Infermiera picchiata, pestata da genitori furiosi per figlia trascurata

Un uomo ed una donna, assieme ad altri due parenti, aggrediscono una infermiera picchiata con una ferocia inaudita. Indagano i carabinieri.

infermiera picchiata Cardarelli
Al Cardarelli di Napoli infermiera picchiata da parenti furiosi Foto dal web

L’ospedale ‘Cardarelli‘ di Napoli continua a fare da teatro a delle vicende controverse. Stavolta avviene una circostanza ancora una volta per nulla piacevole con protagonista una infermiera picchiata dai parenti di una persona sottoposta a ricovero. La paziente era una ragazza di 20 anni portata al Pronto Soccorso a causa del manifestarsi di forti dolori al petto.

Leggi anche –> Pamdemia , Napoli: boom di positivi al Cardarelli, chiuso il pronto soccorso

Ma ritenendo che la giovane fosse trascurata, la madre ed il padre di lei si sono scagliati contro una infermiera picchiata così a suon di pugni e calci. Il fattaccio si è verificato in piena notte, con la vittima di questa aggressione che ha poi avvisato i carabinieri, sporgendo regolare denuncia per quanto si è ritrovata a dovere subire. Le botte e le percosse sono scattate al secondo incontro avuto tra le parti, che già il giorno precedente avevano avuto un faccia a faccia ancora una volta poco piacevole. I due coniugi violenti hanno ricevuto manforte da altri due individui, che per il momento non risultano ancora avere un nome ed un cognome.

Se vuoi seguire tutte le nostre notizie in tempo reale CLICCA QUI

Leggi anche –> Napoli, fuga degli operatori sanitari dal Cardarelli: “Per loro solo commiserazione”

Infermiera picchiata, in quattro si scagliano contro di lei

L’infermiera pestata brutalmente ne avrà per circa dieci giorni mentre per gli aggressori è scattata la querela per lesioni ed aggressione. Al ‘Cardarelli’ nei giorni scorsi era emersa la vicenda dell’emergenza ricoveri. I malati affetti dal virus e rimasti colpiti dalla pandemia si ritrovano in molti casi a dovere essere alloggiati sul pavimento e nei corridoi di quello che è l’ospedale più grande d’Italia. Non ci sono barriere sufficientemente sicure per separare i loro reparti da quelli che accolgono altri malati. Inoltre si sono verificati due episodi di decessi sospetti, con un uomo trovato morto nei bagni e finito al centro di un video amatoriale che mostrava il tutto. E con un’altra donna morta in circostanze ancora da chiarire. La stessa aveva dichiarato di avere molta paura.

Leggi anche –> Rosario, chi è il ragazzo che ha girato il video al Cardarelli