San Marino, abolito anche il coprifuoco: le regole per entrare

San Marino riaperture: da oggi abolito anche il coprifuoco. Prossimo obiettivo le discoteche. Si può entrare da zona gialla

san marino
A San Marino abolito il coprifuoco: le regole per poter andare in vacanza

Il programma delle riaperture sul Monte Titano prosegue spedito così come le vaccinazioni, tanto che ormai ci sono più vaccini che persone. Mentre San Marino si prepara a diventare Paese Covid-free, diventa l’unico posto in Italia – inteso in senso geografico – a non avere più il discusso coprifuoco. Dal 26 aprile il coprifuoco è infatti abolito, cinema e teatri riaprono così come già hanno fatto i ristoranti.

Nel nostro Paese la misura del coprifuoco fa discutere – dall’orario all’utilità stessa, ma è applicato in buona parte d’Europa. La maggior parte dei Paesi attualmente lo utilizza come misura preventiva e dove non c’è, come il Portogallo, il Regno Unito e ora anche San Marino è perché c’è una situazione epidemiologica che ha portato a rimuovere molte restrizioni.

San Marino, presto aperte anche le discoteche

Dal 12 aprile San Marino ha progressivamente rimosso le restrizioni e riaperto tutte le attività. Già operative le palestre e le scuole di ballo, aperti i ristoranti anche la sera, aperte le scuole, i centri commerciali, tutti negozi. Con la rimozione del coprifuoco la vita a San Marino è pressoché tornata normale.

Ora il Governo della Repubblica del Titano punta alle discoteche. Riaprire le discoteche potrebbe essere la svolta turistica. Mentre la riviera romagnola non potrà riaprirle ancora per chissà quanto sul Monte Titano si potrà tornare a ballare a breve. E ciò porterebbe turisti sul monte e soldi nelle casse.

san marino
San Marino ristoranti aperti e niente coprifuoco

La campagna vaccinale punta ora a immunizzare proprio i più giovani, ovvero la fascia fra i 18 e 40 anni che però risulta essere la più restia al vaccino. Il resto della popolazione è pressoché coperto. E i numeri parlano: i nuovi contagi sono a zero, ci sono 88 persone positive e 10 in terapia intensiva.

Si può andare a San Marino?

Ristoranti aperti senza limitazioni, niente coprifuoco e a breve perfino le discoteche. Un paradiso covid-free che abbiamo in casa. Per i romagnoli quasi in senso letterale. Ma San Marino è uno Stato Estero e per quanto i rapporti fra l’Italia e la Repubblica Sammarinese siano buoni, salire sul Monte Titano non è così automatico.

Fino al 1 maggio sono in vigore delle disposizioni che disciplinano l’entrata dall’Italia alla Repubblica del Titano. Queste esplicitano che:

  • non si può entrare – se non per motivi di salute, per ricongiungimenti familiari, per acquisto di beni non presenti nel proprio luogo di residenza, per raggiungere le seconde case- se si proviene da regioni rosse o arancioni.
  • si può andare a San Marino senza necessità di avere una motivazione se si proviene da regioni gialle.

Dunque visto che buona parte d’Italia in questo momento è in zona gialla, l’ingresso a San Marino è concesso. Dal 1 maggio onde gestire l’afflusso di cittadini italiani è possibile che vengano poste delle restrizioni come il pass vaccinale e che si permetta l’ingresso solo a chi dimostri di aver completato il ciclo vaccinale, abbia avuto il covid e abbia un numero sufficiente di anticorpi, presenti un tampone negativo.

Previous articleIsola Budelli come arrivare e raggiungere la spiaggia rosa
Next articleLa compagnia aerea dove i bambini volano gratis da luglio a ottobre
Giornalista, laureata in Scienze della Comunicazione, web content editor e social media manager. Ho da sempre un'innata curiosità per tutto quello che mi circonda: da bambina mi immaginavo detective e indagavo su tutto per scoprire la verità, immaginandomi protagonista di casi polizieschi e di inchieste giornalistiche (e solitamente era peluche orso il colpevole!). Ho fondato il giornalino scolastico quando avevo 9 anni e da allora non ho mai smesso di scrivere. Ho sempre lo zaino in spalla: adoro viaggiare, scoprire nuove culture, nuovi posti e poterli raccontare. Qualsiasi posto infatti racconta una storia che io voglio conoscere. Quando non scrivo al pc o non sono in viaggio, mi trovate sul palco ad improvvisare oppure a fare trekking con il mio cane o nei reparti di pediatria come clowndottore.