CONDIVIDI
stagione sciistica
Sciare a Cervinia, Cime Bianche (iStock)

Stagione sciistica al via: gli impianti aperti o che stanno per aprire per sciare in Italia.

Con l’arrivo di dicembre parte ufficialmente la stagione sciistica in Italia, sebbene diversi impianti sulle Alpi e a quote più alte siano già aperti e funzionanti.

Gli operatori attendono l’arrivo dei primi vacanzieri sciatori per il weekend dell’Immacolata, periodo in cui la stagione sciistica si apre ufficialmente, per la precisione il 6 dicembre, giorno prefestivo per i milanesi, che il 7 festeggiano Sant’Ambrogio. Nel frattempo, i più fortunati possono sciare sulle piste più alte e lungo i tracciati dei comprensori dei ghiacciai, nell’arco alpino.

Stagione sciistica al via in Italia

La stagione sciistica in Italia si apre ufficialmente il 6 dicembre, alla vigilia del weekend dell’Immacolata, ma già diversi impianti sciistici sulle Alpi, alle quote più elevate e in prossimità dei ghiacciai, sono aperti.

Come a Cervinia, ad esempio, che con le sue piste da Plan Maison ai 3.500 metri del ghiacciaio Plateau Rosa ha aperto agli sciatori già dallo scorso 27 ottobre. Dal Plateau Rosa, poi, si può accedere alle piste svizzere dell’Eiger e della Jungfrau, nel mega comprensorio del Matterhorn Ski Paradise. Inoltre, dall’8 novembre è aperta la seggiovia di Pancheron, che arriva nella parte alta della pista Ventina e rientra alla stazione di Cime Bianche Laghi. Dunque sulle piste alte del Plateau Rosa si scia già, con pacchetti soggiorno e offerte speciali per gli sciatori fino a pochi giorni prima di Natale.

La stagione sciistica nel comprensorio Monterosa Ski, tra Valle d’Aosta e Piemonte, invece, è partita il 17 novembre scorso, con le piste ad alta quota innevate in modo naturale, dalla Val d’Ayas ad Alagna. Le piste aperte sono: Salati, Salati 1 e Salati Variante, sul versante di Gressoney, e le piste Cimalegna, Bodwitch e Olen, in Valsesia.Per i freerider è aperto anche il lungo fuoripista che dal Passo dei Salati porta ai 3.275 metri di Punta Indren. È aperta anche la pista tra Gabiet e il Passo dei Salati.

stagione sciistica
Livigno (Wikipedia)

A Livigno, le piste dello sci di fondo sono aperte già dalla metà di ottobre. L’innevamento degli anelli delle piste è possibile grazie ad una tecnica innovativa di stoccaggio e innevamento, lo snowfarming, ovvero si tratta di un gigantesco blocco di neve, conservato nella piana del paese e ricoperto con un telo geotermico, che isola dalla temperatura dell’aria e riflette i raggi solari. Una tecnica che permette di risparmiare e di innevare in modo naturale le piste per lo sci di fondo, già aperte agli sciatori, in attesa dell’apertura dei complessivi 30 chilometri di piste che vanta Livigno durante la stagione invernale e che partono dal centro del paese fino alla Forcola e all’Alpe Vago, oltre ai cinque chilometri della Marianna Longa.

Al passo del Tonale e sul ghiacciaio Presena, tra Lombardia e Trentino, due impianti sono aperti dal 3 novembre: si scia sul ghiacciaio, a 3mila metri d’altezza, e sulle piste del Passo Paradiso, innevate e già pronte per discese degli sciatori. Le piste da non perdere, al momento, sono la blu Variante Presena Paradiso e le rosse Ghiacciaio Presena e Variante Paradiso. Con l’arrivo dell’inverno apriranno anche tutte le altre piste del comprensorio Pontedilegno-Tonale, che ospita tracciati per ben 100 chilometri.

Apertura precoce della stagione sciistica anche in Val Venosta, in Alto Adige, dove si scia sulle piste del comprensorio di Solda già dal 1° novembre. Qui sono stati aperti 12 chilometri di piste su 44, per 14 chilometri complessivi. Alle piste da sci si arriva con la funivia di Solda, una delle più grandi del mondo, che raggiunge le cime dei ghiacciai, collegate anche dalle due seggiovie Mandriccio e Beltovo.

stagione sciistica
Ghiacciaio e piste da sci in Val Senales (iStock)

Sempre in Alto Adige, anche in Val Senales, al confine tra Italia e Austria, si scia. Qui si trova una delle aree sciistiche più elevate della regione, Da Maso Corto con la funivia si raggiunge in pochi minuti il ghiacciaio di Hochjochferner, a 3.212 metri di quota. Qui le piste da sci, 7 su 16, sono state aperte dai primi di novembre, così come è aperto anche l’anello per lo sci di fondo.

Infine, d’imminente apertura, il 30 novembre, sono le piste di Obereggen, località sciistica del comprensorio Latemar e della Val d’Ega, in Alto Adige, nei pressi del Passo di Lavazè e non lontana dallo splendido Lago di Carezza. La prima apertura sarà in notturna, poi apriranno anche tutte le piste dello Ski Center Latemar, con 48 chilometri di tracciati, 2 snowpark, 2 piste di slittino e 3 parchi gioco sulla neve. Sono già pronti i 12 rifugi per pranzi e soste in quota.

Leggi anche:

A cura di Valeria Bellagamba