Home News Julen, i minatori procedono a rilento ma dal bambino nessun segnale –...

Julen, i minatori procedono a rilento ma dal bambino nessun segnale – VIDEO

CONDIVIDI

Julen soccorritori scava manoLe operazioni per recuperare Julen dal pozzo di Totalàn procedono a rilento, i minatori hanno scavato a mano un metro e mezzo a fronte dei 3,8 che servono per raggiungere il piccolo di 2 anni.

Sono ore drammatiche per la Spagna intera. La squadra di 8 minatori delle Asturie è scesa nelle viscere di Totalàn per raggiungere il piccolo Julen, intrappolato in fondo a un pozzo a 80 metri di profondità da quasi due settimane. Era domenica 13 gennaio quando il bambino di soli 2 anni è caduto in un tunnel scavato abusivamente in quel lembo di territorio in provincia di Malaga. Mercoledì, in tarda serata, sono stati completati i lavori di perforazione del tunnel verticale, parallelo a quello in cui si trova Julen. Da ieri mattina, 8 minatori delle Asturie stanno scavando a mano in orizzontale. Ma si procede a rilento e, soprattutto, non c’è alcun segno di vita da parte del bambino.

Leggi anche -> Julen, ore drammatiche: ecco come stanno provando a trovarlo

Julen, i minatori avanti a rilento: scavato ‘solo’ un metro e mezzo, nessun segno di vita dal piccolo

Le operazioni vanno avanti a un ritmo inferiore rispetto al previsto. D’altro canto, i minatori delle Asturie stanno scavando a mano il cunicolo orizzontale che dovrebbe portarli nel punto esatto in cui si trova Julen. Sul destino del piccolo spagnolo ormai tutti sono proiettati al peggio, anche se qualcuno spera ancora in ciò che dovrebbe essere qualcosa in più di un miracolo. Il problema, però, è che i lavori procedono a rilento. L’ultimo bollettino, pubblicato poco più di un’ora fa, parla di un metro e mezzo scavato a fronte dei 3,8 necessari per raggiungere il bambino, che intanto non dà alcun segno di vita. Inoltre, il terreno è molto duro, come mostrato dalle rilevazioni della Guardia Civile. Julen è in quel pozzo da 12 giorni ormai e la Spagna aspetta solo che possa essere recuperato. I minatori delle Asturie stanno lavorando a un ritmo incessante, con turni da 40 minuti a coppia riciclando il loro stesso ossigeno. E’ una missione infernale, anche se gli haters del web non hanno perso l’occasione per manifestare la loro idiozia. Si sta facendo di tutto per riportare Julen in superficie.

Leggi le nostre notizie su viaggi, cronaca, attualità e curiosità anche su Google News