Coronavirus oggi | studio italiano spiega perché i maschi sono più esposti

C’è una particolare tendenza nella pandemia di Coronavirus oggi per la quale gli uomini sono più colpiti delle donne. Il possibile perché.

Coronavirus oggi contagi incidenza
Studio Coronavirus oggi contagi incidenza FOTO Getty Images

Uno studio condotto dall’Università Bocconi di Milano in merito alla situazione Coronavirus oggi in Italia e nel mondo sembra fornire una possibile spiegazione in merito a quello che è il tasso di incidenza del Covid-19. Che colpisce prevalentemente la popolazione maschile rispetto a quella femminile.

LEGGI ANCHE –> Lockdown mirati | Ministero della Salute | ‘Urgente agire subito’

La causa di ciò non avrebbe alcuna implicazione di carattere medico o scientifico, e sembrerebbe riconducibile alla tendenza da parte delle donne nel rispettare alla lettera i provvedimenti imposti per rallentare la diffusione del virus rispetto agli uomini. Quindi sarebbero di più le femmine a lavarsi ed igienizzarsi correttamente le mani, ad indossare in maniera consona le mascherine ed a rispettare il distanziamento sociale. Una cosa che pare avvenire a livello globale. In realtà tutto ciò non rappresenta una risposta certa in merito al decorso del Coronavirus oggi. Ma sarebbe comunque un aspetto fondato su di una verità accertata e comprovata da indagini mirate.

Se vuoi seguire tutte le nostre notizie in tempo reale CLICCA QUI

LEGGI ANCHE –> Nina Zilli Coronavirus | la cantante è positiva | ‘Contagiata al ristorante’

Coronavirus oggi, donne più lige degli uomini a rispettare le regole anti Covid

A tal proposito negli scorsi mesi di marzo ed aprile, 21.649 soggetti intervistati in diversi Paesi del mondo (Australia, Austria, Francia, Germania, Gran Bretagna, Italia, Nuova Zelanda e Stati Uniti, n.d.r.) nell’ambito del progetto REPEAT (REpresentations, PErceptions and ATtitudes on Covid-19) ha raccolto una serie di risposte. Risposte tali da poter delineare precisi comportamenti che caratterizzano uomini e donne. Le seconde tendono a rispettare di più le regole anti Coronavirus oggi come nei mesi passati. Con una media di circa il 5% in più alle varie voci (uso della mascherina, rispetto delle distanze fisiche, divieto di creare e/o partecipare ad assembramenti, tossire nella piega del gomito…). Nelle fasce di età più giovane questa differenza nell’essere ligi ai comportamenti consoni è più ridotta. Ma aumenta sempre di più all’aumentare dell’età. Inoltre le differenze tra uomini e donne nell’assumere atteggiamenti corretti scendono tra individui con redditi più alti e nelle coppie sposate o conviventi.

LEGGI ANCHE –> Lockdown a Natale | Crisanti | ‘Con questi numeri avverrà prima’