Home low cost Coronavirus e voli cancellati: informazioni e rimborsi da Ryanair

Coronavirus e voli cancellati: informazioni e rimborsi da Ryanair

ULTIMO AGGIORNAMENTO 11:02
CONDIVIDI

Coronavirus e voli cancellati: informazioni e rimborsi da Ryanair. Le informazioni aggiornate.

Volo Ryanair
Volo Ryanair (iStock)

Il diffondersi dell’epidemia di coronavirus in Italia sta obbligando numerose compagnie aeree, anche low cost, a cancellare o sospendere i propri voli da o per l’Italia a ridurne la frequenza, sia per il calo delle prenotazioni che per le limitazioni che diversi Paesi nel mondo hanno posto all’ingresso degli italiani nel loro territorio, soprattutto per quelli provenienti dal Nord Italia.

In questa situazione le compagnie aeree come Ryanair hanno comunicato i voli cancellati e i relativi rimborsi. Ecco tutto quello che bisogna sapere.

Leggi anche –> Coronavirus: voli cancellati con l’Italia e i Paesi con restrizioni

Coronavirus e voli cancellati: informazioni da Ryanair

La compagnia aerea low cost Ryanair, in una nota pubblicata la mattina di lunedì 2 marzo, comunica in merito all’epidemia di coronavirus, Covid-19, in Italia:

“Attualmente stiamo registrando un alto volume di richieste di contatto da parte dei clienti e di conseguenza i tempi di attesa sono più lunghi del solito ma faremo del nostro meglio per rispondere alle vostre domande nel minor tempo possibile.

Se il motivo del vostro contatto è in relazione ai vostri piani di viaggio, non c’è attualmente nessuna direttiva di modifica per le compagnie aeree in relazione al COVID-19. I nostri voli stanno operano regolarmente – con l’eccezione dei voli tra Italia e Giordania, tra Italia e Israele e tra Italia e Montenegro. Si applicano Termini e Condizioni. Continueremo a monitorare attentamente la situazione e ci atterremo scrupolosamente alle istruzioni impartite dalle autorità in tema di salute pubblica”.

GIORDANIA

“Il governo giordano ci ha comunicato in data 25 febbraio che, fino a data da destinarsi, non consentirà l’accesso nel Paese ai visitatori provenienti dai nostri 4 voli italiani. Questo divieto non si applica ai cittadini giordani che viaggiano sui voli Ryanair dall’Italia alla Giordania. Abbiamo intenzione di continuare a operare voli dall’Italia alla Giordania almeno per le prossime due settimane, fino all’11 marzo, in modo da poter rimpatriare tutti i visitatori non giordani che hanno viaggiato in Giordania con Ryanair nelle ultime due settimane sui nostri 4 voli provenienti dall’Italia.

Invieremo immediatamente un’allerta a tutti i passeggeri non giordani che hanno prenotato voli dall’Italia alla Giordania fino al 4 aprile. Comunicheremo loro che non saranno autorizzati a viaggiare e offriremo un rimborso completo o una nuova sistemazione sui voli per la Giordania a partire dal 5 aprile.

I cittadini giordani che viaggiano dall’Italia alla Giordania nelle prossime due settimane (ovvero fino all’11 marzo) non sono interessati da questo divieto. Inoltre, tutti i passeggeri non giordani che sono andati in Giordania con Ryanair nelle ultime settimane saranno avvisati ed esortati a tornare in Italia su uno dei rimanenti voli Ryanair nelle prossime due settimane, dal 26 febbraio all’11 marzo.

Le 4 rotte operate da Ryanair dall’Italia alla Giordania sono le seguenti:

  • Milano BGY ad Amman
  • Bologna ad Amman
  • Roma CIA ad Aqaba
  • Milano BGY ad Aqaba

Sospenderemo queste 4 rotte tra l’Italia e la Giordania per il periodo che va dal 12 marzo al 4 aprile fino a quando non saremo in grado di ottenere rassicurazioni dal governo giordano che questo divieto di entrata ai visitatori dall’Italia, giudicato da noi ingiustificato, è stato revocato. Nel caso in cui dovessimo ricevere ulteriori comunicazioni da parte del governo giordano, sarà nostra premura comunicarle immediatamente ai passeggeri interessati”.

ISRAELE

“Il governo israeliano ci ha comunicato in data 27 febbraio che, fino a data da destinarsi, non consentirà l’accesso nel Paese ai visitatori provenienti dai nostri 4 voli italiani. Questo divieto non si applica ai cittadini israeliani che viaggiano sui voli Ryanair dall’Italia verso Israele. Abbiamo intenzione di continuare a operare voli dall’Italia verso Israele almeno per le prossime due settimane, fino al 12 marzo, in modo da poter rimpatriare tutti i visitatori non israeliani che hanno viaggiato in Israele con Ryanair nelle ultime due settimane sui nostri 4 voli provenienti dall’Italia.

Informeremo immediatamente tutti i passeggeri non israeliani che hanno prenotato un viaggio sui nostri voli dall’Italia verso Israele fino al 4 aprile che non saranno autorizzati a viaggiare in Israele e offriremo loro l’opzione di un rimborso completo o di una nuova prenotazione sui voli per Israele a partire dal 5 aprile.

I cittadini israeliani che viaggiano dall’Italia verso Israele nelle prossime due settimane (ovvero fino al 12 marzo) non sono interessati da questo divieto. Inoltre, tutti i passeggeri non israeliani che sono andati in Israele con Ryanair nelle ultime settimane saranno avvisati ed esortati a tornare in Italia su uno dei rimanenti voli Ryanair nelle prossime due settimane, dal 27 febbraio al 12 marzo.

Le 4 rotte operate da Ryanair dall’Italia verso Israele sono le seguenti:

  • da Milano Bergamo a Tel Aviv
  • da Bologna a Tel Aviv
  • da Roma Fiumicino a Tel Aviv
  • da Milano Bergamo a Eilat Ramon

Sospenderemo queste 4 rotte tra l’Italia ed Israele per il periodo che va dal 12 marzo al 4 aprile fino a quando non saremo in grado di ottenere rassicurazioni dal governo israeliano che questo divieto di entrata ai visitatori dall’Italia, giudicato da noi ingiustificato, è stato revocato. Nel caso in cui dovessimo ricevere ulteriori comunicazioni da parte del governo israeliano, sarà nostra premura comunicarle immediatamente ai passeggeri interessati”.

MONTENEGRO E REPUBBLICA CECA

“A causa dell’impatto del virus COVID-19 e a seguito della decisione del governo montenegrino di sospendere il traffico aereo tra l’Italia e il Montenegro e del governo della Repubblica Ceca di sospendere il traffico aereo tra le regioni italiane Emilia Romagna, Lombardia, Piemonte e Veneto e tutti gli aeroporti cechi dal 5 marzo al 18 marzo, Ryanair è stata costretta a sospendere alcuni voli dall’Italia verso Montenegro e Repubblica Ceca. Tutti i clienti interessati sono stati informati ed è stata offerta loro l‘opzione di un rimborso totale o di un cambio di volo gratuito“.

  • MONTENEGRO: i voli da Bologna a Podgorica sono cancellati dal 29 febbraio al 5 aprile inclusi.
  • REPUBBLICA CECA: i voli da Milano Bergamo a Brno e da Bologna, Milano Bergamo e Venezia Treviso a Praga saranno annullati dal 5 al 18 marzo incluso.

GEORGIA

“A causa dell’impatto del virus COVID-19, Ryanair è stata costretta a sospendere alcuni voli dall’Italia alla Georgia. Tutti i clienti interessati sono stati informati ed è stata offerta loro l’opzione di un rimborso totale o di un cambio di volo gratuito“.

  • I voli da Milano Bergamo a Tbilisi opereranno fino al 7 marzo e saranno ridotti a 2 frequenze settimanali dall’8 marzo al 7 aprile inclusi.
  • I voli da Bologna a Kutaisi opereranno fino al 7 marzo e saranno cancellati dall’8 marzo al 7 aprile inclusi.

SLOVACCHIA

“Ryanair è stata costretta a cancellare alcuni voli tra l’Italia e la Slovacchia a causa del divieto imposto oggi (9 marzo) dal Governo Slovacco. Tutti i passeggeri interessati da queste cancellazioni saranno informati via e-mail e SMS e sarà offerta loro la possibilità di richiedere un rimborso o di riprenotare il proprio viaggio. Il link che vi permette di richiedere un rimborso o modificare il vostro viaggio sarà incluso nella mail/SMS che riceverete Ci scusiamo per il disagio causato da questa decisione del Governo Slovacco”.

UNGHERIA

“Ryanair è stata costretta a cancellare alcuni voli tra l’Italia e l’Ungheria a causa del divieto imposto oggi (9 marzo) dal Governo Ungherese. Tutti i passeggeri interessati da queste cancellazioni saranno informati via e-mail e SMS e sarà offerta loro la possibilità di richiedere un rimborso o di riprenotare il proprio viaggio. Il link che vi permette di richiedere un rimborso o modificare il vostro viaggio sarà incluso nella mail/SMS che riceverete Ci scusiamo per il disagio causato da questa decisione del Governo Ungherese”.

Maggiori informazioni sul sito web di Ryanair: www.ryanair.com/it/it/travel-updates/articles/COVID19 – www.ryanair.com/it/it/travel-updates/articles/Travelrestritions

Le altre limitazioni ai viaggi e al traffico aereo con l’Italia:

Volo Ryanair (iStock)