Home Dove, come e quando Bagaglio a mano consentito in cabina, il regolamento Enac

Bagaglio a mano consentito in cabina, il regolamento Enac

ULTIMO AGGIORNAMENTO 11:48
CONDIVIDI

Bagaglio a mano consentito in cabina, il regolamento Enac per i voli in Italia.

bagaglio mano cabina enac
Aereo (Adobe Stock)

Come sappiamo, dal 26 giugno in Italia non si può più portare a bordo delle cabine degli aerei il trolley o bagaglio a mano ingombrante. Si tratta del trolley di piccole dimensioni, per molti tuttavia sufficiente come bagaglio per un viaggio breve, o di borsoni o zaini grandi che finora le compagnie aree hanno accettato come bagaglio a mano da riporre nelle cappelliere sopra i sedili. Molte compagnie aeree, ancora, non richiedono il pagamento di un supplemento per questo tipo di bagaglio, mentre da un paio di anni Ryanair e Wizz Air hanno introdotto un supplemento o l’obbligo di acquistare il biglietto con imbarco prioritario per portarlo in cabina.

Ora, le misure di sicurezza sanitaria contro il nuovo coronavirus vietano questo tipo di baglio in cabina. Il provvedimento è stato adottato dall’Enac, Ente nazionale per l’aviazione civile, in ottemperanza alle disposizioni del DPCM dell’11 giugno scorso, ed è valido per tutti i voli, nazionali e internazionali, in partenza e in arrivo negli aeroporti italiani.

I passeggeri potranno portare a bordo in cabina solo effetti personali e piccole borse. Scopriamo quali.

Leggi anche –> Voli aerei, nuove regole: autocertificazione, divieto trolley e sedili vuoti

Bagaglio a mano consentito in cabina

Da venerdì 26 giugno a bordo degli aerei nazionali o internazionali che arrivano o partono dall’Italia non sono più consentiti in cabina trolley piccoli, borsoni o zaini e tutti quegli oggetti più o meno ingombranti che rientrano nella definizione di bagaglio a mano e che finora le compagnie aeree hanno ammesso nelle cabine dei loro aerei, da riporre nelle cappelliere sopra i sedili, gratis o su pagamento di un supplemento.

Questo tipo di bagaglio dovrà essere obbligatoriamente imbarcato in stiva. Il motivo del provvedimento è di natura sanitaria, per prevenire i contagi da Covid-19: si vuole evitare l’assembramento dei passeggeri a bordo degli aerei mentre ripongono i loro bagagli nelle cappelliere, il cui utilizzo non è più consentito, sulla base del nuovo provvedimento.

Secondo gli esperti, infatti, l’uso delle cappelliere per riporre il trolley e il bagaglio a mano ingombrante e gli spostamenti in cabina con questo bagaglio creano troppe occasioni di contatto tra i passeggeri.

A bordo delle cabine degli aerei si potranno portare solo effetti personali, piccole borse o zaini di dimensioni ridotte, da riporre nello spazio sotto al sedile di fronte al passeggero, durante il volo.

Leggi anche –> Come cambia volare in aereo dal 15 giugno 2020: tutte le novità

Aeroporto di Roma Fiumicino (ANDREAS SOLARO/AFP via Getty Images)

Il regolamento Enac

L’Enac ha precisato quale tipo di bagaglio i passeggeri potranno portare con sé a bordo degli aerei, in cabina.

È consentito portare in cabina – scrive Enac – un solo bagaglio a mano, la cui somma delle dimensioni non superi complessivamente 115 cm.

Al passeggero è consentito inoltre, salvo particolari restrizioni della compagnia aerea, portare con sé a bordo ulteriori articoli, come ad esempio:

  • borsetta o borsa portadocumenti o PC portatile
  • apparecchio fotografico, videocamera o lettore CD
  • apparecchio telefonico mobile, altri apparati elettrici/elettronici di piccole dimensioni, di uso abituale
  • soprabito o impermeabile
  • ombrello
  • stampelle o altro mezzo per deambulare
  • articoli da lettura per il viaggio
  • culla portatile/passeggino e latte/cibo per bambini, necessario per il viaggio
  • articoli acquistati presso i “duty free” ed esercizi commerciali all’interno dell’aeroporto e sugli aeromobili
  • medicinali liquidi/solidi indispensabili per scopi medicoterapeutici e dietetici strettamente personali e necessari per la durata del viaggio. Per i medicinali liquidi è necessaria apposita prescrizione medica
  • sostanze liquide nei limiti consentiti

Per aggiornamenti e ulteriori informazioni rimandiamo al sito web dell’Enac: www.enac.gov.it/news/coronavirus-covid-19-informazioni-ai-passeggeri

Sull’utilizzo delle cappelliere, l’Enac ha pubblicato alcune precisazioni, spiegando che il divieto di utilizzo delle cappelliere è limitato ai voli dove non viene effettuato il distanziamento sociale a bordo; viceversa, l’utilizzo delle medesime è consentito sui voli dove viene attuato tale distanziamento.
Infatti, nell’Allegato 15 del DPCM 11/6/2020 è indicato il divieto di portare a bordo bagagli di grosse dimensioni tra le condizioni affinché i vettori possano beneficiare della deroga sul distanziamento a bordo dell’aeroplano.

Da ultimo, per i voli sui quali è vietato l’uso delle cappelliere, si chiarisce che per ragioni di sicurezza aeronautica, i passeggeri che occupano o le prime file o i posti nelle file adiacenti alle uscite di emergenza, non possono collocare il bagaglio a mano sotto i sedili di fronte; pertanto, tali passeggeri potranno mettere il bagaglio a mano ammissibile a bordo direttamente nella cappelliera.

Leggi anche -> Dove si può andare in viaggio quest’estate: i Paesi con le frontiere aperte

ryanair offerte
Aereo Ryanair (iStock)