Covid, Napoli: boom di positivi al Cardarelli, chiuso il pronto soccorso

0
9

Ieri è stato registrato un aumento improvviso di positivi al Covid all’ospedale Cardarelli di Napoli: chiuso il pronto soccorso.

Da qualche giorno a questa parte la Campania sta facendo registrare un numero sempre più elevato di abitanti positivi al Covid. La situazione attuale desta preoccupazione nella popolazione e anche nel governo della Regione. Non a caso il governatore De Luca nelle scorse ore ha dichiarato che potrebbe esserci un ritardo nella riapertura delle scuole se non ci dovesse essere un miglioramento nei prossimi giorni.

Leggi anche ->De Luca duro con Salvini: “Sembrava il capo dei venditori di cocco”

Già lo scorso 27 agosto il governatore della Campania parlava di una situazione difficile, in cui i cittadini devono comprendere che c’è bisogno di un impegno collettivo. De Luca spiegava che nelle prime settimane di settembre si devono prendere delle decisioni importanti, prima su tutte la riapertura delle scuole e diceva senza giri di parole: “Nelle condizioni attuali non si può riaprire”.

Leggi anche ->Covid-19, infezioni Europa: “Tornati sui livelli di marzo”

Se vuoi seguire tutte le nostre notizie in tempo reale CLICCA QUI

Covid: boom di casi al Cardarelli, chiuso il pronto soccorso

La situazione per il momento non sembra migliorare, anzi ieri è stato registrato un numero record di pazienti positivi all’ospedale Cardarelli. Sono circa una decina i pazienti giunti al pronto soccorso per patologie differenti che sono risultati positivi al test rapido al Covid. Già nei giorni scorsi era stato registrato un aumento di pazienti ricoverati per Covid nella palazzina M dell’ospedale. Dopo i test di ieri si è deciso di chiudere il pronto soccorso per le operazioni di sanificazione e per dei controlli al personale. Tutti coloro che lavorano al test del tampone per capire se ci sono casi tra il personale. Il pronto soccorso verrà riaperto solo al termine delle operazioni di sanificazione.