Dove si mangia il tiramisù più buono del mondo in Italia

L’Italia è inarrestabile e arriva il trionfo anche nella Tiramisù World Cup: due italiani si aggiudicano la vittoria.

L'Italia vince con il Tiramisù World Cup
Mondiali di Tiramisù – AdobeStock

Il tiramisù è uno di quei dolci classici apprezzato non solo in Italia, ma in tutto il mondo. Per questo non stupisce che ogni anno si disputi un gara intitolata Tiramisù World Cup, ma in questo 2021 in cui l’Italia ha fatto incetta di premi, non ci aspettavamo di trionfare anche in questa competizione. E invece…

E invece il 10 ottobre a Treviso si è disputata la finale della gara del Tiramisù più buono del mondo e a trionfare sono stati due italiani Stefano Serafini e Elena Bonali, rispettivamente nelle categorie “classico” e “rivisitato.  I due pasticceri amatoriali italiani (la conditio sine qua non per partecipare al mondiale di Tiramisù è proprio quella di non lavorare in maniera professionale in una cucina) hanno infatti sbaragliato la concorrenza di oltre 200 avversari provenienti da tutto il mondo.

Chi sono i vincitori della Tiramisù World Cup

Stefano Serafini, gioielliere, cucina da sempre in giacca e cravatta per via di una scommessa con la moglie. Oggi ha 62 anni e una passione trentennale proprio per questo dolce incredibile che è il tiramisù. Lui, con la ricetta classica, si è aggiudicato il primo posto nella Tiramisù World Cup 2021 e ha dedicato la vittoria proprio alla sua compagna di una vita e ai figli con cui cucina sempre insieme. Ci sono segreti nel suo dolce al cucchiaio? Pare di sì, ma non vuole assolutamente svelarli!

Assieme a lui a trionfare in questa casa anche Elena Bonali, milanese, ma residente in Belgio dove lavora come insegnante di nuoto. Il suo tiramisù però è qualcosa di straordinario perché si è aggiudicato la medaglia d’oro nella categoria inerente invece la ricetta creativa. E qual è il suo accostamento di ingredienti vincente per questo dolce? Prosciutto e melone! In questa categoria infatti si potevano aggiungere tre ingredienti con la sostituzione del biscotto e proprio l’idea della Bonali ha messo d’accordo tutti i giudici.

 

Insomma, il trionfo italiano nel mondo dello sport, dello spettacolo, del cinema, della musica e ora della cucina, sembra inarrestabile. Una cosa è certa: ora abbiamo tutti voglia di tiramisù.