Elba, niente virus: l’isola diventa bianca

L’isola d’Elba come la Sardegna: visto il bassissimo numero di contagiati potrebbe diventare zona bianca

elba
Spiaggia di Padulella, una delle più belle dell’isola d’Elba che potrebbe diventare bianca

La meta per le prossime vacanze potrebbe essere l’isola d’Elba in Toscana. Non solo perché è un’isola bellissima, con spiagge e un mare da favola, ma anche perché potrebbe essere un’oasi senza pandemia. L’Elba e il suo arcipelago potrebbero infatti diventare presto zona bianca e tornare dunque ad una vita quasi normale, senza più coprifuoco, senza chiusure e soprattutto senza paura.

L’Isola d’Elba dunque come la Sardegna che già è zona bianca e guarda in questo momento il Continente tutto rosso e arancione vivere l’ennesimo lockdown. La proposta di rendere zona bianca l’Elba è partita dal governatore della Regione Toscana, Eugenio Giani, di fronte all’esiguo numero di contagi e degli altri parametri. Tanto che il presidente vorrebbe già in settimana chiedere al Governo l’inserimento dell’arcipelago in zona bianca.

Elba in zona bianca: riaperture e turismo

Se l’isola d’Elba e tutto l’arcipelago toscano entrasse in zona bianca significherebbe la riapertura dei ristoranti, di tutte le attività e il ritorno del turismo. Se è vero che ancora non si può viaggiare si possono raggiungere le seconde case. L’entrata in zona bianca sarebbe proprio in concomitanza con l’inizio della primavera e della Pasqua e sarebbe una mano santa per l’economia oltre a un ritorno d’immagine enorme che spalancherebbe la strada per l’estate.

Ma questo entusiasmo seppur supportato dai numeri e dalla bassa incidenza, è frenato dagli stessi sindaci dell’isola d’Elba. E’ troppo alto il timore di un ritorno esponenziale della circolazione del virus. C’è da dire infatti che per quanto bassi i contagi continuano ad esserci.

“La proposta è interessante – ha detto il sindaco di Portoferraio Angelo Zini – ci fa piacere che possa essere ipotizzata una soluzione di questo tipo, ma mi sono sentito con il governatore e gli ho chiesto di usare la massima cautela, non siamo ancora a zero contagi e c’è una serie di problematiche gestionali da affrontare, ci vuole ancora un po’ di tempo”.

Nessuno dei sette sindaci dei comuni dell’Elba è d’accordo nella zona bianca. “Allentare le restrizioni adesso significa ricreare sul territorio un significativo rischio di contagio, è opportuno attendere un altro mese – le parole del sindaco di Campo nell’Elba Davide Montauti pronto a istituire nel suo comune zona arancione se l’isola d’Elba diventasse bianca.

Insomma, vince – giustamente – la prudenza. Molti sono gli aspetti da risolvere prima di una riapertura totale. Come per esempio le vaccinazioni. ” Appoggiamo l’iniziativa dell’Anci – ha detto il sindaco Zini -che chiede di anticipare le vaccinazioni in tutte le isole minori di cui noi siamo la più grande”. Sarebbe un inizio per diventare zona bianca.

Previous articleVaccino Moderna, parte la sperimentazione sui bambini
Next articleLutto nel giornalismo: è morta Isabella Mezza, storico volto Rai
Giornalista, laureata in Scienze della Comunicazione, web content editor e social media manager. Ho da sempre un'innata curiosità per tutto quello che mi circonda: da bambina mi immaginavo detective e indagavo su tutto per scoprire la verità, immaginandomi protagonista di casi polizieschi e di inchieste giornalistiche (e solitamente era peluche orso il colpevole!). Ho fondato il giornalino scolastico quando avevo 9 anni e da allora non ho mai smesso di scrivere. Ho sempre lo zaino in spalla: adoro viaggiare, scoprire nuove culture, nuovi posti e poterli raccontare. Qualsiasi posto infatti racconta una storia che io voglio conoscere. Quando non scrivo al pc o non sono in viaggio, mi trovate sul palco ad improvvisare oppure a fare trekking con il mio cane o nei reparti di pediatria come clowndottore.