Il posto più bello d’Italia dove passare Capodanno 2022

Dove andare per Capodanno 2022: questo è la città più bella dove passare l’ultimo dell’anno

capodanno 2022 montepulciano
Montepulciano a Capodanno 2022 sarà bellissima e suggestiva

C’è un posto in Italia dove il Capodanno 2022 sarà bellissimo, probabilmente la città migliore dove trascorrere l’ultima notte dell’anno, un posto dove si potrà camminare all’aperto godendo di uno spettacolo eccezionale, nonostante i divieti dell’ultimo decreto. Ma è tutto in regola.

Il Capodanno 2022 sarà, lo sappiamo, senza feste di piazza e senza balli. La situazione Covid ha spinto infatti il Governo ad annullare tutti gli eventi in tutte le città italiane. Niente feste di piazza, si potrà solo andare a teatro, al ristorante ed ovviamente ospitare amici in casa. Ma il fascino di una città in festa mancherà a tutti.

Ma in questa città potrete vivere la magia della festa in piazza, pur rispettando la normativa anti-covid. Una festa diversa, ma molto affascinante. E sarete conquistati da uno dei posti più suggestivi e belli d’Italia. Questo posto è Montepulciano.

Montepulciano: gli eventi per le feste di Natale e Capodanno

E’ una delle cittadine più belle d’Italia e della Toscana. Montepulciano, città dove si mangia bene e si beve ancora meglio – da qui viene infatti il celebre vino – è immerso nella splendida campagna della Val d’Orcia e della Val di Chiana.

Questa cittadina ha un cuore etrusco e un centro storico medievale racchiuso da imponenti mura. Il suo periodo d’oro, intorno al 1500, è ancora visibilissimo nei tanti palazzi nobiliari e nelle tante chiese.

Passeggiare per Montepulciano fa fare un salto indietro nei secoli ed affascina ad ogni passo. Durante il periodo natalizio il centro storico diventa a dir poco incantevole. La città si trasforma in un vero e proprio villaggio natalizio.

Qui si svolge in piazza Grande il più grande Mercatino di Natale del Centro Italia, con le caratteristiche casette in legno; alla fortezza viene allestito il Castello di Babbo Natale; in tutte le chiese si possono ammirare i tradizionali presepi. Poi in una terrazza che domina la Val d’Orcia si può assaggiare il Vino Nobile di Montepulciano e le prelibatezze gastronomiche del territorio. Per i più piccoli invece c’è il mini ranch con i pony.

Capodanno 2022 a Montepulciano: emozioni in città

Visitare Montepulciano durante le feste vuol dire immergersi in un’atmosfera da favola. Ma è a Capodanno 2022 che Montepulciano darà il suo meglio, rendendo il suo Capodanno uno dei più emozionanti d’Italia.

In tutto il Centro Storico saranno proiettate immagini sugli edifici, con la creazione di giochi di luce sulle vie, ci saranno bracieri accesi lungo le strade per creare ancora più suggestione e musica diffusa con degli altoparlanti in tutte le strade del centro. Sarà un evento polisensoriale, lontano dal frastuono che solitamente caratterizza l’ultimo dell’anno, ma totalmente immersivo.

Cuore pulsante dell’evento sarà Piazza Grande, ma sono numerosi gli edifici che saranno illuminati: Torre di Pulcinella, Palazzo Grugni, Palazzo Cervini, Palazzo Avignonesi, Porta al Prato, Logge del Vignola, Colonna del Marzocco, Chiesa di Sant’Agostino, Chiesa del Gesù, Museo Civico, Teatro Poliziano. Area tra Via del Teatro e Via dell’Opio.

capodanno italia 2022 montepulciano
Il mercatino di Natale a Piazza Grande a Montepulciano

Il 31 dicembre 2021 il mercatino di Natale di Montepulciano chiuderà alle 19.30. Poi si potrà andare a mangiare in un ristorante, bere un buon bicchiere di rosso e poi godersi questa particolarissima festa di Capodanno 2022: passeggiare nella città, fra luci e musica, per dare il benvenuto al nuovo anno.

Previous articleBorghi di montagna più belli da vedere durante le feste
Next articleOfferte da Ita Airways con il 35% di sconto, da prendere subito
Giornalista, laureata in Scienze della Comunicazione, web content editor e social media manager. Ho da sempre un'innata curiosità per tutto quello che mi circonda: da bambina mi immaginavo detective e indagavo su tutto per scoprire la verità, immaginandomi protagonista di casi polizieschi e di inchieste giornalistiche (e solitamente era peluche orso il colpevole!). Ho fondato il giornalino scolastico quando avevo 9 anni e da allora non ho mai smesso di scrivere. Ho sempre lo zaino in spalla: adoro viaggiare, scoprire nuove culture, nuovi posti e poterli raccontare. Qualsiasi posto infatti racconta una storia che io voglio conoscere. Quando non scrivo al pc o non sono in viaggio, mi trovate sul palco ad improvvisare oppure a fare trekking con il mio cane o nei reparti di pediatria come clowndottore.