Home Idee di viaggio Spiagge della Calabria: le 10 più belle per le vacanze estive

Spiagge della Calabria: le 10 più belle per le vacanze estive

ULTIMO AGGIORNAMENTO 17:05
CONDIVIDI
spiagge della calabria belle
Spiaggia dell’Arco Magno di San Nicola Arcella, Calabria (iStock)

Spiagge della Calabria: le 10 più belle per le vacanze estive. Dove andare al mare.

Regione dell’estremo Sud Italia, bagnata da due mari, il Tirreno e lo Ionio, la Calabria è una terra piena di meraviglie. Dal mare alle montagne, dalle aree archeologiche ai borghi arrampicati, dai musei con i capolavori dell’antichità alle tradizioni culturali che resistono al tempo. Per non parlare dell’ottima, ricchissima cucina.

Un viaggio da queste parti è sempre un’esperienza straordinaria, di cui riempirsi gli occhi di bellezza. Essendo estate e trovandoci al Sud, è inevitabile parlare di mare e delle spiagge più belle per l’attività balneare. Molte sicuramente conosciute e famosissime, altre forse un po’ meno. Tutte però bellissime e imperdibili per le vacanze d’estate. Ecco dove andare.

Leggi anche –> Bandiere Blu 2019: le migliori spiagge della Calabria

Spiagge della Calabria: le 10 più belle per l’estate

La Calabria è un grande regione, lunga e stretta, che forma la punta dello Stivale d’Italia. La sua sagoma curiosa è disegnata da una costa lunghissima, affacciata su due mari, il Tirreno e lo Ionio, e sullo Stretto di Messina. In Calabria termina la catena appenninica, che costituisce la dorsale della Penisola italiana, con la sua estrema punta meridionale che praticamente si tuffa nel Mediterraneo e conferisce alla regione la sua caratteristica forma di punta di stivale.

Chi viene qui in vacanza non rimarrà deluso. I luoghi sono stupendi, tra paesaggi naturali e meraviglie dell’architettura, antica, medievale, rinascimentale e moderna. Una regione con una storia ricchissime e antiche tradizioni popolari che si perdono nella notte dei tempi. Troviamo montagne imponenti, incluse in grandi parchi naturali, dove sciare d’inverno e fare escursioni nei boschi d’estate. Troviamo aree archeologiche dell’antica Magna Grecia e di epoca preistorica, città eleganti con chiese e palazzi storici, borghi caratteristici e castelli. Poi tanti musei, monumenti e cittadine affacciate sul mare con le loro spiagge, di tutti i tipi, e i lungomari ombreggiati dalle palme dove passeggiare.

In Calabria l’estate al mare c’è solo l’imbarazzo della scelta tra i suoi 800 km di costa, formati da lunghe spiagge, baie, calette, grotte, in una varietà paesaggistica incredibile e una bellezza mozzafiato. Ecco alcune delle spiagge più belle della Calabria dove andare questa estate.

Spiaggia di San Nicola Arcella, Golfo di Policastro

spiagge della calabria belle
Spiaggia dell’Arco Magno di San Nicola Arcella (iStock)

Sulla costa tirrenica della Calabria settentrionale, in provincia di Cosenza, affacciata sul suggestivo Golfo di Policastro, troviamo la spiaggia di San Nicola Arcella. Qui, tra promontori e costoni rocciosi, ricoperti dalla macchia mediterranea, si aprono baie e calette. L’arenile è formato da sabbia mista a ghiaia, di colore grigio perla, ed è bagnato da un mare spettacolare di tutte le gradazioni dell’azzurro. La spiaggia principale, che si apre sotto il centro abitato di San Nicola Arcella, è lunga e spaziosa, servita da stabilimenti balneari e strutture ricettive. Ma è subito a nord che si trova la spiaggia più famosa della zona, una spiaggetta delimitata da un imponente costone roccioso, al centro del quale si apre la meravigliosa Grotta dell’Arco Magno, da cui la piccola spiaggia prende il nome. Si tratta di una vera e propria grotta a cui manca però la copertura superiore e quindi è a cielo aperto. All’interno della grotta, a cui si accede dal mare, attraversando un arco scavato nella roccia, si trova la spiaggetta di ghiaia e rocce, con fondale basso color turchese e smeraldo. Si tratta di una delle spiagge più belle d’Italia, una vera meraviglia, quest’anno premiata come spiaggia simbolo delle Bandiere Blu d’Italia. Oltrepassato il costone roccioso, si affaccia sulla costa un’altra spiaggia di sabbia e ghiaia sottile, davanti alla quale sorge un isolotto roccioso, lo Scoglio dello Scorzone. Insomma, quella di San Nicola Arcella è una costa imperdibile.

Spiaggia di Grotticelle, Capo Vaticano

Spiaggia di Grotticelle, Capo Vaticano

Decisamente più a sud, lungo la costa tirrenica, in provincia di Vibo Valentia, si affaccia il promontorio di Capo Vaticano, a sud del quale sorgono, sotto la costa rocciosa, tre baie di sabbia bianca e soffice, bagnate da un mare trasparente e azzurro. La baia centrale, la più piccola e suggestiva, prende il nome di spiaggia delle Grotticelle ed è stata già premiata in passato come spiaggia più bella d’Italia. La spiaggia di Grotticelle è chiusa da due piccoli promontori rocciosi, mentre dall’acqua color turchese e smeraldo affiorano scogli che ne disegnano il profilo. Dal costone roccioso che chiude il litorale si affacciano stupende terrazze panoramiche, circondate dalla vegetazione mediterranea e dai fichi d’india. Questa spiaggia è servita da stabilimenti balneari ed è molto affollata in estate, ma vale la pena comunque visitarla.

Le Castella, Isola di Capo Rizzuto

Spiaggia Le Castella, Isola di Capo Rizzuto (iStock)

Questa volta sulla costa ionica calabrese, nella parte settentrionale del Golfo di Squillace, in provincia di Crotone, troviamo la bellissima  spiaggia di Isola di Capo Rizzuto, compresa nell’omonima Area marina protetta. Qui la costa si apre su una baia rivolta a sud e chiusa da due promontori: verso est c’è quello di Capo Rizzuto, con litorale frastagliato sul quale si aprono piccole spiagge di sabbia dorata, verso ovest c’è quello più piccolo della frazione Le Castella, con scogliere e brevi tratti di sabbia. Da questo promontorio si affacciano il porto turistico, rivolto vero la baia principale, e sul lato opposto la celebre Fortezza Aragonese, che sorge direttamente in mare su un piccolo isolottoa, interamente occupato dal castello e collegato alla terra ferma da uno stretto istmo sabbioso. Davanti alla fortezza si affaccia la piccola, ma caratteristica spiaggia di Le Castella, un fazzoletto di sabbia dorata circondato dagli scogli e bagnato da un mare favoloso, turchese e azzurro, limpidissimo. Un luogo dal panorama molto suggestivo.

Spiaggia di Diamante

Spiaggia di Diamante e Isola di Cirella (iStock)

Tornando sulla costa tirrenica nord-occidentale della Calabria, troviamo un’altra spiaggia imperdibile, quella di Diamante che prende il nome dall’omonima località. La spiaggia, situata a sud del Golfo di Policastro, che si chiude con San Nicola Arcella, e al centro della Riviera dei Cedri, è una lunga e ampia distesa di sabbia dorata, affacciata sull’Isola di Cirella, che sorge dal mare, davanti alla costa. Il paesaggio è incantevole, con tramonti spettacolari

Spiaggia di Roccella Ionica, Costa dei Gelsomini

Spiaggia di Roccella Ionica (iStock)

In un continuo rimbalzo coast to coast, eccoci di nuovo sul Mar Ionio, questa volta più a sud, dove lungo la bellissima Costa dei Gelsomini troviamo la spiaggia di Roccella Ionica. L’ampio arenile di sabbia bianca, bagnata dal mare turchese e azzurro offre uno scenario d’incanto insieme al lungomare e alla cittadina che i arrampica sulla roccia, fino al Castello medievale di epoca normanna che svetta da una rupe. Il mare di Roccella Ionica è incredibilmente trasparente e dal colore azzurro intenso.

Spiaggia di Chianalea, Scilla

Spiaggia di Chianalea, Scilla (iStock)

Affacciato sullo Stretto di Messina, troviamo il caratteristico e bellissimo borgo di Scilla, con l’imponente Castello Ruffo che svetta dal promontorio e il caratteristico villaggio di pescatori di Chianalea, con le case a pelo dell’acqua e le barchette colorate, situato proprio sotto il promontorio, sul lato settentrionale. Dal lato opposto si allunga sulla costa il centro abitato, con il lungomare e l’ampia spiaggia sabbiosa di Chianalea, che prende dal nome dal vicino borgo di pescatori. La spiaggia è bianca, formata da sabbia e sassolini, bagnata da un mare color blu intenso, inizia proprio sotto al castello e si allunga verso sud. Il litorale, chiamato Marina Grande, offre una vista spettacolare sullo Stretto di Messina e sulla punta di Torre Faro, in Sicilia. Alle spalle della spiaggia, su un costone roccioso si arrampica il paese di Scilla. Una zona di una bellezza paesaggistica da togliere il fiato.

Spiaggia di Marina dell’Isola, Tropea

Tropea (Thinkstock)

Di nuovo sulla costa tirrenica, troviamo la bellissima e rinomata Tropea, famosa località balneare. La città sorge sopra un costone roccioso a picco sul mare, al di sotto del quale si allunga una distesa di spiaggia bianca sabbiosa bagnata dal mare limpido, turchese e azzurro. La spiaggia è interrotta da un caratteristico promontorio, al centro della costa, sulla sommità del quale sorge l’incantevole chiesa di Santa Maria dell’Isola. Qui proprio sotto il promontorio, sul lato a est, si trova la spiaggia di Marina dell’Isola. Si tratta di una delle spiagge più belle non solo della Calabria ma d’Italia. Un luogo meraviglioso, dove fare il bagno nell’acqua limpidissima e turchese, all’ombra del suggestivo promontorio con la chiesa, raggiungibile salendo la scalinata che si arrampica tra le rocce.

Spiaggia della Tonnara di Palmi

Spiaggia di Tonnara di Palmi, Scoglio dell’Ulivo (Karlos80, CC BY-SA 4.0, Wikicommons)

Sempre sulla costa tirrenica, a nord di Scilla e a sud di Gioia Tauro, troviamo la spettacolare spiaggia della Tonnara di Palmi, anche questa una delle più belle d’Italia. La spiaggiasi affaccia davanti al centro abitato di Palmi ed è una lunga e soffice distesa di sabbia bianca, con sassolini sulla riva. Il mare qui è limpidissimo e color celeste, con fondale basso che degrada  dolcemente verso il largo assumendo i colori del verde smeraldo e del blu. Sulla parte meridionale della spiaggia si stagliano dal mare suggestivi faraglioni, il più grande dei quali è lo Scoglio dell’Ulivo. È un luogo di bellezza paesaggistica straordinaria. La spiaggia prende il nome dall’antica tonnara che oggi non c’è più, sostituita da strutture ricettive e stabilimenti balneari. La zona, comunque, ha conservato un fascino antico, grazie anche alla bellezza selvaggia del paesaggio.

Praia a Mare, Golfo di Policastro

Praia a Mare e l’Isola di Dino (Di Velvet, CC BY-SA 3.0, Wikipedia)

Tornando a nord sul Golfo di Policastro, troviamo al confine on la Basilicata la suggestiva Praia a Mare, località dalla spiaggia di sabbia grigia e sassolini, bagnata da un mare color azzurro intenso dal quale sorge la caratteristica Isola di Dino. Si tratta di un isolotto roccioso di circa 50 ettari, alto fino a 100 metri, con delle grotte. Le più famose sono la Grotta Azzurra (chiamata così per il colore dell’acqua) e la Grotta del Leone (per la presenza al suo interno di uno scoglio simile ad un leone sdraiato). La spiaggia di Praia a Mare è servita da stabilimenti balneari e alla spalle è chiusa da un alto costone roccioso che crea un paesaggio spettacolare.

Spiaggia di Soverato, Golfo di Squillace

Spiaggia di Soverato (iStock)

Chiudiamo questa rassegna sulle spiagge più belle della Calabria, con una famosa e frequentata località sul Mar Ionio, Soverato Marina, affacciata sulla parte meridionale del Golfo di Squillace, con la sua lunga spiaggia di sabbia fine e bianchissima e il lungomare ombreggiato dalle palme. Chiamata anche la “Perla dello Ionio“, Soverato è una delle località più importanti della costa ionica, premiata da anni con la Bandiera Blu. La sua spiaggia cittadina, tranquilla e spaziosa, con fondale basso a riva, acque pulitissime, dotata di stabilimenti balneari e servizi, la rendono una meta di vacanza ideale per le famiglie con bambini. I fondali ricchissimi, compresi nel Parco Marino Regionale, ne fanno una località ideale anche per gli amanti delle immersioni. La bella passeggiata del lungomare, i numerosi locali, bar e ristoranti, permettono di vivere la città a tutte le ore.

Informazioni turistiche sulla Calabria: