Estate 2021, le regole in spiaggia in Italia

Come si starà in spiaggia in Italia nell’estate 2021. Le regole per una vacanza in sicurezza

lettino spiaggia
Le regole in spiaggia per le vacanze dell’estate 2021

L’estate 2021 è alle porte e si pensa alle agognate – mai come quest’anno – vacanze estive. Con la progressiva riapertura delle attività, scaglionata secondo il calendario del governo, anche gli stabilimenti iniziano a tirare fuori lettini, ombrelloni e sdraio. A fine maggio parte la stagione balneare e bisogna organizzare le spiagge secondo le regole della sicurezza.

Se è vero che quest’estate con la campagna vaccinale ci si attende un’estate meno restrittiva di quello dello scorso anno, ancora sono necessarie delle regole per le spiagge. La distanza sarà infatti una prerogativa ancora da mantenere, così come l’uso della mascherina e il gel disinfettante. La pandemia non è certo finita – purtroppo – ma seguendo le regole potremo vivere un’estate 2021 al mare in sicurezza.

Leggi anche -> Estate 2021 come risparmiare: bonus, offerte e consigli <<

Le regole per l’estate 2021 in spiaggia

Si torna in spiaggia, ma anche per quest’anno gli stabilimenti dovranno adottare dei protocolli di sicurezza. Come è già successo nell’estate 2020 si punta al distanziamento e all’evitare assembramenti. Ma quest’estate i vaccinati e chi ha già avuto il covid potrebbero avere un pass speciale. Lo stesso che si sta pensando di utilizzare per far muovere i vaccinati anche in zone rosse potrebbe essere utilizzato per una diversa mobilità anche durante il soggiorno in spiaggia o in hotel.

Le regole in spiaggia nell’estate 2021

  • ombrelloni distanziati 5 metri l’uno dall’altro
  • lettini a 2 metri di distanza (regola che non si applica se conviventi9
  • percorsi di entrata/ uscita negli stabilimenti
  • vietati buffet e self service nei ristoranti
  • incentivato il pagamento elettronico
  • prenotazione online e su fasce orarie dell’ombrellone
  • disinfezione di lettini e sdraio dopo ogni uso
  • sport di contatto permessi
  • feste in spiaggia vietate
  • piscine aperte con distanziamento

Dunque se ci saranno pass speciali per i vaccinati lo vedremo più avanti per il resto molte sono le stesse regole in spiaggia del 2020. E’ previsto che gli ombrelloni siano posizionati a distanza di 5 metri l’uno dall’altro, che i lettini liberi abbiano almeno due metri di distanza (se si è conviventi questa regola non si applica) e che siano evitate occasioni di assembramento (come ad esempio i buffet o i self service).

Non sembrano al momento esserci molte deroghe alla possibilità di eventi e feste in spiaggia. E’ un punto legato alla disciplina delle discoteche e alle possibilità di controllo sugli ingressi. Dunque per il momento è difficile che possano esserci.

Per quanto riguarda le piscine degli stabilimenti invece potrebbero riaprire a patto di avere spazi a sufficienza per garantire il distanziamento. Gli ingressi saranno contingentati per evitare affollamenti.

La novità nell’estate 2021 è che potrebbero essere riaperti nelle regioni bianche gli impianti sportivi in spiaggia. Dunque si tornerà a giocare a beach volley. Se è infatti è confermato che dal prossimo 26 aprile potranno ricominciare gli sport di contatto torneranno dunque anche gli sport in spiaggia.

Leggi anche -> La spiaggia più low cost dell’estate 2021: dove andare per risparmiare <<

Le attività ludiche per bambini potranno aprire laddove sia possibile contingentare gli ingressi o comunque andrà rispettata una distanza di sicurezza. Insomma sì ai bambini sugli scivoli, ma con un adulto a sorvegliare che non si creino affollamenti.

I gestori degli stabilimenti dovranno poi garantire la disinfezione non solo degli spazi comuni, ma anche di lettini e ombrelloni dopo ogni uso e utilizzare gli stessi per i medesimi clienti se soggiornano per più giorni. Poi dovranno organizzare i percorsi di entrata e uscita per far defluire le persone, favorire i pagamenti elettronici e i servizi all’ombrellone che evitino affollamenti al bar o al ristorante.

Come l’anno scorso si chiede di gestire le prenotazioni online o telefonicamente e di farlo su fasce orarie per evitare assembramenti all’ingresso degli stabilimenti.

Insomma tutti insieme in spiaggia ma a distanza e un po’ alla volta!

Previous articleQuali, quanti e dove sono i ristoranti di Joe Bastianich?
Next articleAllerta venti forti, raffiche fino ai 70 km/h: le regioni più colpite
Giornalista, laureata in Scienze della Comunicazione, web content editor e social media manager. Ho da sempre un'innata curiosità per tutto quello che mi circonda: da bambina mi immaginavo detective e indagavo su tutto per scoprire la verità, immaginandomi protagonista di casi polizieschi e di inchieste giornalistiche (e solitamente era peluche orso il colpevole!). Ho fondato il giornalino scolastico quando avevo 9 anni e da allora non ho mai smesso di scrivere. Ho sempre lo zaino in spalla: adoro viaggiare, scoprire nuove culture, nuovi posti e poterli raccontare. Qualsiasi posto infatti racconta una storia che io voglio conoscere. Quando non scrivo al pc o non sono in viaggio, mi trovate sul palco ad improvvisare oppure a fare trekking con il mio cane o nei reparti di pediatria come clowndottore.