Johnny Lo Zingaro | evaso pericoloso pluriomicida | ammazzò già a 11 anni

0
7

Criminale incallito, Johnny Lo Zingaro evaso da un carcere di massima sicurezza. Lo ha già fatto altre volte. Fu coinvolto nell’omicidio Pasolini.

Johnny Lo Zingaro evaso
Caccia a Johnny Lo Zingaro evaso per l’ennesima volta Foto dal web

Giuseppe Mastini, pluripregiudicato meglio noto come ‘Johnny Lo Zingaro’ o anche ‘Il biondino’, è evaso dal carcere di Sassari dove era detenuto da tre anni. Stava scontando l’ergastolo ed era stato trasferito in Sardegna dopo un precedente tentativo di evasione provato nella struttura di massima sicurezza di Fossano, in provincia di Cuneo.

LEGGI ANCHE –> Ennio Proietti chi era | morto durante una rapina | vita da Romanzo Criminale

È dal 1989 che il 60enne di originari sinti (da cui il soprannome, n.d.r.) originario di Ponte San Pietro, in provincia di Bergamo, si trovava in galera. L’evasione messa a segno adesso è avvenuta a margine di un permesso premio in stato di semilibertà. Mastini avrebbe dovuto fare ritorno nella sua cella a mezzogiorno ma non si è presentato. Stessa cosa provata il 30 giugno 2017, solo che in quella circostanza le forze dell’ordine riuscirono a rintracciarlo e ad arrestarlo. La fedina penale di ‘Johnny Lo Zingaro’ vede una lunga scia di fatti di sangue che seminarono il panico a Roma nel corso soprattutto degli anni ’70. E lui compì il suo primo omicidio ad appena 11 anni di età. In seguito il nome di Giuseppe Mastini spuntò fuori anche nell’ambito dell’uccisione di Pier Paolo Pasolini, accaduta a Roma il 2 novembre 1975. L’evasione del ‘Biondino’ è già la terza. Una primissima volta avvenne nel 1987.

Se vuoi seguire tutte le nostre notizie in tempo reale CLICCA QUI

LEGGI ANCHE –> Antonio Cianci chi è | spietato criminale | il primo omicidio a 15 anni

Johnny Lo Zingaro, una vita passata a fare del male

Sono tante anche le rapine ed i furti compiuti. Poi tra le malefatte realizzate figurano anche l’omicidio di Michele Giraldi, una guardia giurata, il sequestro della giovane Silvia Leonardi ed il ferimento di diversi esponenti delle autorità. La notizia dell’evasione di Mastini ha portato alla dura reazione da parte del sindacato di Polizia, che descrive il ‘curriculum’ di questo losco personaggio e parla di “normativa da cambiare. Non è accettabile concedere i permessi premio che consentono di uscire dal penitenziario anche ad individui che non dovrebbero mai e poi mai stare a piede libero. Tutto ciò suggerisce un senso i ingiustizia e di impotenza e di poca credibilità da parte dello Stato. Pensiamo prima di tutto ai parenti delle vittime”.

LEGGI ANCHE –> Davide Morrone, accoltellò e bruciò viva la fidanzata Fabiana Luzzi: esce in permesso