Coronavirus, allarme per i malati senza sintomi: “Ecco quanti sono”

Secondo l’Istituto superiore di sanità (Iss) il 71% dei malati di Coronavirus ha pochi o nessun sintomo, ma meno dell’1% è critico. 

Più di 7 su 10 italiani contagiati dal Coronavirus hanno pochi sintomi o nessun sintomo. È quanto emerge dal report aggiornato dell’Istituto superiore di sanità (Iss) che ha analizzato le caratteristiche degli attuali malati in Italia, rilevando che i casi di Covid-19 più gravi sono circa il 7,3% del totale e quelli che hanno un quadro clinico critico lo 0,7%.

Leggi anche –> Coronavirus, l’esperto sicuro: “Primi vaccini in primavera” 

Leggi anche –> Venezia, positivo al Coronavirus sale sul treno: scene di panico 

Se vuoi seguire tutte le nostre notizie in tempo reale CLICCA QUI

Tampone Covid quarantena

L’insidia nascosta del Coronavirus

Nel dettaglio, il 55,9% degli attuali positivi è asintomatico, il 15,7% è pauci-sintomatico (cioè ha scarsi sintomi), il 21,2% ha sintomi leggermente più lievi. Il 6,6% dei positivi al Coronavirus, invece, accusa sintomi più gravi, e come detto meno dell’1% presenta un quadro clinico preoccupante.

Sempre secondo l’ultimo rapporto dell’Iss un’ampia maggioranza – si parla del 91,2% – dei positivi al Coronavirus sta affrontando l’infezione presso il proprio domicilio o in un’altra struttura. L’8,4% dei pazienti è stato ricoverato in ospedale, e di questi il 9,2% è in terapia intensiva. Ci sono poi i soggetti che si trovano su una Nave Quarantena (lo 0,3%) e i ricoverati all’Ospedale Militare del Celio (lo 0,01%).

Prendendo in esame il periodo che va dal 28 settembre all’11 ottobre scorso, l’Iss evidenzia che circa la metà dei malati (il 47,1%) è compreso nella fascia d’età dai 19 ai 50 anni. Il 24,2% dei positivi ha tra i 51 e i 70 anni, mentre gli over 70 solo l’11,3%. Infine, i bambini e ragazzi (fascia 0-18) contagiati dal Coronavirus rappresentano il 17,3% del totale.

Leggi anche –> Coronavirus oggi | studio italiano spiega perché i maschi sono più esposti 

Leggi anche –> Andrea, guarito dal Coronavirus: “A medici e infermieri va detto grazie” 

EDS