ViaggiNews

Viaggio in Corsica: le 10 cose da vedere

sabato, 27 maggio 2017

viaggio in corsica

Bonifacio, Corsica (iStock)

Per il vostro viaggio in Corsica vogliamo segnalarvi alcuni posti bellissimi che dovete assolutamente vedere. Vi abbiamo già parlato diffusamente di questa isola meravigliosa, non a caso chiamata anche Isola di Bellezza. Vi abbiamo descritto le spiagge più belle della Corsica e segnalato le escursioni in barca da fare. Vi abbiamo segnalato anche le escursioni in montagna. Abbiamo proposto gli itinerari imperdibili per l’estate e, soprattutto, abbiamo spiegato come arrivare sull’isola. Ora vediamo in dettaglio le 10 cose che non potete assolutamente perdervi.

Viaggio in Corsica: 10 cose da vedere

Le 10 cose da vedere nel vostro viaggio in Corsica. Bellezze paesaggistiche, tra porti, stretti, coste, spiagge, montagne, borghi e città che formano il patrimonio straordinario dell’isola.

Bocche di Bonifacio

Scogliere di Bonifacio (Myrabella / Wikimedia Commons, CC BY-SA 3.0)

Le Bocche di Bonifacio sono il suggestivo stretto di mare che separa la Corsica dalla Sardegna. Qui troviamo uno dei tratti di mare più belli del Mediterraneo. A Sud la punta settentrionale della Sardegna, con Santa Teresa di Gallura e l’Arcipelago di La Maddalena, a nord la punta meridionale della Corsica con la città di Bonifacio, che si affaccia sulle rocce a picco sul mare, l’alta costa rocciosa con il suggestivo Golfo di Sperone, le Isole Lavezzi e l’isola di Cavallo

Porto Vecchio e la sua costa

le spiagge più belle della corsica

Spiaggia di Palombaggia (iStock)

Porto Vecchio si affaccia sulla costa sud-orientale della Corsica ed è la zona dove si concentrano le spiagge più belle dell’isola. Qui troviamo baie di spiaggia bianca e acque turchesi, circondate dalla macchia mediterranea. Le più famose sono le spiagge di Santa Giulia e Palombaggia. Quest’ultima conosciuta anche per le sue rocce di granito rosa.

Capo Corso

Capo Corso, spiaggia di Barcaggio e isola della Giraglia (Pierre Bona, CC BY-SA 3.0, Wikicommons)

A nord è da vedere il promontorio di Capo Corso, il famoso “dito” dell’isola, che punta dritto verso il Mar Ligure ed è una delle zone più selvagge dell’isola. Qui troviamo una catena montuosa che rende impervio il territorio dove si arrampicano borghi a picco sul mare o nascosti tra le cime. Le spiagge sono poche e si affacciano su piccole baie e calette. Un luogo fantastico per le escursioni.

Calvi e la sua costa

Calvi (Pierre BONA, CC BY-SA 3.0, Wikipedia)

Sempre sulla costa settentrionale della Corsica, ma più a est, troviamo la bella cittadina di Calvi, affacciata sull’omonimo golfo, alle spalle si trova il Golfo di Revellata, chiuso dal promontorio di Capo Biglione. Anche qui troviamo un bellissimo panorama di mare e montagna. La città vecchia di Calvi, risalente alla seconda metà del XIII secolo, è racchiusa della mura di un castello che svetta sul promontorio di La Punta San Francesco, creando uno scenario molto suggestivo.

Riserva naturale di Scandola

Riserva Naturale di Scandola, Corsica (iStock)

Scendendo sulla costa occidentale dell’isola non ci si può non fermare nella meravigliosa Riserva Naturale di Scandola, comprendente un’area terrestre e marina. Da visitare con escursione in barca, in uno dei percorsi più belli della Corsica, oppure salendo sui sentieri impervi sulle montagne. Ma è il versante del mare quello più suggestivo e spettacolare.

Calanche di Piana

Calanche di Piana (iStock)

Poco più a sud della Riserva di Scandola, sul Golfo di Porto si affacciano le imponenti Calanche di Piana. Altre meraviglie della costa frastagliata della Corsica, da vedere sia con escursione in barca che con trekking sulle montagne. Dalle cime si ammira una vista mozzafiato sul mare, sul Golfo di Porto e fino al Golfo di Girolata.

Golfo di Sagone

Sagone, Corsica (iStock)

Scendendo ancora un poco più a sud, troviamo il Golfo di Sagone. Anche questa zona è meta di diversi percorsi escursionistici in barca. Sul golfo si aprono baie più piccole, come quelle di Tiuccia e di Liscia, con spiagge di sabbia bianca: Plage de Sagone, Plage d’Esigna e più a nord la costa di Cargese. Inutile dirlo, altre zone di straordinaria bellezza paesaggistica.

Ajaccio

Ajaccio

Ajaccio (iStock)

In un viaggio in Corsica non può mancare la tappa alla città di Ajaccio, capoluogo dell’isola e città natale di Napoleone Bonaparte. La città ha imponenti bastioni e fortificazioni sul mare. Da vedere nel centro storico la casa museo di Napoleone Bonaparte e la Cattedrale di Nostra Signora della Misericordia.

Isole Sanguinarie

Îles Sanguinaires, Ajaccio, viste da Punta Parata (Isiwal / Wikimedia Commons / CC-BY-SA-3.0)

A ovest, lungo la costa di Aiaccjo, si protendono in mare, davanti Punta della Parata, le Isole Sanguinarie. Dal promontorio svetta su un’altura l’omonima torre genovese della Parata, dalla quale si ammira una vista eccezionale sulle Isole Sanguinarie, poste una dopo l’altra. Un eccezionale effetto scenografico da non perdere. Viste dalla costa, le Isole Sanguinarie sono: Porri, Cormorani o Isolotto, Cala D’Alga e Mezzu Mare o Gran Saguinaria, la più grande dell’arcipelago e quella dove è situato il faro. Sul nome delle isole esistono diverse teorie, la più affascinante è quella che lo fa derivare dalla luce porpora che “insanguina” le loro rocce al tramonto.

Cime di Bavella

Aiguilles de Bavella, Corsica (Gind2005, CC BY-SA 4.0, Wikicommons)

Infine non possiamo non citare una meta di montagna. La Corsica ospita tante montagne bellissime e vette che superano i 2mila metri. Qui in particolare vogliamo segnalarvi le spettacolari Cime di Bavella, Aiguilles de Bavella, un piccolo ma caratteristico massiccio di granito con rocce dalla conformazione particolare e vette a forma di guglie. La cima più alta è il Monte Incudine (2134 m), le altre montagne superano i 1.500 fino a oltre i 1.800. Le Cime di Bavella si trovano nell’entroterra della parte meridionale della Corsica.

VIDEO: Viaggio in Corsica

Tags:

Altri Articoli Interessanti: