CONDIVIDI
carnevale di venezia 2018
Carnevale di Venezia (VINCENZO PINTO/AFP/Getty Images)

Manca poco all’inizio del Carnevale di Venezia 2018, quest’anno, infatti le prime manifestazioni inizieranno già nell’ultimo weekend di gennaio, perché la Pasqua sarà presto, “bassa”, come si dice: il 1° di aprile. Le celebrazioni del carnevale sono così anticipate, quando saremo ancora in pieno inverno. Nulla fermerà tuttavia gli appassionati del carnevale a partecipare a manifestazioni, sfilate e festeggiamenti. Uno degli appuntamenti più attesi è quello con il Carnevale di Venezia, uno dei più belli se non il più bello del mondo.

A Venezia non sfilano carri allegorici e corsi mascherati come nelle altre città italiane e del mondo, ma la manifestazione è una delle più suggestive. Qui maschere eleganti e originalissime posano in Piazza San Marco per farsi immortalare da fotografi e turisti, in uno sfoggio di costumi sorprendente. Eleganza, originalità, spettacolarità e ricchezza sono gli ingredienti del Carnevale di Venezia, accompagnati dai cortei storici del Doge e delle Marie del Carnevale, le ragazze che ambiscono al titolo di più bella, il Volo dell’Angelo, il corteo e gli spettacoli sull’acqua. Insomma un programma fitto di eventi imperdibili. Se avete in mente di andare a Venezia per Carnevale è il momento di sbrigarsi e organizzare il viaggio.

Carnevale di Venezia 2018: dove dormire

Se in inverno i prezzi degli alberghi tendono a scendere a Venezia, tanto da farne una delle mete da visitare in questa stagione spendendo poco, a Carnevale inevitabilmente tornano a salire, registrando anche notevoli impennate. Del resto la città è ambitissima in questo periodo e torna ad essere presa di assalto da turisti da tutto il mondo, curiosi di ammirare le maschere e desiderosi di partecipare alle esclusive feste nei palazzi.

Con un po’ di accortezza, tuttavia, si può trascorrere qualche giorno a Venezia nei giorni del Carnevale senza svenarsi. Se avete in mente di soggiornare una notte o due ecco dove dormire per risparmiare.

Mestre: la prima soluzione low cost è quella di dormire nella vicina Mestre, sulla terraferma, da cui parte il ponte stradale e ferroviario che arriva fino alla città lagunare. Non è molto romantica come scelta, ma è la più conveniente. Non che Mestre sia una brutta città, ma alla mattina non vi affaccerete sui canali dalla finestra del vostro albergo e per raggiungere Venezia dovrete prendere l’autobus, il treno o la macchina (scelta meno consigliata per via del traffico e del costo del parcheggio). Ampia comunque è la scelta di hotel, b&b, appartamenti in affitto a Mestre.

Aeroporto Marco Polo: un’altra zona dove potete trovare alloggi economici, dagli hotel alle case in affitto, è quella dell’aeroporto di Venezia Marco Polo. A vostra disposizione avrete molti mezzi pubblici per raggiungere Venezia, anche il vaporetto diretto (la soluzione più pratica).

Stazione Ferroviaria e Cannaregio: se proprio non volete rinunciare a dormire nella città lagunare, per scendere subito appena svegli sulle banchine dei canali e mettervi a passeggiare per calli e campielli, una soluzione che può fare al caso vostro è quella di prenotare un hotel o un b&b nella zona della stazione ferroviaria di Santa Lucia. Qui gli alberghi costano meno che nelle zone più centrali e frequentate della città, come il Ponte di Rialto o la costosissima Piazza San Marco e avrete anche il vantaggio di raggiungere in pochi passi il vostro hotel una volta scesi dal treno (il mezzo preferibile, più comodo, pratico e veloce per raggiungere Venezia). La stazione ferroviaria di Venezia è compresa nel sestiere di Cannaregio, zona popolare della città che ospita anche il Ghetto Ebraico e si estende verso nord-est. Qui trovate gli alloggi più economici della città. Al di là dell’inizio del Canal Grande, attraversato il Ponte degli Scalzi e quello di Calatrava, verso piazzale Roma, trovate invece il sestiere di Santa Croce, anche questo più conveniente rispetto alle altre zone più centrali. Per prima cosa, dunque, cercate un albergo o un b&b in queste zone.

Lido di Venezia: un’altra alternativa utile è dormire al Lido di Venezia, dal quale potete raggiungere facilmente Piazza San Marco con il vaporetto. Al Lido trovate alberghi, b&b e anche molti appartamenti, case e villette in affitto. Questa è anche l’unica zona di Venezia in cui transitano le automobili.

Le soluzioni di soggiorno più economiche a Venezia sono in genere i bed & breakfast e gli ostelli, comunque più cari che altrove e alle volte può essere richiesta una permanenza minima.

Vi ricordiamo infine le nostre guide su Venezia:

Valeria Bellagamba