CONDIVIDI
pedaggio
(VALERY HACHE/AFP/Getty Images)

Autostrade per l’Italia, nuove accuse dopo la tragedia del Ponte Morandi: “Fa pagare il pedaggio ai soccorsi”, sostiene Matteo Salvini.

Nuove polemiche contro la società Autostrade per l’Italia dopo il disastro di martedì a Genova. Nelle scorse ore la famiglia Benetton, attraverso Edizioni Srl, si era difesa sostenendo “che, negli ultimi 10 anni, hanno investito oltre 10 miliardi di euro nell’ampliamento e ammodernamento della rete autostradale italiana”. Ma già ieri pomeriggio, il premier Conte ha annunciato l’intenzione di revocare la concessione ad Autostrade per l’Italia prima che ne venga accertata la colpevolezza in sede giudiziaria.

Leggi anche -> Disastro Genova: ecco la data dei funerali delle vittime della strage

Salvini accusa: “Le ambulanze pagano il pedaggio in autostrada”

Una decisione ampiamente condivisa sia dai vice premier Salvini e Di Maio che dal ministro delle Infrastrutture e dei Trasporti Danilo Toninelli. Quest’ultimo ieri aveva annunciato: “Toglieremo il segreto di Stato su convenzioni e contratti con le concessionarie. In secondo luogo non ci sarà mai più un contratto o una convenzione con società private, così a vantaggio di queste ultime come ci sono attualmente”. Intanto, viene spiegato che la penale in caso di revoca della concessione sarebbe altissima.

In un clima che è tutt’altro che sereno, arriva la notizia che per soccorrere i feriti e prestare assistenza lungo il Ponte Morandi dell’autostrada A10, le ambulanze sarebbero state costrette a pagare il pedaggio. A sostenerlo è stato il ministro dell’Interno, Matteo Salvini, che attacca: “Se io fossi un amministratore di Autostrade per l’Italia avrei sospeso il pagamento per il pedaggio in alcuni caselli, ma già dall’ora successiva. In questo momento le ambulanze pagano il pedaggio sulle autostrade, ma di cosa stiamo parlando? Dove hanno il cuore e il cervello certe persone? Mi aspetto che oggi 16 agosto, venga sospeso il pagamento del pedaggio”. Salvini, in visita ai feriti ricoverati al San Martino di Genova, ha aggiunto: “Quanto meno diamo un segnale di buona volontà. Hanno incassato 3 mld e mezzo di euro dai pedaggi. Visto il disastro che hanno causato penso che qualche settimana senza pedaggio possano permettersela”. Autostrade per l’Italia, dopo la sollecitazione, ha annunciato lo stop ai pagamenti per i mezzi di soccorso.