Annalisa Malara, chi è il medico che ha scoperto il primo caso di Covid-19

Annalisa Malara è l’anestesista che ha diagnosticato il primo caso italiano di Coronavirus. Ecco tutto quel che c’è da sapere su di lei. 

Era il 20 febbraio scorso quando un giovane e brillante medico, Annalisa Malara, individuò in Mattia Maestri il paziente 1 dell’epidemia di Coronavirus in Italia. Ecco tutto quel che c’è da sapere su di lei.

Leggi anche –> Coronavirus: Mattia ‘paziente 1’ di Codogno, la sua storia

Leggi anche –> Coronavirus, viaggio nell’Italia in lockdown – VIDEO

Se vuoi seguire tutte le nostre notizie in tempo reale CLICCA QUI 

L’identikit di Annalisa Malara

Annalisa Malara è nata a Cremona nel 1982. Fin da piccola sognava di indossare il camice bianco (i suoi compagni di liceo la ricordano anche come una grande amante della matematica e dello sport, soprattutto della corsa) ed è riuscita a coronare il suo sogno. E’ infatti un medico chirurgo specializzato in Anestesia e Rianimazione all’Università di Pavia. Dopo la formazione presso il Policlinico San Matteo di Pavia, ha prestato servizio come anestesista rianimatore prima all’Ospedale civile di Vigevano e, attualmente, all’Ospedale Maggiore di Lodi, cui afferisce anche la struttura ospedaliera di Codogno. Qui Annalisa era di turno il 20 febbraio 2020, quando venne ricoverato quello che si sarebbe in seguito rivelato come il primo caso accertato di Covid-19 in Italia. Annalisa vive a Lodi e ama molto anche la montagna.

In questi giorni esce per Longanesi “In scienza e coscienza”, il suo primo libro. “Per esclusione ho concluso che se il noto falliva, non mi restava che entrare nell’ignoto” ha detto la dottoressa Malara a Repubblica a proposito della sua scoperta. “Mattia dal 14 febbraio aveva la solita influenza, che però non passava. Il 18 è venuto in pronto soccorso a Codogno e le lastre hanno evidenziato una leggera polmonite. Il profilo non autorizzava un ricovero coatto e lui ha preferito tornare a casa. Questione di poche ore: il 19 notte è rientrato e quella polmonite era già gravissima”. Il resto è storia.

Leggi anche –> Coronavirus, mascherina obbligatoria anche per attività motoria all’aperto

Leggi anche –> Coronavirus, il ministro Speranza: “Il vaccino arriverà molto presto”

EDS