo. Plutone compare a Sud all’inizio della notte, mentre nelle ore centrali scende sull’orizzonte d Sud-Ovest. Il pianeta si trova nella costellazione del Sagittario dove rimarrà fino al 2023.

Congiunzioni nel cielo di settembre 2021

Di seguito le congiunzioni da osservare nel cielo di settembre 2021.

Luna – Venere: nelle prime ore della sera del 10 settembre, potremo ammirare il tramonto di Venere seguita dalla falce di Luna crescente (Luna che sarà al primo quarto il 13 settembre)

Luna – Giove – Saturno: nella notte del 17 settembre apparirà in cielo un suggestivo terzetto nella costellazione del Capricorno, con la Luna al centro tra Giove e Saturno (una congiunzione simile si era verificata già ad agosto).

Luna – Pleiadi: nella tarda serata del 25 settembre, la Luna sarà nella costellazione del Toro, vicina all’ammasso stellare delle Pleiadi.

Stelle cadenti di settembre 2021

Dopo lo spettacolo delle Perseidi di agosto, ma anche di altri sciami minori, settembre è ancora un buon mese per osservare le stelle cadenti. Le notti si allungano, le temperature, anche se più fredde, sono ancora sopportabili, e gli sciami meteorici sono ancora importanti e ben visibili.

In questo periodo dell’anno, spiega l’Unione Astrofili Italiani, la Terra si muove sulla sua orbita raggiungendo un punto più alto nel cielo e l’atmosfera viene così investita da un numero più alto di frammenti meteorici. In condizioni ottimali di osservazione, con cielo limpido e senza inquinamento luminoso, si possono osservare fino a 10-20 stelle candenti all’ora, soprattutto a notte fonda, in prossimità dell’alba.

Nel mese di settembre, sono le parti del cielo comprese tra le costellazioni di Auriga, Perseo, Ariete e Pesci che offrono le migliori occasioni di osservazione di stelle cadenti. Qui infatti si irradiano le correnti di diversi sciami minori.

La prima parte del mese di settembre, poi, è particolarmente favorevole all’osservazione delle meteore grazie all’assenza della luce della Luna.

A inizio settembre, una corrente particolarmente attiva è quella delle Aurigidi, con meteore veloci, simili alle Perseidi. I frammenti provengono dalla cometa di lungo periodo 1911 Kiess. Le meteore saranno visibili solo a tarda notte, dopo che la Luna, ancora presente in questi giorni, avrà lasciato il cielo.

Segnaliamo, poi, le epsilon Perseidi, da osservare in cielo i giorni 5, 6 e 7 settembre, quando la Luna non darà più alcun disturbo (il 7 settembre sarà Luna Nuova). Saranno osservabili per tutta la notte tra il 5 e il 6 settembre.

Da non perdere, poi, le Perseidi di settembre, chiamate anche mu PER, uno sciame generato dalla cometa Bradfield. Si potranno osservare per tutta la notte il 9 settembre, anche se avranno una luminosità medio-debole.

Infine, segnaliamo nella notte tra l’11 e il 12 settembre le alfa Triangulidi, meteore irregolari ma con buona visibilità.

Leggi anche –> Turismo astronomico: i luoghi d’Italia dove ammirare le stelle

cielo settembre 2021
Cielo del mese di settembre 2021: pianeti e stelle cadenti da vedere (Foto di Felix Mittermeier da Pexels)