CONDIVIDI
Carnevale di Viareggio (iStock)

Ormai ci siamo, il Carnevale 2018 è alle porte: dal 27 gennaio al 17 febbraio 2018 Viareggio tornerà a celebrare il carnevale con la sua famosissima festa. Sono passati 145 anni dalla prima manifestazione: un risultato importante e la città lo festeggia in grande con 5 straordinari corsi mascherati che si snoderanno sui viali a mare.

La città di Viareggio si trasforma così in una fabbrica del divertimento con tantissime sfilate di giganti di cartapesta, feste, fuochi d’artificio e rassegne teatrali, appuntamenti gastronomici e grandi eventi sportivi.

Il programma del Carnevale di Viareggio 2018

I corsi mascherati saranno diversi e si comincia sabato 27 gennaio alle 4:00 con il primo corso mascherato serale di apertura; l’appuntamento è poi per domenica 4 febbraio alle 15:00 con il secondo corso mascherato; domenica 11 febbraio alle 15:00 con il terzo corso mascherato; martedì 13 febbraio alle 17:00 con il quarto corso mascherato e sabato 17 febbraio alle 17:00 con il quinto corso mascherato notturno di chiusura.

Sui viali a mare di Viareggio si potranno così ammirare 9 gare di prima categoria quindi di giganti veri e propri, 5 di seconda, 9 mascherate di gruppo e nuove maschere isolate.

I carri del Carnevale di Viareggio 2018

I carri sono stati realizzati da oltre 25 ditte artigiane e ci hanno lavorato inoltre più di 250 professionisti che hanno creato questi teatri viaggianti. Il carnevale di Viareggio quest’anno sarà una festa di colori, musiche e ironia che omaggerà anche diversi personaggi del cinema. Fra tutti sappiamo che sicuramente ci sarà un carro allegorico omaggio a Paolo Villaggio e ai Rolling Stones. Sui carri arriva anche la figura di cartapesta rappresentante il cuoco e chef Antonino Cannavacciuolo.

Ovviamente non mancheranno figure più classiche come il carro che si rifà allo spettacolo Aspettando Godot di Samuel Beckett, quello di Pulcinella, ma anche riferimenti all’attualità con carri che riportano l’attenzione al problema delle bombe nucleari e alla fine un grido di speranza con un carro che racconta la ricerca di un pianeta nuovo dove vivere: Proxima B.

La Storia del Carnevale di Viareggio

Il carnevale di Viareggio è nato nel 1873 con la prima sfilata di carrozze addobbate a festa nella via Regia che era il cuore della città vecchia di Viareggio. Agli inizi del 900 La festa si è poi trasferita sul lungomare ed è cresciuta sempre di più per dimensioni e popolarità fino a quando nel 1954 la Rai ha trasmesso la prima diretta TV. La maschera principale del carnevale di Viareggio il Burlamacco creato dal pittore Umberto Bonetti nel 1930 e da quel momento in poi questa maschera è sul manifesto ufficiale di ogni carnevale di Viareggio ed è diventato proprio simbolo della manifestazione.

Carnevale 2018 in Italia: tutti gli appuntamenti

Per non perderti nulla sul Carnevale in Italia leggi anche: