Arrivi dall’estero: ricongiungimento per le coppie internazionali

Arrivi dall’estero: sì al ricongiungimento per le coppie internazionali dai Paesi off limits.

arrivi estero coppie internazionali
Coppia in aeroporto (Adobe Stock)

L’emergenza sanitaria del nuovo coronavirus ha limitato fortemente i viaggi internazionali e in alcuni casi ha bloccato gli arrivi da alcuni Paesi a rischio. Questa situazione ha causato anche la separazione per lunghi mesi di numerose coppie internazionali, che si trovavano lontane, ciascuno nel proprio Paese, nel momento in cui sono stati introdotti i divieti di accesso o di viaggio nel Paese dell’uno o dell’altro partner.

Così molti italiani sono stati separati dal compagno o dalla compagna provenienti da un Paese a cui erano state chiuse le frontiere o gli accessi in Italia. Ora, però, grazie all’ultimo DPCM del 7 settembre, queste coppie potranno ricongiungersi, con delle regole ben precise. Ecco quali sono.

Leggi anche –> Viaggi all’estero e Covid-19: le regole e le limitazioni da conoscere

Aeroporto (Adobe Stock)

Arrivi dall’estero in Italia: ricongiungimento per le coppie internazionali

Novità per le coppie internazionali con un partner italiano separate dal blocco dei viaggi per i Paesi dai quali è stato vietato l’ingresso in Italia, a causa dell’emergenza sanitaria per il Covid-19. Queste coppie potranno finalmente ricongiungersi grazie alle nuove disposizioni del DPCM del 7 settembre. È la principale novità dell’ultimo decreto del premier Conte sulle disposizioni per l’emergenza sanitaria.

Le coppie internazionali con partner italiano o residente in Italia separate dai divieti di viaggio potranno finalmente incontrarsi di nuovo. Il DPCM consente l’ingresso in Italia del partner proveniente da uno dei Paesi dai quali non erano consentiti i viaggi in Italia purché presenti un’autocertificazione che attesti che andrà a vivere presso il domicilio/abitazione/residenza della persona con cui si ha “una compravata e stabile relazione affettiva”, anche se non convivente, e osservi il periodo obbligatorio di quarantena di 14 giorni. L’autocertificazione servirà anche per la comunicazione alla Asl.

Paesi off limits

Gli Stati da cui è vietato l’ingresso in Italia e per i cittadini dei quali è ora consentito il ricongiungimento in Italia con il partner italiano o residente stabilmente in Italia sono: Armenia, Bahrein, Bangladesh, Brasile, Bosnia Erzegovina, Cile, Colombia, Kosovo, Kuwait, Macedonia del Nord, Moldavia, Montenegro, Oman, Panama, Perù, Repubblica Dominicana, Serbia.

Ricordiamo, comunque, che dal divieto di ingresso in Italia da questi Paesi sono esentati i cittadini italiani, di uno Stato UE, di un Paese parte dell’accordo di Schengen, del Regno Unito, di Andorra, del Principato di Monaco, della Repubblica di San Marino o dello Stato della Città del Vaticano e i loro stretti familiari (discendenti e ascendenti conviventi, coniuge, parte di unione civile, partner stabile), a condizione che siano residenti anagraficamente in Italia da data anteriore al 9 luglio 2020 o anteriore al 16 luglio per coloro che provengono da Kosovo, Montenegro e Serbia. Sono esentati anche i funzionari dell’Unione Europea e il personale diplomatico e delle organizzazioni internazionali. I soggetti esentati devono comunque sottostare all’obbligo di quarantena all’arrivo in Italia.

Per gli altri Stati restano valide le regole già in vigore. Chi arriva da Croazia, Grecia, Malta e Spagna deve fare obbligatoriamente il tampone. Mentre chi arriva da Romania e Bulgaria deve stare in quarantena per 14 giorni.

Leggi anche –> Dove si può andare all’estero: i Paesi dove andare in vacanza

Le altre disposizioni del DPCM del 7 settembre

Infine, l’ultimo Decreto del Presidente del Consiglio sull’emergenza sanitaria ha mantenuto l’obbligo di indossare le mascherine nei luoghi chiusi e all’aperto dove non si può mantenere il distanziamento. Restano in vigore il divieto di assembramento e il limite di capienza all’80% per i trasporti pubblici.

Viene prorogata per un altro mese, fino al 7 ottobre, la chiusura di discoteche e stadi.

Il testo del DPCM del 7 settembre: www.governo.it/it/articolo/proroga-delle-misure-di-contenimento-covid-19-il-dpcm-del-7-settembre-2020/15142

Leggi anche -> Regole per i viaggi in aereo: mascherina obbligatoria e sì al trolley

Per ulteriori informazioni su emergenza Coronavirus e viaggi:

arrivi estero coppie internazionali
Coppia in aeroporto (iStock)

Se vuoi seguire tutte le nostre notizie in tempo reale CLICCA QUI