Anche l’Irlanda dice addio al Passenger Locator Form e al Green pass

L’ultima novità: anche l’Irlanda dice addio al Passenger Locator Form e al Green pass. Si allentano ancora le restrizioni di viaggio.

irlanda addio passenger locator form
Anche l’Irlanda dice addio al Passenger Locator Form e al Green pass (Castello di Blarney, Cork, foto di mutantmommy da Pixabay)

Continua all’allentamento delle restrizioni di viaggio nei vari Paesi del mondo e in Europa. Si aprono le frontiere, si aboliscono le quarantene e si semplificano le regole sui tamponi.

Nei giorni scorsi, la Grecia ha deciso di eliminare il Passenger Locator Form, il modulo di localizzazione che si compila online prima della partenza e che serve per individuare la destinazione finale del viaggiatore , per rintracciarlo in caso di positività o focolai scoperti dopo il viaggio. Il documento sarà abolito dal 15 marzo prossimo.

Nel frattempo, c’è un altro Paese europeo che ha preso la stessa decisione, in vigore già dal 6 marzo. Si tratta dell’Irlanda che ha deciso di eliminare tutte le restrizioni di viaggio. Ecco tutto quello che bisogna sapere.

L’Irlanda dice addio a Passenger Locator Form e Green pass

Via tutte le restrizioni di viaggio legate al Covid-19 e via il Passenger Locator Form, già da domenica 6 marzo. L’Irlanda spalanca le porte ai viaggiatori, dopo aver già semplificato le regole di viaggio sui tamponi. Misure prese per agevolare viaggi e turismo, in particolare in vista della festa di San Patrizio del 17 marzo, che quest’anno finalmente tornerà con la tradizionale parata, e soprattutto per Pasqua, quando sono attesi i primi importanti flussi turistici della bella stagione.

La rimozione delle restrizioni di viaggio riguarda anche il Green pass europeo, quello serve per viaggiare tra Paesi UE e Schengen e che attesta la vaccinazione oppure la guarigione dal Covid-19 o la negatività al virus. Non sarà più richiesto per entrare in Irlanda. “Travellers will no longer be required to show proof of vaccination, proof of recovery from Covid, or a negative PCR test on arrival“, scrive TTGMedia. Il Green pass per viaggiare tra i Paesi resta in vigore nel resto dell’Unione Europea e in Italia.

L’Irlanda ha eliminato anche i test da fare all’arrivo e gli obblighi di quarantena. Comunque, il governo irlandese raccomanda a tutti i viaggiatori che manifestassero sintomi compatibili con il Covid di seguire le indicazioni delle autorità sanitarie, sottoporsi a tampone molecolare PCR o antigenico e mettersi in isolamento.

I viaggiatori provenienti dall’estero che passano per la Repubblica d’Irlanda, per i suoi porti ed aeroporti, per entrare in Irlanda del Nord dovranno invece seguire le regole di viaggio stabilite dal Regno Unito.

Grazie alla cancellazione delle restrizioni, questo è il momento giusto per visitare l’Irlanda.

Scogliere di Moher, Irlanda (Foto di NakNakNak da Pixabay)