Il mare più bello ed economico dove andare a maggio

Dove andare a maggio 2022 al mare: ecco la località più bella e low cost per una vacanza al mare prima dell’estate

Maggio è il mese ideale per una fuga al mare low cost. E c’è un posto che è davvero l’ideale per una vacanza di primavera economica. A maggio i posti più belli, quelli solitamente inaccessibili in alta stagione, sono economicamente molto più abbordabili, non c’è da sgomitare per trovare un posto in spiaggia. Inoltre il tempo a maggio non è solo piacevole, ma spesso davvero caldo.

zaltni rat croazia cosa vedere
La spiaggia più famosa della Croazia è Zlatni Rat: dove si trova, come arrivare e cosa vedere sull’isola di Brac

C’è dunque l’imbarazzo della scelta su dove andare al mare a maggio. Ma se cercate un posto davvero incantevole non dovrete fare molta strada. Di fronte alle nostre coste adriatiche si trova la Croazia e una delle sue isole, l’isola di Brac è il posto di mare più bello dove andare a maggio.

L’isola di Brac, la più bella e low cost dove andare 

L’isola di Brac si raggiunge facilmente in traghetto da Spalato e a maggio offre già un clima spettacolare. Gli alberghi in questo periodo hanno prezzi davvero concorrenziali: potete trovare un 4 stelle con giudizio eccellente anche a solo 60 euro la doppia!

L’isola ha il suo punto di forza nelle spiagge – qui si trova la famosa spiaggia di Zlatni Rat -, ma l’isola è piuttosto grande ed offre incantevoli villaggi ed una natura rigogliosa. Passeggiate nella natura, nei borghi e poi relax godendo dei meravigliosi panorami dell’isola magari gustando le specialità culinarie.

Cosa vedere nell’isola di Brac

Noleggiare un auto o uno scooter è indubbiamente il modo migliore per visitare l’isola. Per quanto non sia eccessivamente grande e ci sia un servizio di autobus, potrete girarla molto più comodamente. In primavera poi le corse dei bus non sono troppo frequenti dunque meglio essere autonomi. Spiagge, borghi, monasteri e grotte. C’è molto da vedere a Brac.

Da visitare è Supetar, San Pietro in italiano, è la capitale amministrativa dell’isola, con il suo grazioso centro e il caratteristico porticciolo. D’estate Supetar offre anche un ricco calendario di spettacoli ed eventi culturali.

A 8 km dal centro si trova Škrip, il più antico insediamento abitato dell’isola: merita sicuramente una visita!

Immancabile poi una visita a Bol, caratterizzata dalla natura mozzafiato, e una gita alla Grotta del Drago, con le sue pareti coperte da bassorilievi di cui non si conoscono le origini e che raffigurano creature mitologiche come alcuni angeli e il drago da cui prende il nome.

Da vedere poi è il Monastero di Blaca che si raggiunge con un bel trekking di circa 3 km. Maggio è il momento ideale per affrontare questo percorso: non fa troppo caldo e si cammina agilmente.

Le spiagge dell’isola di Brac

Spiagge meravigliose e mare cristallino. Sicuramente andare al mare è una delle attività da fare nell’isola. Nella seconda metà del mese di maggio il clima diventa quasi estivo dunque sarà un piacere rilassarsi al sole. Se non dovesse fare troppo caldo la bellezza dei paesaggi vi ripagherà di tutto.

Tra le spiagge dell’isola di Brac c’è indubbiamente quella di Zlatni Rat, la più famosa di tutta la Croazia: una punta di sabbia bianchissima su un mare turchese con una rigogliosa macchia mediterranea al centro. Una meraviglia! Poi c’è la spiaggia di Lovrecina a Postira, spiaggia sabbiosa e mare calmo; a Supetar c’è Baia Vela luka: sabbia soffice, mare turchese e fondali bassi; poi Bili Rat con servizi spiaggia, ristoranti e una bella pineta; Tri mosta si trova incece al centro città: una lunga lingua di sabbia su un mare cristallino.

Anche a Bol ci sono diverse belle spiagge: la spiaggia di Borak dotata di tutti i servizi; quella di Murvica, simile a Zlatni Rat, ma più piccola e circondata da bellissimi vigneti e quella di Potocine che vanta una rigogliosa pineta.

Vedere l’isola di Brac a maggio vuol dire godere di uno spettacolo davvero unico e bellissimo. E anche spendere pochissimo!

 

Previous articleVacanze di Pasqua: come salvare la giornata dal maltempo
Next articleCielo di Aprile 2022: gli spettacoli che vi lasceranno senza fiato
Giornalista, laureata in Scienze della Comunicazione, web content editor e social media manager. Ho da sempre un'innata curiosità per tutto quello che mi circonda: da bambina mi immaginavo detective e indagavo su tutto per scoprire la verità, immaginandomi protagonista di casi polizieschi e di inchieste giornalistiche (e solitamente era peluche orso il colpevole!). Ho fondato il giornalino scolastico quando avevo 9 anni e da allora non ho mai smesso di scrivere. Ho sempre lo zaino in spalla: adoro viaggiare, scoprire nuove culture, nuovi posti e poterli raccontare. Qualsiasi posto infatti racconta una storia che io voglio conoscere. Quando non scrivo al pc o non sono in viaggio, mi trovate sul palco ad improvvisare oppure a fare trekking con il mio cane o nei reparti di pediatria come clowndottore.