Meteo settimana 28 giugno: quando finirà il caldo torrido?

Meteo settimana 28 giugno: quando finirà il caldo torrido?. Le previsioni del tempo.

meteo settimana 28 giugno caldo
Meteo settimana 28 giugno: caldo torrido (Foto di Andrea Piacquadio da Pexels)

Come annunciato, si apre una settimana di caldo torrido in Italia, con lunedì 28 giugno già segnalato come il giorno più caldo dell’estate. Farà caldo soprattutto al Centro-Sud. Non mancheranno, tuttavia, i temporali anche forti, portate dalle perturbazioni atlantiche al Nord e sulle Alpi.

Ma quanto durerà il caldo questa settimana? Scopriamolo con le previsioni del tempo.

Leggi anche –> Tutta Italia in zona bianca e senza mascherina. Riaprono le discoteche

Meteo settimana 28 giugno: caldo torrido, fino a quando?

Inizia una nuova settimana , quella che ci porterà nel mese di luglio, all’insegna del caldo torrido. Le temperature massime supereranno i 40° C, in particolare al Sud Italia, con valori record fino a 44° C. Si comincia già da lunedì 28 giugno con il caldo afoso, dopo la breve pausa del weekend almeno al Centro-Nord.

L’anticiclone nord-africano, presente sul Mediterraneo centrale, sarà responsabile della nuova canicola che attanaglierà l’Italia, in particolare le regioni del Centro e del Sud, con il picco delle temperature massime previsto tra martedì 29 e mercoledì 30 giugno. Mentre al Nord, e soprattutto sulle Alpi, una circolazione di bassa pressione porterà nuovi temporali. Come annuncia 3bmeteo.

Nella giornata di lunedì 28 giugno avremo bel tempo quasi ovunque sull’Italia. Le uniche eccezioni saranno alcune velature e stratificazioni alte sulla Sicilia, ma soprattutto piogge e rovesci sulle Alpi occidentali, tra Piemonte e Valle d’Aosta, anche a carattere temporalesco. In serata le precipitazioni raggiungeranno le pianure piemontesi e lombarde. Le temperature aumenteranno, soprattutto al Centro-Sud, con massime fino a 40° C in Sicilia. Tempo meno caldo ma afoso in Liguria. Si raggiungeranno i 38° C sulla Pianura Padana, la Toscana, l’Umbria, il Lazio e la Sardegna. I venti soffieranno deboli.

Per martedì 29 giugno, il tempo continuerà ad essere ancora stabile su gran parte d’Italia, ma con maggiore variabilità sulle Alpi, sempre per effetto della perturbazione atlantica in arrivo dalla Francia. Pioverà su Piemonte e Valle d’Aosta, già dalla mattina. I fenomeni si intensificheranno al Nord durante la giornata, con temporali sulle Alpi Centro-orientali. In serata i fenomeni raggiungeranno le pianure piemontesi e lombarde. Sul resto d’Italia sono previste nubi alte al Centro-Sud e sulla Sardegna. Le temperature aumenteranno ancora al Centro-Sud, con punte fino ai 41-42° C su Basilicata, Calabria e Sicilia orientale. Lieve calo delle massime al Nord e sulla Sardegna, ancora afoso sulla Riviera ligure.

Nella giornata di mercoledì 30 giugno, ultimo giorno del mese, il tempo sarà ancora stabile su gran parte d’Italia e variabile sull’arco alpino, con rovesci e temporali, questa volta sui settori centrali e orientali. In serata le precipitazioni arriveranno fino alle pianure lombarde e venete. Sono previsti anche fenomeni intensi sulle zone pedemontane. Qualche velatura o stratificazione di passaggio è attesa al Sud. Le temperature saranno stabili e ancora molto calde al Sud e in leggero calo al Centro-Nord. Sul medio Adriatico le massime saranno ancora sopra i 35°, in lieve calo sulla Campania. Le regioni colpite dal caldo torrido saranno Basilicata, Puglia, Calabria e Sicilia, addirittura con punte di 45° C sulla piana di Catania.

Da giovedì, con l’inizio del mese di luglio, la tendenza meteo annuncia ancora bel tempo prevalente al Centro-Sud ma con il caldo in lieve diminuzione. Mentre al Nord continuerà ancora il tempo variabile. Le temperature massime dovrebbero tornare su valori normali di stagione su quasi tutta Italia venerdì 2 luglio. Anche se farà ancora caldo sulla Sardegna e sulle regioni più meridionali.

Leggi anche –> Meteo luglio 2021, previsioni di fuoco: che tempo farà

meteo caldo
Le previsioni meteo per i prossimi giorni: caldo rovente (Adobe Stock)