Morto l’inventore del tiramisù, addio ad Aldo Campeol

Morto l’inventore del tiramisù, addio ad Aldo Campeol. La triste notizia.

morto inventore tiramisù
Morto l’inventore del tiramisù, addio ad Aldo Campeol (Adobe Stock)

È diventato nel tempo uno dei dolci più amati al mondo. Il tiramisù, dolce al cucchiaio che tutti vogliono provare almeno una volta e che tutti provano a fare, anche all’estero, anche in versioni creative.

Purtroppo dobbiamo darvi una brutta notizia: è morto l’inventore del tiramisù, Aldo Campeol, ristoratore di Treviso. Campeol aveva 93 anni ed era il titolare del ristorante “Le Beccherie“.

Leggi anche –> Dolci dei Santi e dei Morti: le specialità della tradizione italiana

Morto l’inventore del tiramisù, addio ad Aldo Campeol

Forse non tutti lo sanno ma il tiramisù è nato a Treviso, in Veneto. L’ideatore di quello che è diventato uno dei dolci al cucchiaio più buoni e ricercati al mondo è Aldo Campeol, titolare del ristorante “Le Beccherie” nella città veneta. Campeol ha inventato la ricetta del tiramisù con la moglie Alba Di Pillo e lo chef Roberto Linguanotto.

Il tiramisù è un dolce di invenzione abbastanza recente, infatti è stato creato nel 1970. Ha poco più di 50 anni, ma la sua popolarità è tale da farlo ritenere un dolce tradizionale. Prima si è affermato in Italia e poi all’estero, conquistando i palati di tutto il mondo.

Come tutti sappiamo, il dolce è preparato con mascarpone, uova e zucchero, mescolati insieme e stesi su una base di savoiardi, imbevuti di caffè, e la superficie spolverata con cacao amaro. Una golosità irresistibile.

La ricetta originale del tiramisù del ristorante “Le Beccherie” è stata depositata con un atto notarile presso l’Accademia Italiana della Cucina soltanto nel 2010. Questo ha fatto sì che nel tempo uscissero delle varianti che si spacciavano come ricetta originale. Soprattutto, è scoppiata una disputa tra i luoghi di origine del dolce. Veneto e Friuli Venezia Giulia si contendono l’invenzione del tiramisù.

Con il deposito della ricetta presso l’Accademia Italiana della Cucina, però, è ormai sancito che il tiramisù è stato inventato a Treviso, al ristorante “Le Beccherie”, da Aldo Campeol, sua moglie Alba Di Pillo, coautrice della ricetta originale, e lo chef del loro ristorante, Roberto Linguanotto.

Esistono altre versioni del dolce, ma non è il vero tiramisù, è qualcosa che gli assomiglia.

Purtroppo, l’ultima notizia sul tiramisù è quella della morte del suo ideatore, Aldo Campeol, che ci ha lasciati all’età di 93 anni. Sarà ricordato per la sua attività di ristoratore e soprattutto per aver regalato al mondo questo fantastico dolce.

Un successo mondiale

Come abbiamo detto, il tiramisù è diventato un dolce molto popolare in tutto il mondo, un classico che oggi viene servito nei migliori ristoranti di tutti i continenti. Al dolce sono dedicati eventi, degustazioni, gare di pasticceria. L’evento più importante e conosciuto è la “Tiramisù World Cup“, una gara rivolta ai pasticceri non professionisti, per una tre giorni tutta dedicata alla preparazione di questo dolce irresistibile.

I vincitori della Tiramisù Wolrd Cup 2021 sono due italiani: Stefano Serafini e Elena Bonali, che hanno vinto rispettivamente nelle categorie “classico” e “rivisitato“. I due vincitori hanno sbaragliato la sbaragliato la concorrenza di oltre 200 avversari, provenienti da tutto il mondo.

Leggi anche –> Dove mangiare il panettone più buono del mondo

Tiramisù (Foto di silviarita da Pixabay)