Meteo settimana, temperature oltre il record: fino a quando dura

Le previsioni meteo per i prossimi giorni. Arriva Caronte, l’anticiclone africano: cosa ci aspetta

Gli esperti del meteo ci avevano avvertito. Ed ora è solo questione di ore. Dopo Scipione, ecco Caronte, così rinominato l’Anticiclone Africano che arriverà sull’Italia da lunedì 20 giugno e ci farà davvero sudare. Secondo le previsioni meteo sarà infatti una delle ondate di caldo più intense di sempre.

A farne le spese di questa espansione dell’Alta pressione proveniente dal Subsahara non è solo l’Italia. Francia e Spagna ci stanno già facendo i conti: temperature sopra i 40 gradi e in alcune zone della penisola iberica si sono toccati addirittura i 45 gradi.

Meteo arriva il super caldo: quanto dura

L’estate 2022 è stata annunciata come una delle più calde di sempre, tanto da poter competere con quella dei record del 2003. Intanto però un risultato sempre già assicurato, ovvero quello del mese di giugno più caldo o meglio con i picchi più elevati. La prossima settimana l’arrivo di Caronte ci farà segnare un record di temperature mai registrato a giugno.

Da lunedì 20 giugno l’Alta Pressione africana inizierà ad avvolgere il nostro Paese facendo salire i termometri da Nord a Sud. L’Italia si troverà così a dover fronteggiare giorni bollenti e afosi con notti tropicali. Al Sud Italia si supereranno i 40 gradi, con punte di 42 in Sardegna e nelle aree interne della Sicilia. Al Centro e al Nord le massime saranno intorno ai 35/36 gradi con minime di notte intorno ai 23 gradi.

Ma fino a quando dura quest’ondata di caldo africano? La buona notizia è che al Nord forse già mercoledì, ma più probabilmente venerdì, arriveranno le piogge. Essenziali non solo per rinfrescare un’aria torrida – le massime scenderanno a 32 gradi – ma anche per dare ossigeno a fiumi e laghi in secca. Ma sarà però solo una pausa perché poi si tornerà a soffrire il caldo, sebbene sarà un po’ meno aggressivo.

Dal weekend del 25-26 giugno l’Alta Pressione africana mollerà un pochino con una diminuzione di 2/3 gradi sui valori massimi. Certo, non si può parlare di fine del caldo visto che le temperature si aggireranno sui 35-36 gradi nelle aree più calde della Sicilia e sui 33 gradi al Centro e al Nord, ma darà comunque un po’ di respiro.

Una condizione di caldo estremo in cui diventa fondamentale prendere provvedimenti per la tutela della propria salute. Il rischio infatti di colpi di calore in queste situazioni è verosimile. Per questo è indispensabile evitare di uscire nelle ore più calde della giornata, bere molto e stare al fresco.

Gli esperti del meteo prevedono che sarà lenta la ritirata dell’Anticiclone africano. Arriveremo dunque sudando ad inizio luglio. Poi ci si augura un cambio di rotta, ma luglio sarà il mese più caldo in assoluto, dunque prepariamoci.

Previous articleLa spiaggia di conchiglie più bella del mondo: le foto parlano da sole
Giornalista, laureata in Scienze della Comunicazione, web content editor e social media manager. Ho da sempre un'innata curiosità per tutto quello che mi circonda: da bambina mi immaginavo detective e indagavo su tutto per scoprire la verità, immaginandomi protagonista di casi polizieschi e di inchieste giornalistiche (e solitamente era peluche orso il colpevole!). Ho fondato il giornalino scolastico quando avevo 9 anni e da allora non ho mai smesso di scrivere. Ho sempre lo zaino in spalla: adoro viaggiare, scoprire nuove culture, nuovi posti e poterli raccontare. Qualsiasi posto infatti racconta una storia che io voglio conoscere. Quando non scrivo al pc o non sono in viaggio, mi trovate sul palco ad improvvisare oppure a fare trekking con il mio cane o nei reparti di pediatria come clowndottore.