Il Duomo di Milano riapre alle visite al pubblico

Il Duomo di Milano riapre alle visite al pubblico, insieme al Cenacolo di Leonardo Da Vinci. Tutte le informazioni utili.

duomo milano riapre
Duomo di Milano (Foto di Ana Jimenez da Pixabay)

Con la zona gialla estesa a gran parte d’Italia, riaprono moltissimi musei, monumenti e luoghi della cultura, sebbene ancora solo nei giorni feriali. Finalmente, nell’assillo di questa pandemia che non vuole lasciarci, possiamo trovare un po’ di sollievo e dimenticarci di quello che accade nel mondo con l’immersione nella bellezza.

Vi abbiamo già segnalato le riaperture di importanti luoghi della cultura in Italia, dalle Gallerie degli Uffizi ai Beni del FAI. Queste sono state le prime e più importanti riaperture, insieme a quelle delle aree archeologiche di Ercolano e Pompei, insieme ad altri musei e monumenti della Campania.

Ora, con il ritorno in zona gialla, dopo lunghi periodi tra zone rosse e arancioni, anche la Lombardia può riaprire le porte dei suoi musei e monumenti ai visitatori. I particolare, segnaliamo la riapertura del Duomo di Milano, da giovedì 11 febbraio, e del Cenacolo di Leonardo Da Vinci, visitabile già da martedì 9 febbraio. Ecco tutto quello che bisogna sapere.

Leggi anche –> I Musei Vaticani riaprono lunedì 1° febbraio

Il Duomo di Milano riapre alle visite

Finalmente riapre alle visite al pubblico il Duomo di Milano, finora accessibile solo per le funzioni religiose e la preghiera. Da giovedì 11 febbraio, invece, anche i turisti (locali) e gli appassionati di arte e storia potranno tornare ad ammirare il capolavoro di architettura gotica che è la Cattedrale di Milano. Le visite, come è per tutti i musei, saranno al momento solo nei giorni feriali, con esclusione di weekend, festivi e prefestivi. Secondo le regole dell’ultimo DPCM che ha permesso la riapertura dei musei nelle Regioni gialle.

I visitatori saranno solo locali, milanesi e lombardi in genere, perché è ancora in vigore lo spostamento tra Regioni diverse, almeno fino al 15 febbraio. Non si conosce ancora se se il divieto sarà prorogato. Con il cambio di governo e le consultazioni in corso, probabilmente ci verrà comunicato all’ultimo momento. Intanto, godiamoci le bellezze che il nostro patrimonio storico e artistico ci offre.

Il Duomo di Milano è chiuso dal 5 novembre scorso. Per la sua riapertura è grande l’attesa anche tra i milanesi. La Veneranda Fabbrica del Duomo, che gestisce il complesso museale della Cattedrale, ha sta organizzando la riapertura nel rispetto delle norme di prevenzione anti-Covid. Per l’accesso alla Cattedrale, infatti, sono previsti diversi percorsi.

Da giovedì 11 febbraio, il Duomo di Milano aprirà alle visite turistiche da lunedì a venerdì, con orario dalle 10.00 alle 17.00. Per una migliore gestione degli ingressi ed evitare le file all’ingresso è consigliato l’acquisto del biglietto online, sul sito www.duomomilano.it. Dove troverete ulteriori informazioni sulle modalità della visita e le regole sanitarie da seguire.

Per invogliare l’acquisto dei biglietti sono proposti sconti fino al 20% sulle visite guidate. Mentre i possessori della Milano Duomo Card avranno tutta una serie di sconti e servizi extra di cui usufruire, tra cui l’ingresso omaggio illimitato al Museo del Duomo e Chiesa di San Gottardo in Corte. Inoltre,  il Duomo Pass Lift prevede un ingresso in omaggio per una o più persone a seconda del tipo di abbonamento. Questo biglietto include, per una sola volta in una data a scelta, l’accesso a Duomo, Area Archeologica, Salita alle Terrazze in ascensore, oltre naturalmente al Museo del Duomo e alla Chiesa di San Gottardo in Corte.

Cenacolo Vinciano

Il Cenacolo di Leonardo Da Vinci, Milano

Non solo Duomo, a Milano si può visitare anche il Cenacolo di Leonardo Da Vinci, la cui riapertura al pubblico è stata già prevista per martedì 9 febbraio. Il capolavoro di Leonardo, refettorio del convento del santuario di Santa Maria delle Grazie, si può visitare da martedì a venerdì, con piccoli gruppi di visitatori ogni 15 minuti. Fino al 12 febbraio i visitatori ammessi saranno fino a un massimo di 12 a turno, per poi aumentare a 18 a turno dal 16 al 21 febbraio.

Anche per il Cenacolo Vinciano è consigliata la prenotazione online, anche con prevendita settimanale. Non solo, i biglietti potranno essere acquistati anche il giorno della visita presso la biglietteria del museo. La pandemia con lo stop ai viaggi, infatti, ha abbattuto le lunghissime file e liste d’attesa per poter accedere al Cenacolo. Impensabile prima della pandemia poter prenotare il giorno stesso della visita.

Per ulteriori informazioni: cenacolovinciano.org

Leggi anche –> L’anno di Dante Alighieri: nel 2021 si celebrano i 700 anni dalla morte

Duomo di Milano sotto la neve (MIGUEL MEDINA/AFP via Getty Images)