Home News Pietro Genovese | investì due ragazze a Roma | ‘Musica troppo alta...

Pietro Genovese | investì due ragazze a Roma | ‘Musica troppo alta ai domiciliari’

ULTIMO AGGIORNAMENTO 15:48
CONDIVIDI

A dicembre 2019 investì Gaia e Camilla, per Pietro Genovese di recente ecco un’altra vicenda che fa discutere. “I vicini hanno dovuto chiamare i carabinieri”.

Pietro Genovese
Carabinieri da Pietro Genovese ai domiciliari Foto dal web

Nuovo controverso episodio che vede coinvolto Pietro Genovese. Lui è il figlio del regista Paolo, che il 22 dicembre 2019 travolte le giovanissime Gaia Von Freymann e Camilla Romagnoli nei pressi di Ponte Milvio a Roma.

LEGGI ANCHE –> Genovese | chiesto il giudizio immediato | investì Gaia e Camilla

Una circostanza tanto tragica quanto contraddistinta da responsabilità che i legali del ragazzo hanno attribuito anche alle due vittime, colpevoli a loro dire di avere attraversato la strada non sulle strisce e con semaforo pedonale rosso, mentre era notte e pioveva. D’altro canto anche Pietro Genovese pare avesse da rispondere di una condotta al volante non proprio ineccepibile. Il ragazzo si trova sottoposto a provvedimento di arresti domiciliari dallo scorso 26 dicembre. Adesso ha ricevuto una segnalazione ai carabinieri da parte di alcuni suoi vicini di casa, per un episodio verificatosi lo scorso 22 maggio. Infatti Genovese ha disturbato il vicinato sparando musica a volute eccessivamente alto.

Se vuoi seguire tutte le nostre notizie in tempo reale CLICCA QUI

LEGGI ANCHE –> Gaia e Camilla, uccise a Roma | Parla Davide Acampora, in auto con Pietro Genovese 

Pietro Genovese, visita a casa dai carabinieri per il volume troppo alto

Cosa comprovata dalle stesse forze dell’ordine arrivate al suo domicilio per verificare la cosa. I decibel arrivavano fino in strada. In quel frangente era presente anche uno degli amici che, da passeggero, ha assistito dal vivo alla scena in cui Genovese investì Gaia e Camilla. Ma oltre alla visita delle autorità a casa, non ci sono stati più altri provvedimenti nei confronti del 21enne. Il quale, in quella circostanza, aveva provveduto ad abbassare il volume. Intanto il processo a suo carico è iniziato giusto lo scorso 13 luglio.

LEGGI ANCHE –> Incidente Ponte Milvio, via al processo per la morte di Gaia e Camilla