CONDIVIDI
camminare in inverno
Pinguino (iStock)

Sta per arrivare l’inverno, in molte zone quello meteorologico, con neve e gelo, è già arrivato. Senza aspettare il solstizio del 21 dicembre e in vista delle bufere e delle nevicate già annunciate, meglio prepararsi per tempo.

Uno dei problemi più seri quando arriva la neve è camminare a piedi. Se non possiamo prendere la macchina perché le strade sono impercorribili e abbiamo bisogno di uscire di casa, anche se non dobbiamo fare molta strada la scivolata rovinosa è dietro l’angolo. Chi non è scivolato mai sul ghiaccio alzi la mano. Molto probabilmente è capitato quasi a tutti, sia passeggiando per la propria città eccezionalmente innevata sia durante le vacanze sulla neve in montagna. Quando il ghiaccio è invisibile, poi, è ancora peggio. Soprattutto pericoloso. Finché si cade seduti, battendo le natiche per terra, senza altre conseguenze, il massimo che può capitarci è qualche livido e in breve tempo passa tutto. Ma le cadute per colpa del ghiaccio sono in genere piuttosto rischiose e provocano spesso contusioni dolorose o fratture anche gravi. Per evitare tutto questo ci sono degli accorgimenti che tutti possiamo prendere.

Come camminare in inverno per evitare di scivolare sul ghiaccio

Una tecnica conosciuta in Nord Europa, dove hanno decisamente molta più familiarità di noi con ghiaccio e neve è quella di camminare come un pinguino.

Può sembrare un po’ buffo, ma è il metodo migliore e più sicuro per evitare scivolate pericolose. Il trucco sta tutto nel modo in cui si bilancia l’equilibrio. Del resto i pinguini vivendo in Antartide, luogo dal clima estremo e dal ghiaccio perenne, ne sanno qualcosa di come si cammina su neve e ghiaccio. Possiamo solo affidarci alla loro esperienza, maturata in millenni di selezione naturale.

Per camminare in inverno come un pinguino dovete cambiare l’andatura del vostro passo e invece di distribuire il peso del corpo su entrambe le gambe, allungando il passo con la gamba tesa e obliqua, dovete scaricare il peso su una gamba alla volta, quella che avanza, mantenendolo perpendicolare alla strada e alla superficie del ghiaccio. Proprio come fanno i pinguini. Dovrete fare un passo alla volta, tanti passettini brevi e con la punta dei piedi verso l’esterno, come le papere. Forse potreste sembrare un po’ ridicoli in questa andatura, ma vi assicuriamo che è quella più sicura per camminare in inverno sul ghiaccio senza cadere.

La pagina Facebook Visit Northern Norway ha pubblicato una illustrazione esplicativa.

Camminata del pinguino (www.facebook.com/NorthernNorway)

Seguirete questo consiglio?

Nel frattempo, se capitate in Norvegia per Natale, vi consigliamo assolutamente di visitare la favolosa Città di Pan di Zenzero a Bergen.

Un video (in inglese) che vi spiega come camminare in inverno sul ghiaccio, seguendo la tecnica del pinguino

Valeria Bellagamba