Perché andare al mare fa bene e rende felici

Spiaggia di Ses Illetes, Formentera 

I motivi per cui andare al mare fa bene alla salute e rende felici. Le ragioni della scienza

Dopo una giornata al mare vi sentite meglio? Bene, sappiate che non è una vostra impressione, ma che il mare fa davvero bene alla salute e in più rende felici. E non importa se si tratta di una spiaggia caraibica o di una spiaggia della nostra costa vicino a una grande città. Certo, più sarete immersi nella natura meglio starete, ma ovunque ci sia una spiaggia e del mare potete essere sicuri di starvi facendo del bene. La domanda è perché il mare fa bene alla salute e all’umore.

A quanto pare a farci così bene non è solo la presenza di particolari sostanze chimiche presenti nell’ambiente marino, come lo iodio ad esempio, ma è anche lo stesso ambiente marino in sé, ovvero il movimento dell’acqua e i colori. A rivelarlo sono state delle lunghe ricerche scientifiche che hanno evidenziato come stando al mare il nostro cervello rilasci delle sostanze nel nostro organismo come la dopamina, la serotonina e l’ossitocina. Ossia sostanze che ci fanno stare bene e felici.

Benefici del mare sulla mente

Se andare al mare fa bene alla salute (qui le molte malattie che il mare cura) come fa a renderci felici? Qualcosa a riguardo lo ha spiegato Wallace J. Nichols nel suo libro ‘Blue Mind’ in cui spiega come il contatto con l’acqua ci renda più felici, in salute e attenti. Per l’autore quindi non è solo il mare, ma anche il lago o un fiume a poterci far stare bene.

Il primo motivo per cui il mare (o un fiume o un lago) ci fa bene è il colore dell’acqua, il blu. Il blu infatti, a quanto pare, è il colore preferito in assoluto. Forse non siete fra questi, forse l’acqua dove vi trovate non è particolarmente blu, ma se un po’ ci si avvicina vale anche per voi questo primo motivo.

Il secondo motivo è che l’ambiente marino rilassa. Infatti basta osservare un paesaggio marittimo per avere subito un atteggiamento più propositivo. Inoltre il paesaggio richiama dei ricordi felici del passato.

Il terzo è che l’ambiente marino migliora la concentrazione e la capacità di attenzione. Dopo aver osservato un paesaggio di mare la mente risulta infatti più brillante e reattiva.

Il quarto è che la sola vicinanza con l’acqua induce una sensazione di benessere e serenità. Il movimento dell’acqua rilassa e tranquilizza.

Il quinto motivo per cui andare al mare è che l’acqua è uno elemento cardine del nostro corpo e della nostra natura ricollegarci con questo elemento ci fa sentire più connessi con noi stessi e quindi più felici.

 

 

Previous articleLago di Como: trovata morta calciatrice della Nazionale svizzera
Next articleDavide Vannicola, chi è: età e lavoro del testimone chiave nel caso Vannini
Giornalista, laureata in Scienze della Comunicazione, web content editor e social media manager. Ho da sempre un'innata curiosità per tutto quello che mi circonda: da bambina mi immaginavo detective e indagavo su tutto per scoprire la verità, immaginandomi protagonista di casi polizieschi e di inchieste giornalistiche (e solitamente era peluche orso il colpevole!). Ho fondato il giornalino scolastico quando avevo 9 anni e da allora non ho mai smesso di scrivere. Ho sempre lo zaino in spalla: adoro viaggiare, scoprire nuove culture, nuovi posti e poterli raccontare. Qualsiasi posto infatti racconta una storia che io voglio conoscere. Quando non scrivo al pc o non sono in viaggio, mi trovate sul palco ad improvvisare oppure a fare trekking con il mio cane o nei reparti di pediatria come clowndottore.