SUP, stand up paddle: significato, cos’è e perché è da provare in vacanza

SUP, lo sport perfetto da provare in vacanza e che vi farà aiuterà a divertirvi e a tenervi in forma.

Soprattutto in estate, alle prime luci dell’alba, avrete sicuramente visto delle figure che sembrano camminare sull’acqua. In realtà sono persone che stanno in piedi su una grande tavola e che stanno praticando il SUP, ossia lo Stand Up Paddle. Ma qual è il significato di questa parola, cosa si cela dietro a questo sport e perché merita di essere provato almeno una volta nella vita?

sup, sport perfetto da provare in vacanza al mare
Lo sport perfetto da provare in vacanza – AdobeStock

Che siate in vacanza, oppure a casa con la fortuna di avere il mare a pochi passi da casa, praticare il SUP è un’attività fisica completa, divertente e che ha un quid in più pazzesco: vi farà stare a contatto con la natura e con il mare che, come sappiamo, è il più potente antidepressivo naturale in assoluto.

Cos’è il SUP e significato

Partiamo dalla domanda che tutti si pongono: cos’è il SUP. Sciogliendo l’acronimo, come vi abbiamo anticipato, si tratta di Stand Up Paddle il cui significato in italiano è semplice: stare in piedi con una pagaia. Guardando i Supper in mare avrete già capito che è un po’ come unire surf e canoa, tramutando questi due sport in uno nuovo e super rilassante, anche se richiede una buona prestanza fisica.

Quali sono le origini dello Stand Up Paddle

Le origini del SUP vanno ricercate in un paradiso naturale, le Hawaii. Gli esploratori nella seconda metà del 1700, come James Cook, scrivevano nei loro diari di aver visto gli indigeni stare in piedi sopra una grande tavola di legno e muoversi grazie a una pagaia. Sarà poi negli anni ’50 e, ancora di più, negli anni ’70 che il SUP verrà classificato come sport e come attività fisica a tutti gli effetti. Molti surfisti hanno iniziato a cavalcare le onde più piccole proprio con questa particolare tavola e fu proprio Laird Hamilton a lanciare la moda del SUP.

Perché il SUP fa bene?

Ma perché qualcuno dovrebbe scegliere il SUP? Prima di tutto, a livello fisico, è un’attività completa. Migliora l’equilibrio, ovviamente, ma per farlo è importante usare tutti i muscoli e del corpo, pagaiando si bruciano molte calorie e questo aiuta molto a ridefinire la silhouette. Non possiamo poi dimenticare i vantaggi mentali e psicologici del SUP. Essendo a contatto con il mare ci si rilassa, ci si concentra e si riescono a cancellare dalla mente tanti pensieri negativi e stressanti.

Cosa non dimenticarsi prima di provare il SUP

Se siete principianti vi vogliamo ricordare però alcune cose:

  • Sembra semplice, ma non lo è. Per fare correttamente SUP è importante farsi guidare e, almeno per le prime lezioni, affidarsi ad un istruttore.
  • Esistono tre tipi di SUP, il cruising che si pratica in acqua calme, il downwind ossia con il vento alle spalle che regala velocità, e in ultimo il SUP wave, il sup da onda che è molto simile al surf.

Ora siete pronti, avete tutte le informazioni necessarie per entrare nel mondo del SUP e non solo divertirvi e tenervi in forma, ma anche trovare il momento per voi stessi durante le vacanze o la routine di tutti i giorni.