ViaggiNews

Estate nel Lazio, dove andare: gli itinerari più belli

giovedì, 8 giugno 2017

estate in lazio

Sperlonga, spiaggia (iStock)

Dopo avervi segnalato le mete di ideali per l’estate per 2017 e le spiagge più belle d’Italia, proseguono le nostre proposte di itinerari estivi regionali. Questa volta vi portiamo in Lazio. La regione ha tanto da offrire: spiagge molto diverse tra loro, campagne bucoliche, aree e parchi naturali, pinete, coste a picco sul mare, laghi e montagne. Poi città e borghi d’arte, santuari e monasteri, ville e palazzi signorili, isole e centri termali. Numerose sono le occasioni per trascorrere una bella vacanza estiva nel Lazio.

Se intanto vuoi scoprire le mete top degli italiani per l’estate 2017 ti diamo qualche suggerimento!

Estate nel Lazio: gli itinerari da non perdere

Ecco come trascorrere l‘estate nel Lazio, cosa fare e dove andare. Le proposte di itinerari più belli e imperdibili. Tra mare, arte e natura.

Estate nel Lazio: il mare

San Felice Circeo

La regione Lazio ha spiagge varie e molto belle. Da quelle vicine a Roma, come Ostia e Fregene, allo stupendo litorale del Circeo, da Capo Portiere a San Felice Circeo, con il suo parco naturale e la costa selvaggia, fino al Golfo di Gaeta, con il litorale di Terracina e soprattutto la bellissima Sperlonga, con la suggestiva spiaggia dell’Angolo, una delle più belle del Lazio, dove si affaccia la Villa di Tiberio. Il litorale prosegue con le località di Gaeta e Formia. Lungo la costa frastagliata si aprono baie sabbiose. A Nord da non perdere la spiaggia di Santa Severa, con l’omonimo castello. Ma le spiagge più belle e spettacolari sono forse quelle delle Isole Pontine, qui troviamo splendide calette scavate nella roccia, soprattutto su Ponza e Palmarola. I traghetti per le Pontine partono da Anzio, San Felice Circeo, Terracina e Formia.

Estate nel Lazio: itinerari culturali

Tomba etrusca a Tarquinia (Franck Schneider, CC BY-SA 3.0, Wikicommons)

Sugli itinerari culturali del Lazio c’è solo l’imbarazzo della scelta. Una regione ricchissima di capolavori: città d’arte, borghi storici, aree archeologiche, musei, monumenti, ville signorili, santuari, monasteri, abbazie, architettura contemporanea. Antichità, Medioevo, Rinascimento, Barocco e Avanguardie. Una vacanza non basta nemmeno per vedere una frazione di questo immenso patrimonio. Ci sono tuttavia degli itinerari ad hoc per l’estate. Se non temete il caldo afoso potete visitare Roma. Meglio ancora fare un salto della zona dei Castelli Romani, sui Colli Albani, per vedere i borghi gioiello ricchi di palazzi e residenze signorili. Il più famoso è lo splendido Castel Gandolfo sul Lago di Albano, storica residenza dei papi che si può visitare anche partendo da Roma, con il trenino a vapore in partenza dalla Città del Vaticano. Per trovare un po’ di refrigerio potete visitare la stupenda Villa d’Este di Tivoli con le sue fontane e giochi d’acqua. Tra le mete d’arte e cultura vicine alla costa, segnaliamo l’imperdibile Tarquinia, con la sua suggestiva necropoli etrusca. Da vedere anche Cerveteri, con il bel centro storico ricco di palazzi e chiese, la piazza Santa Maria e il castello Ruspoli. Pocco fuori città si trova la necropoli etrusca della Banditaccia, molto importante per le tombe e i reperti rinvenuti al suo interno. La necropoli di Cerveteri e quella di Tarquinia sono Patrimonio Unesco.

Estate nel Lazio: lo sport

Bici in Ciociaria (www.visitlazio.com)

Anche sulle attività sportive da praticare il Lazio ha un’offerta molto ampia. Al mare, gli sport sono quelli classici dell’attività balneare: beach volley in spiaggia, vela, immersioni ed escursioni in barca, soprattutto nell’arcipelago delle Pontine. Percorsi escursionistici suggestivi sono poi quelli all’interno del Parco del Circeo, così come al Lago di Bracciano e nel parco omonimo. Chi preferisce la montagna può scegliere il trekking o l’arrampicata sul Terminillo, in provincia di Rieti, o nel Parco regionale dei Monti Simburni, vicino Subiaco. Diverse, poi, le occasioni di volare in deltaplano o lanciarsi con il parapendio nei rilievi intorno a Latina, sui Lepini, a Roccasecca dei Volsci sugli Ausoni, e a Sperlonga nell’area degli Aurunci. Infine non perdetevi i percorsi per bicicletta e mountain bike nel Parco del Circeo e in Ciociaria, con spettacolari ciclovie immerse nella natura.

Cosa mangiare nel Lazio in estate

Bucatini all’amatriciana (stu_spivack, CC BY-SA 2.0, Wikicommons)

La cucina del Lazio è molto varia e golosa. Con molti piatti a base di carne, verdure e formaggi, ma anche pesce. Basti ricordare le specialità della cucina romana: l’abbacchio, la trippa, i saltimbocca, la coda alla vaccinara, i carciofi alla romana e alla Giudia, gli spaghetti alla carbonara. Il pecorino romano e quello di Amatrice. Qui consigliamo in particolare i bucatini all’amatriciana, un piatto perfetto anche per l’estate. Da non perdere, poi, i piatti a base di pesce. Dalle alici marinate del Golfo di Gaeta alle specialità delle Isole Pontin, passando anche per il pesce di acqua dolce, come l’anguilla del Lago di Bolsena. Tra i vini da assaggiare segnaliamo quelli dei castelli romani e il vino rosso dei Colli Etruschi Viterbesi. Piatti e vini da gustare in osterie e ristoranti tipici.

VIDEO: Estate in Lazio

Tags:

Altri Articoli Interessanti: