I 4 castelli più belli del Lazio: per delle visite fuori dal tempo

Il Lazio è una regione ricchissima di castelli. Edifici che conservano tutto il loro fascino nonostante gli anni. Vediamo i 4 più belli.

I castelli migliori del lazio
I castelli più belli del Lazio: per delle visite fuori dal tempo. (Credits Adobe Stock)

Se siamo amanti di fortezze, rocche e castelli, il Lazio è la regione più indicata per visitare queste strutture che superano il concetto del tempo. Sebbene possano essere in stato di abbandono, questo aspetto sembra non toccare queste strutture, riescono benissimo a trattenere tutto il loro mistero e le loro suggestioni.

Leggi anche -> Borghi da vedere assolutamente: i 3 posti più incredibili del Lazio

Bellezze d’altri tempi: i castelli più belli del Lazio

I castelli sono strutture architettoniche di incredibile fascino, segnano non solo delle epoche storiche che conosciamo solo indirettamente, ma grazie a storie e rappresentazioni riescono a regalarci un immaginario ben preciso. Visitare i castelli è sempre un’esperienza arricchente e in alcuni casi ci sembra proprio di rivivere quelle atmosfere mai conosciute. Segnaliamo qui 4 castelli del Lazio che riusciranno a portarvi in un’altra epoca.

  • Castello Odescalchi di Bracciano

  • Castellaccio di Castrocielo

  • Castello Ruspoli

  • Rocca Sorella

Castello Odescalchi di Bracciano: una perla del Lazio

Chiamato anche il Castello di Bracciano, è un palazzo che sorge vicino al lago di Bracciano. È una struttura che si fa riconoscere rispetto a tante altre, infatti questa sembra quasi essere avvolta da una serie di piante rampicanti. Caratteristica che lo rende colorato e anche molto particolare, nonostante la sua imponenza. È formato da grandi torri ed è un vero e proprio simbolo della città e anche uno dei castelli meglio conservati e più famosi non solo della regione Lazio.
È una struttura rinascimentale inserita tra le Dimore Storiche della regione Lazio. Tutti questi motivi rendono una visita quasi necessaria se siete amanti della storia e in particolare dei castelli. Per quanto riguarda gli stili architettonici, il castello vanta di un variegato insieme, caratteristica che lo rende ancora più unico. Camminare nei corridoi di questo castello e poter scorgere le sue stanze vi porterà non solo in un’altra epoca ma anche in uno stato di profonda fascinazione. È tutto così ben conservato che nel momento dell’uscita tornare nel mondo moderno vi parrà quantomeno strano.

I castelli migliori del lazio
I castelli più belli del Lazio: per delle visite fuori dal tempo. (Credits Adobe Stock)

Castellaccio di Castrocielo: il castello morso dalla natura

Il Castellaccio di Castrocielo è situato nelle vicinanze di un secondo castello, ben più famoso: ovvero il Castello dei Conti d’Aquino di Roccasecca. Se ci capita di passare in queste zone potremo unire le due visite in un solo colpo. Il Castellaccio di Castrocielo è una vera e propria chicca nascosta, collocata nella Ciociaria. Si trova nello specifico nel versante sud della cresta del Monte Asprano, vanta una vista panoramica incredibile, grazie alla presenza della Valle del Liri. Il panorama appare come un grande mosaico di campi e colori variegati a seconda della stagione di riferimento. Non si respira solo un’aria d’altri tempi in riferimento alla presenza umana, ma anche uno scenario ricco di verde. Ad oggi quello che rimane del Castellaccio sono le sue mura perimetrali, ma rimane ancor più evidente quella che fu la vecchia cittadella. Anche se ciò che rimane del castello non è certo una struttura completa, tutt’altro, questa mancanza dona al luogo un grande fascino. Viene fortificato infatti il legame tra castello e natura e viene letta l’integrazione perfetta tra i due.

Il Castello Ruspoli e il giardino più importante d’Italia

Il Castello Ruspoli, si trova nell’area più orientale dell’antico borgo di Vignanello e vanta  uno dei più dei più importanti giardini della nazione. La zona in cui si trova il castello è la provincia di Viterbo, area che vanta un gran numero di giardini storici.
Nel pianterreno è collocata la cappella di Santa Giacinta Marescotti e il  famoso pozzo dove si narra fece il primo miracolo. Al primo piano invece ci sono delle stanze di pregio con quadri e affreschi che rappresentano i più celebri personaggi della famiglia. Tutto l’ambiente è molto suggestivo, anche l’arredo fa la sua parte e richiama tutto quello che fu il fascino di un’intera epoca. Spicca il gioco di colori: dal classico oro, rosso, ocra e verde.
Ad oggi questo fascinoso castello è la residenza estiva della famiglia Ruspoli.

Rocca Sorella: una vera sorpresa nel Lazio

Nella città di Sora, sul Monte San Casto, a circa 500 metri di altitudine, emerge prepotente la presenza della Rocca Sorella, ci troviamo al confine con l’Abruzzo. Questa rocca rappresenta quello che fu un’emergenza in ambito militare, una delle migliori dell’intera zona. Ad oggi la rocca è in stato di rudere, ma ha un passato glorioso, infatti all’epoca aveva la funzione di aderire ad un vasto complesso di fortificazioni, per mantenere la difesa del Regno di Napoli. Visitare Rocca Sorella permette di provare diverse attrazioni che necessitano delle escursioni. Si parte da più punti, ma sicuramente un percorso che offre molto a livello esperienziale e suggestioni è quello che si fa a piedi che che inizia dall’antico e quasi abbandonato quartiere di Canceglie. Da questo punto si risale tramite un percorso roccioso che gradualmente diventa panoramico. Via via oltre alla vegetazioni si possono vedere quello che resta delle mura poligonali. Ma entrando nella Rocca oltre a leggere la sua struttura possente, al suo interno si trova un grandissimo un cortile con una cisterna. Ma un aspetto curioso di questa struttura sicuramente è presenza di sotterranei che lo collegherebbero con la pianura, non c’è nulla di più affascinante.

I castelli hanno una storia che rimane intrisa nelle loro mura, visitarli, aldilà del loro stato di conservazione, è un’esperienza che regala tantissimo, oltre che portarci anche se per poco, in un’altra epoca.