Coronavirus, bollettino del 17 ottobre: record di contagi e ancora tanti morti

Nelle ultime 24 ore il Coronavirus non ha allentato la sua morsa sull’Italia: +10.925 positivi e 47 morti. E’ stata superata quota 400mila casi dall’inizio dell’epidemia. 

Sono 10.925 i nuovi casi di Coronavirus registrati nelle ultime 24 ore, per un totale di 402.536 dall’inizio della pandemia. Record di contagi, dunque, ma anche di tamponi (165.837, per un totale dall’inizio dell’epidemia di 13.394.041). Il dato emerge dal bollettino del ministero della Salute. Le vittime sono 47 (+0,13%, per un totale di 36.474), i ricoveri in terapia intensiva salgono di 67 unità (705 in totale) e quelli in regime ordinario sono 439 in più, per un totale di 6.617. Il numero complessivo di soggetti attualmente positivi è 116.935. Le regioni con il maggior numero di casi sono Lombardia (2.664), Campania (1.410), Lazio (994), Piemonte (972) e Toscana (879).

Leggi anche –> Coronavirus, numeri da paura nel Lazio: 994 nuovi positivi e 12 morti 

Leggi anche –> Coronavirus, prime indiscrezioni sul Dpcm: ecco chi dovrà chiudere 

Se vuoi seguire tutte le nostre notizie in tempo reale CLICCA QUI

L’emergenza Coronavirus in cifre

L’osservata speciale è ancora una volta la Lombardia, dove si sono registrati 2.664 nuovi positivi al Coronavirus nelle ultime 24 ore, a fronte di 29.053 tamponi effettuati, su un totale di 2.471.303 da inizio emergenza. Il totale delle persone attualmente positive nella regione arriva a 21.625 e ci sono stati 13 decessi che portano il numero delle vittime complessive 17.057. I casi totali da inizio pandemia, invece, passano a 123.794. Le persone ricoverate con sintomi in Lombardia sono 943, di cui 96 in terapia intensiva, mentre sono 20.586 i soggetti in isolamento domiciliare. I guariti/dimessi dall’inizio dell’emergenza, infine, sono 85.112.

Nel frattempo il governo nazionale è al lavoro per un nuovo giro di vite. E’ finito in piena notte dopo le 4 il vertice a Palazzo Chigi tra i capi delegazione e il premier Giuseppe Conte sulla manovra e le misure da mettere in campo in un nuovo Dpcm anti-Coronavirus. Il decreto, a quanto si apprende da fonti di governo, potrebbe essere varato tra domani e lunedì. Ma non è escluso che vengano adottati provvedimenti anche prima.

Leggi anche –> Coronavirus, De Luca torna indietro e riapre scuole materne e nidi 

Leggi anche –> Coronavirus, l’appello accorato dei medici: “Restate in casa”

EDS
Coronavirus Italia contagi