Israele apre le porte ai turisti vaccinati: via libera ai viaggi

Israele apre le porte ai turisti vaccinati: via libera ai viaggi. Tutte le informazioni utili da conoscere.

israele apre turisti
Israele apre le porte ai turisti vaccinati: via libera ai turisti (Tel Aviv. Foto di Adam Jang su Unsplash)

Alla lista dei Paesi che stanno riaprendo ai turisti si aggiunge anche Israele. È notizia di questi giorni, infatti, che uno dei Paesi che più aveva vaccinato all’inizio della campagna vaccinale, e che è già molto avanti nella somministrazione della terza dose, aprirà i propri confini a tutti i turisti vaccinati, provenienti da qualsiasi Paese.

Nonostante la ripersa dei contagi per effetto di una nuova ondata epidemica, che si sta manifestando soprattutto in Europa, molti Paesi stanno riaprendo al turismo, grazie all’avanzamento della campagna vaccinale e al Green pass o certificati analoghi, richiesti in tutto il mondo per l’ingresso dei turisti.

Dunque, via libera ai turisti vaccinati anche da Israele. Ecco tutto quello che bisogna sapere.

Leggi anche –> La Thailandia riapre ai turisti vaccinati: ecco chi può entrare

Israele apre le porte ai turisti vaccinati: via libera ai viaggi

Si allunga la lista degli Stati che hanno deciso di riaprire i loro confini ai turisti vaccinati (che hanno completato i cicli richiesti). Dopo Stati Uniti, Isole Fij e Thailandia, ora tocca Israele. Lo Stato ebraico, affacciato sul Mar Mediterraneo sud-orientale e sul Golfo di Aqaba, prolungamento del Mar Rosso, collegato all’Italia da diversi voli low cost, ha deciso di accogliere di nuovo i turisti internazionali, purché abbiano completato la vaccinazione da meno di 6 mesi. Il Paese ha riaperto ai viaggi lunedì 1° novembre.

I turisti provenienti da tutto il mondo potranno arrivare ad Israele già da questa settimana, a una sola condizione: devono dimostrare la loro completa vaccinazione. L’ultima somministrazione di vaccino (seconda dose o monodose) dovrà essere stata effettuata entro i 6 mesi. Farà fede il certificato vaccinale.

Leggi anche –> Australia: ecco quando riaprirà ai turisti internazionali

Anche con la vaccinazione, comunque è sempre richiesto anche il tampone negativo. I viaggiatori dovranno farne due: uno prima della partenza e uno all’arrivo.

Rispettate queste condizioni, potranno entrare in Israele i viaggiatori provenienti da qualunque Paese.

Già nei mesi scorsi, Israele aveva concesso parziali riaperture. Come lo scorso settembre, quando aveva aperto ai piccoli gruppi di turisti, da 5 a 30 persone. Ora, invece, le frontiere sono aperte a tutti i viaggiatori, anche quelli individuali.

Ulteriori informazioni sui viaggi in Israele le trovate sul portale della Farnesina Viaggiare Sicuri: www.viaggiaresicuri.it/country/ISR

Leggi anche –> Via libera ai corridoi turistici: si torna a viaggiare alle Maldive e a Sharm El Sheikh

Haifa e il giardino Bahai (iStock)