Home Mete Top Vacanze in Val Gardena: sulla neve e sotto le stelle

Vacanze in Val Gardena: sulla neve e sotto le stelle

ULTIMO AGGIORNAMENTO 17:57
CONDIVIDI
vacanze in val gardena
Val Gardena (iStock)

Vacanze in Val Gardena: sulla neve e sotto le stelle. Piste con luce artificiale ed escursioni nella notte.

Per la settimana bianca o le vacanze sulla neve la Val Gardena, in Alto Adige, è un posto stupendo, dai paesaggi suggestivi e con una vastissima offerta di servizi e attrazioni. Non solo sci. Ecco dove andare e cosa fare.

Vacanze in Val Gardena: tutto quello che c’è da fare in inverno

Oggi le vacanze in montagna in inverno sono un’esperienza completa che va oltre lo sci. Anzi si possono fare tantissime cose anche senza sciare: escursioni nei boschi innevati con le ciaspole, sedute di massimo relax nelle spa, viste a mostre, shopping, partecipazione a eventi culturali. Chi ama sciare trascorre la giornata sulle piste, chi invece preferisce fare altro ha un’ampia gamma di alternative da avere l’imbarazzo della scelta. Un’offerta molto varia, che attira sempre più persone verso la montagna.

Non fa eccezione la bellissima Val Gardena (Gherdëina in lingua ladina, Gröden o Grödnertal in tedesco), la valle dell’Alto Adige circondata dalle Dolomiti e di prevalente cultura Ladina. Qui si affacciano alcuni dei gruppi montuosi più spettacolari delle Dolomiti, chiamate proprio Dolomiti di Gardena: il Gruppo del Sella, il Sassolungo, l’Alpe di Siusi, il Gruppo del Puez e quello delle Odle. La valle è suddivisa in tre comuni: Ortisei, Santa Cristina Valgardena e Selva di Val Gardena. Pittoreschi paesi che offrono un paesaggio fiabesco, circondati da boschi e cime rocciose, con le loro case tradizionali e le chiesette tipiche.

Selva di Val Gardena (Geezer Butler, CC BY-SA 2.5, Wikicommons)

Luoghi incantevoli e molto attrezzati per il turismo durante tutto l’anno, specialmente in inverno, quando l’ambiente viene ricoperto dal candido manto nevoso ed è pronto ad accogliere i tanti sciatori che arrivano qui per sciare nei numerosi e rinomati impianti sciistici della valle. Tantissime sono le piste da sci tra Santa Cristina Valgardena e Selva di Val Gardena, dove passa anche il famoso circuito del Sella-Ronda, che collega Val Gardena, Val di Fassa, la Val di Livinallongo del Col di Lana e Val Badia, anche attraverso quattro famosi passi dolomitici: passo Sella, Pordoi, Campolongo e Gardena.

Insomma, posti stupendi da visitare e dove praticare numerose attività, oltre allo sci. In Val Gardena si può anche sciare in notturna, sulle piste illuminate, e non è la sola attività da fare sulla neve e sotto le stelle. A Santa Cristina Valgardena viene proposto un suggestivo tour in fat-bike elettrica sulla neve. La fat-bike è la bici dalle grosse ruote che permettono di pedalare sulla neve, qui in versione elettrica per rendere più facile la pedalata. Il tour parte al tramonto, sotto la supervisione di una guida esperta, e attraversa sentieri innevati, alla scoperta del fascino del Monte Pana e dell’Alpe di Siusi di notte. Il tour prevede, poi, la tappa in rifugio per cena.

Imperdibili, poi, le escursioni, sempre in notturna, con le racchette da neve o ciaspole. Alcune partono da Selva Val Gardena, tutti i giorni dalle ore 17.45, quando è già calato il sole. Durante l’escursione si cammina in silenzio, circondati dal romantico paesaggio dolomitico innevato e, se si è fortunati, ammirando la magia della notte stellata, che solo la montagna d’inverno può regalare. Anche in questo caso, l’escursione si conclude in rifugio con una golosa cena a base di specialità locali, per ritemprarsi dal freddo e dalla fatica.

Il cielo stellato e la Via Lattea sul Sassolungo, Sassopiatto e sull’Alpe di Siusi (iStock)

Per gli amanti dello sci nordico, segnaliamo due appuntamenti imperdibili sulle piste durante le notti invernali di luna piena: il 22 gennaio e il 19 febbraio 2019 a Santa Cristina Valgardena apriranno gratuitamente le cinque piste di diversa difficoltà del Centro Fondo Monte Pana, che saranno illuminate solo dalla Luna. A tutti gli sciatori saranno offerti vin brulè e succo di mela caldo.

Dall’Alpe di Siusi si scende con lo slittino tutte le sere. Si parte dalla Val Gardena intorno alle 19.00 con la navetta per raggiungere il famoso altopiano. Da qui si prosegue con il gatto delle nevi o in motoslitta fino al rifugio Molignon o alla baita Alpenrose, dove gustare una cena a base di piatti tipici. Poi, dopo cena, si scende a valle con gli slittini, con torcia frontale in assenza di luce lunare. Attenzione a non bere troppo a cena. I turisti scendono a valle a proprio rischio, specificano gli organizzatori.

Altre discese notturne con lo slittino sono in programma sul Monte Rasciesa, sul confine della parte nord della Val Gardena con la Val di Funes. Si parte ogni mercoledì alle 18.30 da Ortisei, dalla stazione a valle della funicolare Resciesa, con la quale si sale sulla montagna, fino ai 2.200 metri di quota della cima panoramica. Anche quassù si cena a base di prodotti tipici tirolesi e poi torna a valle scendendo in slitta.

Infine, ci sono le attività che non richiedono sforzi fisici. Al Rifugio Comici, a 2.153 metri di quota, in alcune date prestabile, sono organizzate serate speciali, con aperitivo e cena. I turisti vengono portati in vetta con il gatto delle nevi, che li va a prendere alla stazione a monte della funivia di Piz Sella. Giunti sul posto, dopo l’aperitivo con prosecco, viene servita una cena a tema. Si torna poi a valle con gli stessi mezzi usati per la salita.

Per ulteriori informazioni: www.valgardena.it

Altri suggerimenti per le vacanze sulla neve:

A cura di Valeria Bellagamba