CONDIVIDI
immigrazione clandestina
Salvataggio durante uno sbarco di immigrazione clandestina © Getty Images

Emergenza migranti, la nave ONG Lifeline ha commesso una violazione: la spiegazione di Salvini e Toninelli

Continuano i problemi fra Matteo Salvini e le navi ONG che prendono i migranti al largo delle coste della Libia. Il leader della Lega ha lanciato una diretta Facebook in cui ha detto di essere “molto arrabbiato” per il comportamento della nave LifeLine, che secondo quanto dichiara Salvini “Ha caricato a forza più di 200 migranti senza nessuna autorizzazione e contravvenendo alle indicazioni della guardia costiera italiana e di quella libica”. Una presa di posizione durissima del Ministro dell’Interno, suffragata anche da parole analoghe del Ministro dei Trasporti, Danilo Toninelli. Ma Salvini ha rincarato la dose: “Questa nave l’Italia la vedrà solo in cartolina. I migranti portateveli in Olanda. Avete fatto un atto di forza? Bene, questo carico di esseri umani ve lo portate in Olanda, fate il giro un po’ largo”.

Intanto Toninelli ha pubblicato un post su Facebook nel quale spiega la situazione e ha annunciato di aver chiesto alla Guardia Costiera italiana di avviare un’indagine per verificare l’effettiva corrispondenza tra il vessillo battuto dalla nave e l’appartenenza a quella stessa nazionalità. “Vi terrò aggiornati sugli sviluppi – continua Toninelli – ma di certo vi anticipo che il diritto del mare non permette la navigazione a navi non regolari”.

Leggi anche –> Immigrazione clandestina, “le ONG sono complici e vanno fermate”

Leggi anche –> Navi ong: i dubbi sulle rotte davanti alle coste della Libia

Migranti, cosa è accaduto con la nave tedesca Lifeline

migranti
Salvataggio migranti (Getty Images)

La questione l’hanno spiegata Matteo Salvini e Danilo Toninelli. La nave della ONG olandese Lifeline è intervenuta in soccorso di 300-400 migranti a bordo di un gommone al largo delle coste libiche. Dopo la richiesta d’aiuto di Lifeline, si è mossa una motovedetta della Libia, che con l’aiuto della guardia costiera di Tripoli recupererà il gommone con a bordo queste persone.

La Lifeline è intervenuta in acque Sar (Ricerca e soccorso) libiche in soccorso di alcuni gommoni: “Ci aspettiamo un comportamento professionale e che le forze libiche rispettino la legge internazionale”, ha comunicato l’ONG. Ma secondo quanto spiega Toninelli, la Lifeline non starebbe collaborando con la guardia costiera libica, che voleva riportare i migranti sul suolo libico essendo nella loro zona Sar. “Inoltre ad oggi non abbiamo ancora riscontri sull’effettiva appartenenza all’Olanda della nave ONG Lifeline – continua Toninelli – come anche della Seefuchs, che pure batte bandiera dei Paesi Bassi”.

Leggi anche –> Altri 937 migranti in arrivo a Catania, Salvini attacca Malta: “Fa soldi con le Ong”

Leggi anche –> Boldrini contro Salvini: “Si accanisce su donne e bambini e prende in giro i migranti”