Coprifuoco in Italia: cosa cambia per la misura più contestata

Emergenza Covid: novità sul coprifuoco in Italia, cosa cambia e cosa succederà nei prossimi giorni.

coprifuoco italia cambia
Coprifuoco, Roma di notte (Foto di Dylan Freedom su Unsplash)

A sorpresa nella notte è arrivata una decisione importante della maggioranza di governo sul coprifuoco dalle 22.00 alle 5.00, in vigore in Italia dal novembre 2020.

La misura restrittiva sarà oggetto di revisione a metà maggio. Non si tratta ancora di una promessa di cancellazione ma della possibilità di allentare la restrizione in caso di miglioramento della situazione epidemiologica, sia dal punto di vista della curva dei contagi che dell’andamento della campagna vaccinale. Ecco tutto quello che bisogna sapere.

Leggi anche –> San Marino, abolito anche il coprifuoco: le regole per entrare

Coprifuoco in Italia: cosa cambia nei prossimi giorni

Coprifuoco cancellato già da metà maggio? O almeno orario di inizio posticipato? È quello che potrà accadere in caso di un deciso miglioramento dei numeri dell’epidemia di Covid-19 in Italia, con un importante calo di contagi, e soprattutto ricoveri, e un ulteriore avanzamento della campagna vaccinale. L’obiettivo, infatti, è di portare il numero dei vaccinati a 500mila al giorno ma al momento il numero massimo delle dosi giornaliere di vaccino non ha superato le 396mila, con una media di circa 350mila al giorno. Se il numero sarà aumentato, si potrà vedere un effetto positivo sull’andamento dei contagi.

Nel frattempo si cercano di circoscrivere gli scontri politici sul politici scoppiati in questi giorni sul coprifuoco, con proposte sulla sua revisione anche da parte dei partiti che compongono la maggioranza di governo: la Lega su tutti, ma anche Forza Italia a cui si è aggiunta Italia Viva.

Per evitare fratture in un momento tanto delicato, ieri sera le forze politiche che fanno parte della maggioranza di governo hanno approvato un ordine del giorno alla Camera per una revisione del coprifuoco a metà maggio. Con il documento, le forze politiche impegnano il governo a rivedere i limiti temporali sugli spostamenti imposti dal coprifuoco “sulla base dell’andamento del quadro epidemiologico oltre che dell’avanzamento della campagna vaccinale”.

La revisione potrebbe riguardare non solo il coprifuoco, ma anche le altre misure sulle riaperture. Dunque, se i numeri dell’epidemia fossero incoraggianti potrebbero essere anticipate alcune riaperture previste dall’omonimo decreto.

L’ordine del giorno dei partiti di maggioranza è stato presentato per neutralizzare l’ordine del giorno presentato da FdI che invece impegnava il governo “a disporre, nei provvedimenti di prossima emanazione, l’abolizione del coprifuoco”. Testo che è stato poi respinto dalla Camera.

Leggi anche –> Coprifuoco, è utile? Gli orari e la situazione in Europa

Roma
Colosseo di notte, Roma (iStock)