CONDIVIDI
pass interrail
(Drazen Lovric, iStock)

Pass Interrail gratuito: come ottenerlo. Per visitare l’Europa gratis in treno.

Vi abbiamo già dato la bellissima notizia della possibilità di viaggiare gratuitamente in Europa con l’Interrail per i neo maggiorenni europei. Una occasione eccezionale messa a disposizione dalla Commissione europea con lo stanziamento di 12 milioni di euro per il 2018.

La prossima estate molti diciottenni europei potranno compiere il loro primo viaggio importante, quello da giovani adulti, da soli o con gli amici, attraverso le bellezze del Vecchio Continente: capitali, città storiche, borghi, montagne, mare, campagna e tutti i luoghi dove arriva il treno. Per i ragazzi l’Interrail è una fondamentale esperienza di vita, il loro primo viaggio da adulti, un’occasione per divertirsi, stare con gli amici e stringere nuove amicizie, ma soprattutto scoprire nuovi posti, conoscere nuove lingue e culture, entrare a contatto diretto con i nostri vicini europei. Si tratta di un’occasione di crescita e conoscenza dell’Europa fondamentale, importantissima per creare maggiore coesione tra cittadini europei e rafforzare l’identità europea. Perché l’Europa non è solo una unione formale e sulla carta, non è solo norme e regole di bilancio, come purtroppo è prevalso negli ultimi anni. Ma è in primo luogo un territorio di una ricchezza culturale, storica e paesaggistica immensa. Un continente costellato da una infinità di città che hanno conservato l’antico centro storico, nonostante le guerre e lo sviluppo industriale, una varietà di paesaggio naturale che non ha eguali al mondo. Popoli e civiltà con tradizioni e costumi molto vari, ma accomunati da una storia che nei secoli ha attraversato il Continente e le cui tracce sono ancora ben visibili. Pertanto, se vogliamo conoscere davvero chi siamo, da dove veniamo e approfondire i legami con i nostri vicini, non c’è niente di meglio che viaggiare. Soprattutto quando si è giovani e ancora curiosi e aperti a stimoli culturali.

L’esperienza dell’Interaril è l’occasione perfetta, per questo motivo il Parlamento europeo nell’ottobre del 2016 ha lanciato, su iniziativa del parlamentare tedesco Manfred Weber, la proposta di introdurre il biglietto dell’Interrail gratis per tutti i 18enni dell’Unione europea. Una proposta che la Commissione europea ha deciso di fare propria, stanziando un budget di 12 milioni di euro per quest’anno.

Un budget che non basterà per pagare l’Interrail a tutti i 18enni europei, a beneficiarne infatti sarà un numero di 20-30mila ragazzi. Comunque si tratta di un primo passo importante.

I primi diciottenni che avranno diritto al pass Interrail gratuito saranno selezionati tramite concorso e partiranno nell’estate del 2018

Pass Interrail gratuito per i 18enni europei

Il Pass Interrail gratuito è stato approvato dalla Commissione europea il 1° marzo 2018, con uno stanziamento di 12 milioni di euro, con l’obiettivo di incentivare la cittadinanza attiva, la mobilità dell’istruzione e l’inclusione sociale dei giovani europei. Lo scopo è quello di “sviluppare l’identità europea, rafforzare i valori comuni europei e promuovere la scoperta di siti e culture nel continente”.

È importante offrire a tutti i nostri giovani l’opportunità di allargare i loro orizzonti facendo esperienza degli altri Paesi. L’istruzione non riguarda solo ciò che impariamo in classe, ma anche ciò che scopriamo sulle culture e le tradizioni dei nostri concittadini europei”, ha affermato il Commissario per l’istruzione, la cultura, la gioventù e lo sport, Tibor Navracsics.

Il programma Interrail è nato nel 1972 e connette 30 Paesi per un totale di 170mila km di linee ferroviarie, accessibili con un pass che dura dai 5 giorni al mese. Il successo di questa formula di viaggio è stato determinato dal costo contenuto del biglietto ferroviario, che negli anni ha permesso a milioni di giovani di viaggiare in lungo e in largo per l’Europa.

Si stima che circa 300mila giovani all’anno in Europa partano per l’Interrail, con il gruppo di amici, ma anche da soli. Ora che il biglietto sarà gratuito, il numero è sicuramente destinato ad aumentare, anche se i fortunati saranno per il momento una minoranza.

Hanno diritto al pass interrail gratuito tutti i giovani europei di tutti gli Stati membri della Ue, indipendentemente dalla loro provenienza sociale e dal titolo di studio e includendo anche le persone con mobilità ridotta. I primi partecipanti dovrebbero viaggiare questa estate. Si sposteranno di regola in treno, ma saranno disponibili anche mezzi alternativi di trasporto dove necessario, tenendo conto della sostenibilità ambientale, così come del tempo e della distanza.

I mezzi di trasporto alternativi al treno saranno soprattutto l’autobus o il traghetto e riguarderanno quei Paesi situati al di fuori della rete Interrail come l’Estonia, la Lettonia, la Lituania (i Paesi Baltici) e le isole di Malta e Cipro.

Sarà organizzata una campagna promozionale per informare i giovani europei che compiono 18anni e promuovere il concorso per ottenere il pass Interrail gratuito. Le modalità saranno presto pubblicate sul sito web dedicato all’Interrail (anche in italiano).

Va comunque precisato che se il biglietto ferroviario lo pagherà l’Unione europea, per il soggiorno i ragazzi dovranno pagare di tasca propria. Tuttavia le soluzioni economiche non mancano e i ragazzi di solito si arrangiano per questi viaggi, scegliendo le forme più economiche di pernottamento, dal campeggio al popolare ostello. L’ostello oltre a consentire un notevole risparmio è anche la soluzione che permette di conoscere ragazzi da tutto il mondo, con l’occasione di stringere amicizie straordinarie. Inoltre, oggi, gli ostelli sono sempre più comodi, belli, sicuri e con tanti servizi. Spesso non hanno nulla da invidiare agli hotel.

Per un mese di viaggio in giro per l’Europa, il biglietto del treno dell’Interrail costa 510 euro e dà ai titolari la possibilità di visitare 30 paesi in Europa, senza costi aggiuntivi, utilizzando delle 32 reti ferroviarie. Comunque un’occasione.

Il progetto per promuovere l’interrail gratuito per tutti i neo diciottenni europei è stato lanciato con l’hashtag #DiscoverEU

Per viaggiare in Europa, vi lasciamo alcuni suggerimenti sulle località più belle da visitare:

A cura di Valeria Bellagamba