CONDIVIDI
Cristiano Ronaldo
Cristiano Ronaldo (Getty Images)

Giovanni Cobolli Gigli contro l’affare Ronaldo-Juventus: “Preferisco Milinkovic-Savic”

Giorno dopo giorno, ora dopo ora. Cristiano Ronaldo si avvicina sempre più alla Juventus. Ormai l’attesa spasmodica per i tifosi bianconeri sta crescendo a dismisura con il passare dei minuti, fra voci incontrollate su possibili ufficializzazioni e presentazioni a stretto giro. Ma in realtà la trattativa va avanti, non è di facile soluzione perché il Real Madrid si è messo un po’ di traverso, e potrebbe volerci ancora un po’ prima di poter vedere il campione portoghese vestire la maglia bianconera. Il nome di Cristiano Ronaldo sicuramente ha compattato una grandissima parte della tifoseria juventina, impaziente di veder giocare con la propria squadra del cuore il calciatore più forte al mondo, ma come si sa anche il più assoluto dei plebisciti ha qualche voce fuori dal coro.

Nella schiera dei tifosi c’è qualcuno che non vede benissimo questa operazione, che avrebbe preferito che tutti questi soldi fossero investiti su obiettivi differenti, magari più futuribili, senza il rischio di far collassare l’intero progetto tattico di Allegri sul protagonismo di un solo calciatore, per quanto forte. A questa schiera, invero parecchio ridotta, si è aggiunto in queste ultime ore anche Giovanni Cobolli Gigli, ex presidente della Juventus, che ha parlato con parecchio scetticismo dell’affare Ronaldo-Juve.

Le parole di Cobolli Gigli contro l’affare Cristiano Ronaldo alla Juventus

Cobolli Gigli Cristiano Ronaldo
Giovanni Cobolli Gigli (Getty Images)

E’ stato quindi Giovanni Cobolli Gigli a dare voce alla schiera degli scettici sull’affare Cristiano Ronaldo-Juventus. L’ex presidente juventino ha parlato a RMC Sport della situazione e ha espresso qualche perplessità in merito ad un affare che sarebbe sì epocale, ma che sicuramente toglierebbe alla Juve forza per acquistare calciatori più funzionali al progetto di Allegri: “Io personalmente non prenderei Cristiano Ronaldo – dice Cobolli Gigli – Si sta creando parecchia ansia intorno a questa situazione, e più passano i giorni più aumenta la pressione sulla Juventus. Mi sembra che tutto ruoti intorno alla clausola rescissoria di un miliardo che Florentino Perez potrebbe chiedere alla Juventus, e ne avrebbe tutto il diritto. Ma la società corre qualche rischio, perché sta puntando sul cavallo più forte al mondo, ma questo cavallo ha anche ormai 33 anni.

E poi, immaginate cosa potrebbe accadere adesso se la trattativa dovesse finire male. Io personalmente non l’avrei fatta: un giocatore singolo non fa la squadra“. E Cobolli Gigli ha le idee piuttosto chiare su come andrebbero spesi i soldi investiti su Ronaldo: “Io prenderei Milinkovic-Savic, convincendo Lotito. E in generale tutti quei soldi si potrebbero utilizzare per rafforzare la struttura complessiva della Juventus”.