Turismo astronomico: i luoghi d’Italia dove ammirare le stelle

Turismo astronomico: i luoghi d’Italia dove ammirare le stelle e i cieli più belli.

turismo astronomico italia
Cielo notturno (Foto di Evgeni Tcherkasski da Pixabay)

Il turismo delle stelle o astronomico è una delle nuove forme di viaggio che stanno diventando sempre più popolari, attirando esperti astrofili ma anche semplici curiosi. Nelle nostre città super illuminate e colpite dall’inquinamento atmosferico è molto difficile riuscire a osservare un bel cielo limpido stellato. Così stelle cadenti, pianeti e congiunzioni rischiano di essere preclusi ai più. Occorre spostarsi dai centri abitati ma alle volte non basta nemmeno questo.

Per osservare bene il cielo notturno in ogni suo dettaglio si deve raggiungere un luogo assolutamente buio, lontano dai bagliori delle città e anche dall’inquinamento causato dalle polveri sottili che offuscano l’aria. Zone disabitate o poco abitate in mezzo alla natura, possibilmente in montagna, dove l’aria è più rarefatta, o in collina o al più lungo una costa selvaggia e non illuminata, offrono panorami bellissimi e cieli limpidi dove ammirare in tutto il loro splendore la Via Lattea, le costellazioni e i pianeti, anche quelli meno luminosi.

Oggi esistono luoghi e percorsi dedicati per ammirare questi cieli notturni, con visite guidate organizzate da gruppi di astrofili. Le destinazioni indicate come mete ideali del turismo astronomico si sono organizzate per fornire un’offerta apposita di strutture ricettive e servizi ai turisti delle stelle. Insomma, questa nuova forma di turismo sta diventando sempre più popolare e strutturata e nuove località stanno diventando mete di viaggio importanti.

I luoghi con la migliore visibilità notturna ricevono un apposito riconoscimento, come quello di “cieli più belli d’Italia“, assegnato da Astronomitaly, le rete del turismo astronomico in Italia che segnala le migliori località in Italia dove ammirare il cielo notturno. Le destinazioni sono in continuo aggiornamento, così come i luoghi che ottengono nuovi riconoscimenti.

Leggi anche –> Stelle cadenti: le spiagge più belle dove ammirarle

Turismo astronomico: i luoghi più belli d’Italia dove ammirare le stelle

I viaggiatori delle stelle stanno crescendo anche in Italia e possono trovare luoghi meravigliosi a loro dedicati, anche non troppo lontano da casa. Le migliori destinazioni per ammirare il cielo notturno in tutto il suo splendore, senza essere disturbati da inquinamento luminoso o atmosferico, sono sicuramente in montagna. Più in alto saliamo, migliore è la qualità dell’aria e più ci “avviciniamo” al cielo. La montagna offre molti luoghi senza illuminazione artificiale e soprattutto protetti, grazie alle catene montuose, dai riflessi della potente illuminazione delle città a valle. L’inquinamento luminoso è un problema molto serio, sia di spreco energetico che di ecologia del cielo.

Non è una sorpresa dunque che diverse località di montagna ricevano riconoscimenti come luoghi con i cieli più belli. Come sono le certificazioni di Astronomitaly, la rete del turismo astronomico in Italia che ha ideato la Certificazione “I cieli più belli d’Italia” che identifica i luoghi più belli dove osservare le stelle in Italia. Questo riconoscimento, spiega l’associazione, viene assegnato alle location che godono di un cielo stellato di qualità o che, in un percorso di qualificazione e miglioramento, desiderano valorizzarlo offrendo esperienze e servizi dedicati all’Astroturismo.

Leggi anche –> Il treno delle stelle: per ammirare la Via Lattea e le costellazioni in Nevada

Le località certificate, infatti, non solo offrono panorami mozzafiato con cieli notturni limpidissimi ma anche tutta una serie di strutture e servizi dedicati agli appassionati del turismo astronomico: punti di osservazione, percorsi escursionistici notturni, strutture ricettive. Un nuovo settore in espansione che offre anche occasioni i turismo alternativo in montagna.

Tra le località italiane che hanno ottenuto il prestigioso riconoscimento c’è la Val di Sole in Trentino. Già meta del turismo sulla neve e di quello estivo, tra passeggiate e sport all’aria aperta, la Val di Sole, grazie alle sue montagne e alla poca illuminazione offre dei cieli notturni magnifici, in grado di attirare in futuro un gran numero di visitatori tra gli appassionati delle stelle.

La caratteristica che premia in particolare la Val di Sole è di avere ben tre luoghi perfetti per ammirare le stelle: il Rifugio Albasini, sopra Dimaro, la Malga Del Doss e la località Valpiana, vicino al borgo medievale di Ossana. Sono stati selezionati con cura dagli esperti di Astronomitaly dopo una serie di sopralluoghi. Durante queste visite è stata misurata in modo scientifico, con appositi strumenti, la quantità dell’inquinamento luminoso ed è stata valutata la qualità delle strutture ricettive.

Leggi anche –> Il cielo stellato più bello del mondo, ecco dove guardarlo

Cielo notturno in inverno (Foto di Denny Franzkowiak da Pixabay)

Val di Sole meta ideale del turismo delle stelle

Tra le località della Val di Sole che hanno ottenuto il riconoscimento di cielo più bello d’Italia, il Rifugio Albasini sorge al centro del comprensorio sciistico di Folgarida-Marilleva-Madonna di Campiglio a 1.860 metri di quota, nel comune di Dimaro. Si trova all’arrivo degli impianti di risalita del comprensorio ma si può anche raggiungere a piedi o in mountain bike, in inverno con le racchette da neve o ciaspole e con gli sci d’alpinismo. Il luogo è circondato dallo spettacolare scenario delle Dolomiti di Brenta.

La Malga del Doss, invece, è un piccolo rifugio poco lontano dal Rifugio Albasini, sempre sullo stesso versante montuoso. Sorge a 1.680 metri di quota sopra il borgo di Ossana, del cui territorio comunale fa parte. Dal rifugio si ammira una spettacolare vista sul cielo stellato e sui bellissimi monti del Parco Naturale Adamello Brenta. Nelle vicinanze della Malga si trova il Lago dei caprioli.

Nella stessa zona, un’altra località ideale per ammirare il cielo notturno è Valpiana. Una piccola località a quota più bassa delle altre, 1.211 metri, poco più a monte del centro abitato di Ossana. Circondata dal bosco di abeti e larici, Valpiana si raggiunge facilmente a piedi o anche in automobile lungo la strada omonima, che a un certo punto diventa sterrata. La località è una radura, quasi un’oasi di montagna, normalmente utilizzata per il pascolo ma che diventa un punto di osservazione perfetto per il cielo notturno.

Per ulteriori informazioni: www.astronomitaly.com

Leggi anche –> I cieli più belli d’Italia: dove ammirare le stelle

Cielo notturno estivo con Via Lattea (Foto di Pascal Treichler da Pixabay)