Il Regno Unito apre ai viaggi senza obbligo di quarantena, Italia esclusa

Il Regno Unito apre ai viaggi senza obbligo di quarantena, Italia esclusa.

regno unito apre viaggi
Il Regno Unito apre ai viaggi senza obbligo di quarantena (Nella foto arrivi all’aeroporto di Heathrow. Leon Neal/Getty Images)

Dopo le prime riaperture di metà aprile, grazie agli ottimi risultati nell’abbattimento della pandemia ottenuti con la campagna vaccinale e il lockdown, il Regno Unito apre ai viaggi per turismo. I suoi cittadini potranno andare liberamente in 12 Paesi, tradizionali destinazioni di vacanza, senza dover sottostare alla quarantena al rientro. Il via libera ai viaggi partirà il 17 maggio prossimo.

Tra questi Paesi, purtroppo, non è inclusa l’Italia. L’annuncio dei nuovi allentamenti sui viaggi è stato dato nella serata di venerdì 7 maggio dal ministro dei Trasporti, Grant Shapps. Ecco tutto quello che bisogna sapere.

Leggi anche –> New York apre ai turisti e offre il vaccino a tutti

Regno Unito apre ai viaggi senza obbligo di quarantena in 12 Paesi, Italia esclusa

Amara sorpresa per l’Italia e un duro colpo al nostro turismo. Tra i Paesi dove i britannici potranno viaggiare liberamente dal 17 maggio, senza dover sottostare alla rigida quarantena prevista finora all’ingresso nel Regno Unito, non è compresa l’Italia.

Nonostante il miglioramento della curva dei contagi, e soprattutto nonostante l’annuncio di Mario Draghi sul pass di viaggio per i turisti stranieri per spostarsi liberamente sul territorio italiano, il nostro Paese non è ancora considerato sicuro da Downing Street,

Infatti, l’Italia non è inclusa nell’elenco dei 12 Paesi che i britannici potranno visitare senza quarantena al rientro e a cui è stato assegnato il colore verde. Il governo britannico, infatti, ha introdotto un sistema a semaforo per l’allentamento delle misure sui viaggi all’estero, contrassegnando i vari Paesi con i colori verde, giallo e rosso a seconda del rischio di contagio.

L’Italia è gialla, ma è in buona compagnia con Spagna, Francia, Germania, Grecia (incluse le isole), Croazia, Stati Uniti e tanti altri.

Diventeranno verdi dal 17 maggio 12 Paesi:

  • Australia,
  • Brunei,
  • Gibilterra,
  • Islanda,
  • Isole Falkland,
  • Isole Faroe,
  • Isole di South Georgia e South Sandwich,
  • Isole di Sant’Elena, Ascensione e Tristan de Cunha,
  • Israele,
  • Nuova Zelanda,
  • Portogallo,
  • Singapore.

Tranne Israele, Portogallo e Gibilterra, con Singapore, Australia e Nuova Zelanda, si tratta in buona parte di luoghi molto lontani, isolati e remoti.

Invece, passeranno in rosso dal 12 maggio: Maldive, Nepal e Turchia. In questa area di rischio sono inclusi numerosi Stati africani, insieme a Paesi del Sud America e del Sud-Est asiatico. I viaggi qui sono vietati ai britannici e per chi arriva nel Regno Unito da questi Paesi deve sottoporsi a una rigida quarantena in Covid hotel sorvegliato.

In attesa di ulteriori allentamenti per l’estate.

Maggiori informazioni sul sito ufficiale del governo britannico: https://www.gov.uk/guidance/red-amber-and-green-list-rules-for-entering-england

Leggi anche –> Green pass per viaggiare nei Paesi europei al via dal 10 maggio

documenti londra 2021
Londra