Foliage in Piemonte: i luoghi più belli dove vedere l’autunno

Dove andare a vedere il foliage in Piemonte: dalle Langhe al trenino per la Svizzera

foliage piemonte
Il foliage in Piemonte

Quando arriva l’autunno il Piemonte si accende. Sembra che un pittore prenda una tavolozza e inizi a tratteggiare di giallo, rosso, vinaccia e arancio tutti gli alberi, i parchi e i boschi della regione. Il risultato sono dei panorami mozzafiato, un colpo d’occhio meraviglioso e paesaggi che diventano incantati e suggestivi. Dunque da inizio ottobre mettetevi una giacca, prendete una macchina fotografica e andate in giro per il Piemonte per vedere il foliage.

Il fenomeno del foliage è il momento in cui le foglie perdono la colorazione verde e assumono quella gialla o rossa. Ogni tipo di albero ha una sua particolare gradazione che rende ancora più stupefacente il paesaggio. In Italia ci sono molti luoghi bellissimi in cui potere vedere il foliage e il Piemonte ne vanta alcuni di davvero stupefacenti. D’altronde questa regione a ridosso delle Alpi ha gruppi montuosi importanti, valli e colline. La stagione dell’autunno è poi perfetta per visitare il Piemonte per poter godere di tutte le bontà enogastronomiche del territorio.

Foliage in Piemonte: dove andare a vederlo

Passeggiare a Torino, magari nel Parco del Valentino, nel Parco Dora o della Pellerina, in pieno autunno è una splendida occasione per ammirare il foliage. Ma se volete restare a bocca aperta dovete uscire fuori dalla città. A poca distanza dal capoluogo si trovano infatti alcuni dei paesaggi più belli d’Italia dove vedere il foliage. Potete fare una gita di un giorno oppure dedicare un weekend alla visita. Ci sono infatti borghi da vedere e passeggiate irrinunciabili da fare. Inoltre come nel caso delle Langhe ci sono anche bicchieri di vino da assaggiare. E poi le tante attività da fare come un giro in mongolfiera per vedere dall’alto lo spettacolo del foliage o partire con un treno per vedere il foliage dal finestrino.
Alcune mete poi sono facilmente raggiungibili in auto e sempre a bordo della macchina potrete girale. Dunque non ci sono davvero scuse per non andare a vedere la bellezza del foliage in Piemonte.

  • Le Langhe
  • Oasi di Zegna
  • Parco Nazionale del Gran Paradiso
  • Trenino del foliage

Foliage alle Langhe

langhe
Le langhe in autunno

Le Langhe sono uno dei luoghi più belli del Piemonte e di tutta l’Italia. Questo vasto territorio collinare che si estende fra Cuneo ed Asti è disseminato di vigneti, borghi e castelli. E’Patrimonio dell’Umanità dell’Unesco ed è uno dei posti più affascinanti dove vedere il foliage.
Questa terra proprio in autunno dà il meglio di sé: si colora di tinte incantevoli, crea panorami mozzafiato e i suoi vini, fra i migliori al mondo, sono pronti per essere versati nei bicchieri. In un tour nelle Langhe non potrete perdervi il Castello di Barolo, Grinzane Cavour, il Castello di Serralunga e la Morra.

Il foliage nelle Langhe potrete ammirarlo o girando in auto oppure salendo in mongolfiera. La Slowfly e Balloon organizzano giri in mongolfiera partendo da diverse località delle Langhe.
Se volete rimanere con i piedi per terra alcune associazioni propongono tour in bicicletta, altrimenti prendete un paio di buoni scarponcini e mettetevi in marcia. Ma anche semplicemente fermatevi, con un bicchiere di vino in mano naturalmente, ad ammirare il panorama fatto di dolci colline colorate di rosso, giallo e arancio e di viti a perdita d’occhio.

Il Foliage all’Oasi di Zegna

foliage
Autunno all’Oasi di Zegna

Un luogo spettacolare dove ammirare il foliage è l’Oasi di Zegna. Ci troviamo al confine con la Lombardia, zona montana delle alpi biellesi. Questo posto nasce per volere dell’imprenditore tessile Ermenegildo Zegna che negli anni ’30 dopo aver fondato la sua impresa volle impreziosire il suo paese natale Trivero. Avvenne così la riforestazione e la creazione di una strada panoramica. Poi nel 1993 il gruppo Zegna ha creato una vera e propria Oasi: un’area di 100 kmq dove si possono praticare tutto l’anno attività all’aria aperta nel rispetto degli ecosistemi presenti. Nell’Oasi si trovano anche alberghi e ristoranti fra rifugi di montagna e ostelli. L’obiettivo dell’Oasi è valorizzare l’ambiente ed educare al rispetto dell’ambiente.

L’Oasi abbraccia una quindicina di comuni, quattro comunità montante (Valle Sessera, Valle di Mosso, Prealpi Biellesi, e Valle Cervo).

Il periodo da metà ottobre a metà novembre è ideale per andare in mezzo ai boschi dell’Oasi di Zegna. Questo territorio infatti con la sua grande biodiversità e i tanti boschi e foreste è l’ideale per ammirare il foliage. Sono numerosi gli appuntamenti per vedere il foliage con delle passeggiate organizzate dall’Oasi e condotte da guide naturalistiche esperte. Fra i tanti itinerari proposti quello ai castagni secolari della Brughiera che durante l’autunn mostrano tutta la loro gamma di colori e che porta fino al Santuario di Nostra Signora della Brughiera. Ma ci si può anche avventurare da soli nel bosco del Sorriso seguendo le indicazioni e i cartelli. Nell’Oasi sono ammessi anche i cani.

Parco Nazionale del Gran Paradiso

gran paradiso
Autunno nel Parco del Gran Paradiso

Il Parco Nazionale del Gran Paradiso si estende fra Piemonte e Valle d’Aosta. E’ il primo Parco Nazionale italiano istituito nel 1922. Antica riserva di caccia dei Savoia è oggi uno dei parchi più belli del nostro Paese ed offre un’eccezionale varietà faunistica e floreale. Una passeggiata o un trekking in questo Parco in autunno significa non solo ammirare lo spettacolo del foliage, ma anche vedere gli animali prepararsi per il letargo o per il lungo inverno pascolare per brucare le ultime erbe prima dell’arrivo dell’inverno. Così potrete incontrare della marmotte che si godono gli ultimi tiepidi raggi e ungulati alla ricerca di erbetta fresca.
Nel parco avrete la possibilità di vedere boschi di larici colorati di giallo e arancio contrapposti a boschi di conifere verdi che si trovano nei versanti più freddi delle montagne. E poi le grandi praterie alpine che si colorano di giallo. Un colpo d’occhio straordinario.

Il Parco Nazionale del Gran Paradiso offre innumerevoli sentieri da poter percorrere. Potrete farlo assieme alle guide del parco o da soli seguendo le indicazioni. Il Vallone del Roc è uno dei luoghi più belli del Parco per ammirare il foliage. Qui infatti si trova un bosco di faggio che in autunno si colora dei caldi toni autunnali. Proseguendo lungo il sentiero potrete arrivare all’antica scuola di Maison attiva fino agli anni’60 ed oggi visitabile su prenotazione.

Trenino del Foliage

treno foliage
Il trenino del foliage

Per ammirare il foliage da una prospettiva diversa e di enorme fascino e suggestione dovete prendere il trenino del Foliage. Questo treno panoramico parte da Domodossola e arriva a Locarno nel Canton Ticino in Svizzera. Si percorre l’antica linea ferroviaria Vigezzina-Centovalli attraversando vallate, boschi e monti e incantevoli borghi come Santa Maria Maggiore, Villette o Re; si può andare a visitare il Santuario della Madonna Insaguinata; fare tappa in una delle fermate della linea prima di riprendere il viaggio.

Si attraversano borghi, monti – si arriva a circa 800 metri di altitudine – boschi e vallate e si gode di panorami mozzafiato attraversando decine di ponti. Il paesaggio che scorre lungo il finestrino è davvero spettacolare.