I Musei Vaticani riaprono lunedì 1° febbraio

I Musei Vaticani riaprono lunedì 1° febbraio. Tutte le informazioni.

musei vaticani riaprono febbraio
Musei Vaticani, l’esterno della Pinacoteca (Foto di Sailko, CC BY 3.0, Wikimedia Commons)

Era stato già annunciato nelle scorse settimane, ora è ufficiale: i Musei Vaticani riapriranno lunedì 1° febbraio.

La comunicazione ufficiale è arrivata dalla direzione dei musei nel giorno in cui è stata la notizia del ritorno della Regione Lazio in zona gialla. Sebbene i Musei appartengano allo Stato della Città del Vaticano e non all’Italia, di cui tuttavia seguono le norme di prevenzione anti-Covid.

I Musei Vaticani sono rimasti chiusi al pubblico per 88 giorni, la chiusura più lunga dalla Seconda guerra mondiale.

Lunedì 1° febbraio, i visitatori, con prenotazione online obbligatoria, potranno varcare di nuovo le porte dei Musei dal lunedì al sabato, dalle ore 8:30 alle ore 18:30, con ultimo ingresso alle ore 16:30.

Leggi anche –> Beni FAI riaperti nelle Regioni gialle: cosa vedere

Riaprono i Musei Vaticani lunedì 1° febbraio

Nel dare l’annuncio della riapertura per lunedì 1° febbraio, la direzione dei Musei Vaticani comunica che le visite ai Musei e ai Giardini Vaticani saranno impostate secondo i criteri di prevenzione sanitaria anti-Covid.

Giorni e orari di visita

Da lunedì 1° febbraio, i Musei Vaticani saranno aperti dal lunedì al sabato: dalle ore 8.30 alle ore 18.30, con ultimo ingresso alle ore 16.30 (l’uscita dai settori museali ed espositivi inizia alle ore 18.00).

I Musei e i Giardini Vaticani saranno chiusi al pubblico giovedì 11 febbraio, in occasione del 92° anniversario dell’istituzione dello Stato della Città del Vaticano con i Patti Lateranensi.

Le regole ani-contagio in questo caso prevarranno rispetto alle condizioni ordinarie riportate nelle singole sezioni del sito web ufficiale. Precisa la direzione. Pertanto, è consigliata la consultazione delle regole anti-Covid, segnalate in un’apposita sezione del sito web, prima di prenotare la visita.

Musei vaticani
Musei Vaticani: Pinacoteca (Adobe Stock)

Modalità di accesso e di visita

Per poter accedere ai Musei sarà necessario prenotare obbligatoriamente prenotare la visita attraverso il portale ufficiale tickets.museivaticani.va. Per questo periodo di emergenza sanitaria la prenotazione sarà gratuita.

Al momento della prenotazione, occorrerà selezionare l’orario preferito tra quelli che si troveranno a disposizione. Nel giorno di visita si dovrà rispettare con estrema precisione l’orario riportato sul voucher di prenotazione (per esempio: chi avrà prenotato per le ore 10.00 potrà accedere non prima delle 10.00 ed entro e non oltre le ore 10.30). Passata la fascia prescelta di 30 minuti, il personale del Corpo di Custodia preposto al controllo dei voucher potrà impedire l’accesso ai Musei e non si avrà, in questo caso, diritto ad alcun rimborso.

Gli accessi saranno contingentati e organizzati su fasce di ingresso di 30 minuti ciascuna.

Soltanto per le visite guidate organizzate dalla Direzione dei Musei Vaticani e per le visite dei Giardini Vaticani si richiede ai visitatori di presentarsi con 15 minuti di anticipo rispetto all’orario riportato sul voucher, in modo tale da poter svolgere le necessarie operazioni di accoglienza e garantire così il rispetto dell’orario di partenza dei tour.

Leggi anche –> Musei aperti in zona gialla: a Firenze riaprono gli Uffizi

Per accedere ai Musei ed ai Giardini Vaticani è obbligatorio indossare una mascherina a copertura di naso e bocca. La mascherina andrà tenuta indossata per tutta la durata della visita.

Ciascun visitatore sarà sottoposto al controllo obbligatorio della temperatura corporea.Sarà negato l’accesso a tutti coloro che avranno una temperatura corporea pari o superiore ai 37,5° C.

All’interno dei Musei occorrerà mantenere la distanza interpersonale di oltre 1 metro ed evitare assembramenti.

Saranno possibili visite ai Musei Vaticani per gruppi formati da un massimo 20 persone (più la guida). La guida dovrà sensibilizzare al rispetto della distanza interpersonale tra i membri del gruppo nonché a quello di tutte le altre norme e disposizioni vigenti.

Sarà  concessa la possibilità di usufruire degli apparati radio-trasmittenti (group tour), il cui utilizzo sarà obbligatorio per tutti i gruppi con un numero di partecipanti superiore ai 10 visitatori. Gli unici apparati ammessi saranno quelli forniti dal concessionario ufficiale e la distribuzione avverrà nelle postazioni dedicate all’interno dei Musei Vaticani.

La Direzione dei Musei continuerà ad organizzare le consuete visite guidate ai Musei Vaticani e ai Giardini Vaticani per visitatori singoli affidate ai propri operatori didattici, sempre per gruppi costituiti da un massimo di 20 persone. Sarà possibile prenotare la propria visita attraverso la biglietteria online.

Le nuove regole anti-Covid per la visita ai Musei Vaticani: http://www.museivaticani.va/content/dam/museivaticani/pdf/pop_up/covid_musei_vaticani_it.pdf

L’Ufficio Servizi e Rapporti con il pubblico è a disposizione degli utenti per fornire utile assistenza e per rispondere alle domande all’indirizzo mail [email protected].

Leggi anche –> National Gallery di Londra aperta online 24 ore su 24 con tanti eventi

museo vaticani
Musei Vaticani (Jesús Moreno – Oliver-Bonjoch, CC BY-SA 3.0, Wikicommons)