CONDIVIDI
Cortina d’Ampezzo (Thinkstock)

La tempesta portata la scorsa settimana da Attila, con brusco calo delle temperature, vento forte e precipitazioni abbondanti, tra pioggia e neve, ha imbiancato le località di montagna, per la gioia degli operatori, anticipando la stagione sciistica. Se lo scorso anno si piangeva per la mancanza di neve, quest’anno la stagione sciistica parte in anticipo.

Sciare in autunno: ecco le aperture degli impianti in Italia

Grazie alle perturbazioni di metà novembre che hanno portato la neve sull’Italia, al Nord, sulle Alpi, è stata anticipata l’apertura degli impianti sciistici. Si potrà così sciare ancora prima di Natale, già nei weekend di fine novembre e soprattutto per il Ponte dell’Immacolata. Ecco gli impianti aperti o in apertura al Nord dove andare a sciare in autunno.

Cortina d’Ampezzo. Nella famosa località turistica delle Dolomiti venete i primi impianti sciistici sono aperti già dll’11 novembre scorso, mente il 17 novembre ha aperto il comprensorio del Faloria. Sulle montagne sopra Cortina sono aperti complessivamente quattro impianti.

Madonna di Campiglio. Altra celebre stazione sciistica delle Dolomiti, in Trentino, Madonna di Campiglio è stata ricoperta da abbondanti nevicate che hanno permesso l’apertura dei primi impianti sull’area del Grosté e gradualmente tutto il comprensorio sciistico della zona.

Passo Rolle. Anche sul Passo Rolle, sotto le Pale di San Martino sono stati aperti i primi impianti sciistici, in particolare le seggiovie Cimon, Ferrari e Castellazzo. È ancora presto per sciare a valle fino a San Martino, ma in quota le piste sono in condizione ottimale.

Monte Bondone. Sopra la città di Trento le piste e gli impianti sciistici del Monte Bondone aprono dal 25 novembre. Inoltre dal 26 dicembre e fino all’8 marzo si potrà provare l’esperienza emozionante di una sciata in notturna, sotto le stelle, tutti i martedì e giovedì, dalle 20.00 alle 22.30. Le piste illuminate per sciare di notte saranno: Diagonale Montesel, Cordela, Lavaman, Lavaman variante gare, Lavaman variante e lo Snowpark. Lo Snowpark, rinnovato, offre inoltre tre linee di differenti difficoltà per tutti i livelli di capacità.

Pinzolo-Doss del Sabion. L’apertura degli impianti di risalita e delle piste da sci è prevista per i primi di dicembre, garantita dai sistemi di innevamento artificiale.

Fiemme-Obereggen. La stagione sciistica si inaugura il 25 novembre, con l’apertura delle piste di Pampeago, che quest’anno propone la nuova “Pista di rientro”, lunga 350 metri e servita da innevamento programmato. La pista parte dal Canalone dell’Agnello e scende verso i parcheggi, con un’uscita per ogni piazzale di sosta. Il comprensorio sciistico di Fiemme-Obereggen offre110 km di piste.

Alpe del Cermis. Qui gli impianti sciistici apriranno il 2 dicembre.

Val Gardena. In Alto Adige l’apertura delle piste da sci e degli impianti di risalita della Val Gardena è programmata per il 6 dicembre: Sella Ronda, Ortisei-Funes, Santa Cristina, Selva, Passo Sella, Alpe di Siusi.

Predazzo. Anche qui l’apertura degli impianti è prevista per il 6 dicembre, in vista del Ponte dell’Immacolata.

Cervinia. Nella famosa località turistica della Valle d’Aosta, all’ombra del Monte Cervino, la stagione sciistica è già iniziata, si scia già anche sul ghiacciaio del Plateau Rosà, nel comprensorio sciistico del all’interno del Matterhorn Ski Paradise, situato in Svizzera.

Roccaraso. Per sciare nella località abruzzese, appartenente l comprensorio sciistico dell’Alto Sangro, si dovrà aspettare fino al 7 dicembre prossimo, con gli impianti che apriranno per il Ponte dell’Immacolata.

Ovindoli. Nella località dell’Altopiano delle Rocche, facente parte del comprensorio sciistico delle Tre Nevi, gli impianti apriranno il 16 dicembre.

Cortina d’Ampezzo, piste del Faloria